In avvicinamento a Kathmandu

Dopo un gradevole giro tra giungla, montagne e gente cordiale affatto impicciona, sono sceso a sud, lasciando cosi’ il Sikkim e le sue fortunatamente poco turistiche lande. Purtroppo la pioggia persistente non mi ha concesso molto, così l’altro giorno ho preso una jeep collettiva che mi ha portato ancora una volta nel caos ‘dell’India verace’ di Siliguri.

La mattina dopo mi sono svegliato presto e ho fermato un minibus che, a detta del bigliettaio, era un non-stop diretto alla contigua frontiera nepalese. Invece, anche se gia’ nell’intimo lo sapevo, era un bus locale che si fermava ad ogni istante per avere piu’ passeggeri possibile.Ci si è messo anche il bigliettaio che, pensando non conoscessi il prezzo del biglietto, non volema darmi il resto. Un po’ arrabbiato sono giunto alla frontiera nepalese, ma ormai il nuovo passaggio verso le terre alte mi attendeva.

La prima citta’ nepalese nel confine autorizzato agli stranieri e’ Kakabhitta, nella zona sudest e tropicale del Nepal. A questo punto ero informato che le cose non erano cosi’ facili per raggiungere la capitale; le inondazioni causate dalle forti piogge monsoniche che nello stato indiano del Bihar hanno provocato molte vittime, anche in Nepal avevano fatto disastri, distruggendo il ponte sul fiume Koshi e quindi bloccando la mobilita’ in mezzo Paese. In pochi minuti quindi sono stato costretto a cercare un volo diretto su Kathmandu. L’aeroporto di questa cittadina era tutto un programma con i controlli e le modalita’ d’imbarco realizzati manualmente.

Qua ho conosciuto Anitha, una Nepalese che mi ha aiutato per le traduzioni. Prima di imbarcarci mi raccontava che due mesi prima il volo per Kathmandu era stato cancellato causa maltempo. L’aereo ad elica della Yeti air ci ha accompagnato a destinazione senza problemi. Per limitare il rumore interno all’aereo le hostess offrivano… cotone idrofilo. Alle due del pomeriggio ero nella capitale.

Da Travel Viaje Viaggio Voyage

Foto da Flickr: album di Jmhullot

The following two tabs change content below.
Stefano M.

Stefano M.

Scrive su Travel On The Road, il blog dedicato a racconti, immagini di viaggio, sonorità e alla mente del viaggiatore.
Stefano M.

Latest posts by Stefano M. (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here