A spasso per il mondo, ma serve il visto turistico?

Prima di affrontare un viaggio all’estero, magari un giro del mondo come noi, è fondamentale informarsi ed ottenere per ogni paese l’eventuale visto turistico.
Prima della nostra partenza per il nostro lungo viaggio, abbiamo verificato i documenti necessari di ogni paese con le relative ambasciate, principalmente attraverso i loro siti web. L’ ultima cosa che volevamo era infatti quella di  affrontare un volo di 10 ore per poi scoprire di non avere le carte in regola e vederci negato l’ingresso.

Alcuni paesi rendono queste procedure molto semplici o in alcuni casi non necessarie per soggiorni turistici brevi, in particolare per incentivarne il turismo, mentre altri, come gli Stati Uniti, sono piu’ scrupolosi.

Qui di seguito ecco quello che ho scoperto sul visto turistico e relativi requisiti necessari per ottenerlo per un cittadino italiano intenzionato a visitare i seguenti paesi (questi erano quelli previsti dal nostro itinerario del giro del mondo):

Hong Kong: 3 mesi di visto gratis in entrata; per maggiori dettagli potete consultare il sito ufficiale di Hong Kong e dell’ufficio immigrazioni HK Government Immigration Dept .

Thailandia: 30 giorni esenzione dal visto turistico ma con conferma del volo di andata e ritorno in uscita dalla Thailandia.

Nel nostro caso data la permanenza piu’ lunga abbiamo richiesto  il visto turistico di 60 gg presso l’amabiascata thailandese a Londra (vivevamo li) al costo di £28 cad. (circa 35 Euro a testa).
C’e’ un trucco che alcune persone fanno per evitare il pagamento di questa tassa di soggiorno: basta oltrepasssare il confine della Thailandia, attaversando per esempio il confine con la Cambogia o con la Malesia, e rientrare ottenendo così al rientro altri 30 giorni di esenzione dal visto. Noi preferiamo semplificarci la vita e pagare questa piccola tassa. Se però scegliete questa opzione sappiate che il numero di ingressi è limitato ad un soggiorno totale di 90 gg nell’arco di 6 mesi.
Per ottenere il visto turistico tailandese basta presentarsi all’ambasciata con i seguenti documenti:
– passaporto con validita’ non meno di 6 mesi;
– modulo di domanda per il visto debitamente compilato e firmato;
– 2 foto recenti formato passaporto;
– dimostrazione di mezzi finanziari a sostegno del soggiorno attraverso un estratto conto per almeno 20,000 Bahts per persona.
L’Ambasciata Thailandese in Italia si trova in Via Nomentana, 132 – Roma Tel. 06 86204381/82
Malesia: non c’e’ bisogno del visto turistico per periodi inferiori ai 90 gg; all’entrata verra’ rilasciato un permesso di soggiorno valido per 90 gg , se non erro gratis.
Singapore: non e’ necessario alcun visto turistico per un periodo inferiore a 30 gg.
Australia: ‘free EVisitor Visa’ visto turistico valido per 3 mesi per ogni ingresso entro un periodo di 12 mesi dalla data di concessione (in sostituzione dal 27/10/08 alla Visitor ETA). Per ottenere questo visto turistico e’ necessario richiederlo almeno 2 settimane prima della partenza, e’ gratuito e puo’ essere effettuato facilmente attraverso il sito online del Dipartimento Immigrazione Australiano (e’ un processo molto semplice) .

Nuova Zelanda: visto turistico di 3 mesi gratuito ‘free visa’ . Si ottiene direttamente in aeroporto e basta essere in grado di fornire, nel caso venisse richiesto, un biglietto d’aereo di uscita dal paese e comprovare sufficienti finanze per la durata del soggiorno.

Isole Cook : 31gg visto gratuito rilasciato direttamente all’aeroporto all’ingresso mostrando un biglietto gia’ prenotato di uscita dal paese.

USA: il Programma Viaggio senza Visto gratuito concede un soggiorno a tutti i turisti fino a 90gg ma e’ obbligatoria una registrazione online almeno 3 gg prima di imbarcarsi in un qualsiaso volo per l’America (vale anche per una crociera). La registrazione va effettuata attraverso il sito internet del Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (Homeland Security Plan) e va a sostituire il modulo cartaceo I-94W che veniva consegnato precedentemente durante il volo d’arrivo. Avete mai visto le stupide domande? Del tipo se sono un criminale ricercato lo metto per iscritto? Mah…

In aggiunta devi avere un passaporto ottico o digitale valido (con “<<<” in basso nella pagine delle informazioni personali).  Meglio comunque non scherzarci con gli Stati Uniti, qui ottenere il visto turistico e’ roba seria! Infatti anche seguendo tutte le procedure richieste e ottenendo l’autorizzazione online del visto turistico, nella maggior parte dei casi quasi istantanea, cio’ non toglie che all’ingresso gli addetti del US Customs vi possono rifiutare l’ingresso… state attenti a non fare gli antipatici!

Queste sono le informazioni che abbiamo raccolto per il nostro giro del mondo di qualche anno fa. Attenti che le cose potrebbero essere cambiate, quindi informatevi sempre bene con le relative ambasciate prima di partire per ogni viaggio!


The following two tabs change content below.
Instancabile viaggiatrice, di quelle curiose e fai da te! Ha girato il mondo per quasi un anno con lo zaino in spalla per poi tornare con un bagaglio pieno di esperienze, ricordi e un'insaziabile voglia di continuare a viaggiare.

Latest posts by marta (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here