Byron Bay – Australia, una citta’ senza eguale

Poco meno di 800 km a nord di Sydney abbiamo trovato il nostro paradiso in terra: Byron Bay.

Byron e’ una graziosa cittadina che conta circa 6,000 anime ma, durante i mesi estivi, il numero degli abitanti si quadruplica (e forse va anche oltre). A primo impatto non sembra cosi’ diversa da tutte le altre cittadine di mare che abbiamo attraversato lungo la nostra risalita della East Coast, ma e’ bastato fermarsi qui per qualche ora per immergersi nell’atmosfera unica di Byron Bay.

Bellezza e fascino ineguagliabili, easylife, spiagge sensazionali, la giusta dose di intrattenimento, ristoranti e piccoli caffe’. Circondata da splendidi parchi naturali, qui la gente vive di surf, sole, mare e feste tutto l’anno. A Byron troverete sia il tipico surfista australiano e potrete sia immergervi nella cultura new age e delle terapie alternative. Non aspettatevi di trovarci le catene di fast-food tipo MC Donald’s, megastore o ancora i grattacieli che hanno rovinato la vicina Gold Coast, ma “who care”?

Byron Bay e’ semplicemente la Città Ideale con quel tocco alternativo ma non troppo -come invece la vicina Nimbin – dove di certo non vi annoierete.

Tra i mesi di giugno e novembre ad intrattenervi c’è sicuramente anche lo spettacolo naturale delle megattere (enormi cetacei simili alle balenottere) durante  la loro risalita verso le acque tranquille della baia di Hervey Bay per poi, dopo essersi riprodotte, ritornare indietro all’Antartide con i loro cuccioli.

Non vi dico che emozione scrutare questi giganti del mare dal vivo…vederli saltare e spruzzare in mare a poche centinaia di metri da noi, dal faro di Cape Byron. Siamo rimasti incantanti per ore ed ore ad ammirare molti esemplari ripercorrere quella stessa via. Questo grazie al fatto che il promontorio di Byron Bay e’ il punto più occidentale dell’entroterra australiano e da qui è più facile vedere questi cetacei durante questa loro emigrazione.

Per chiudere le nostre giornate passate qualche ora in acqua, qualche ora sulla spiaggia e qualche ora passeggiando tra i parchi nazionali dei dintorni non poteva non esserci la spettacolare vista del tramonto sull’oceano dal faro di Byron Bay. Ma…. la notte e’ giovane!

Curiosita’

  • Gli abitanti di Byron Bay sono fin troppo “easygoing” ( in poche parole facilitoni) tanto e’ vero che non si fanno problemi a prendere il sole in versione integrale nella più tranquilla spiaggia di Tallow Beach.
  • Watego Beach, invece, è il luogo dove i surfisti cavalcano le onde. Se non siete esperti nuotatori e tantomeno surfisti, fate attenzione ad imbattervi in queste acque e in quelle di Tallow Beach poichè entrambe non sono sorvegliate da bagnini ed esistono correnti che vi possono trascinare facilmente al largo. Per quanto incantevole possa sembrare il mare azzurro di Byron quando le onde si gonfiano non è altrettanto piacevole trovarcisi in mezzo.
  • Forse in queste acque vivono anche dei piccoli squali ma e’ molto più probabile ritrovarsi a nuotare accanto a dei delfini che sfidano le onde soprattutto nella zona di Tallow Beach.
  • Vi ho gia’ detto che gli abitanti di Byron sono “easy” ma particolari?…. se volete infatti parcheggiare in molte vie del centro cittadino dovete sistemare la macchina retro-fronte a 135°, apparentemente cosi’ e’ piu’ facile, altrimenti multa assicurata! Non dite che non vi avevo avvertito J.
The following two tabs change content below.
Instancabile viaggiatrice, di quelle curiose e fai da te! Ha girato il mondo per quasi un anno con lo zaino in spalla per poi tornare con un bagaglio pieno di esperienze, ricordi e un'insaziabile voglia di continuare a viaggiare.

Latest posts by marta (see all)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here