Vigo, la Spagna che non ti aspetti

Tralasciata spesso per le più famose Santiago de Compostela o per sconfinare nel Portogallo – la città di Oporto e’ raggiungibile in meno di due ore d’auto – ci sarebbe più di un buon motivo per soffermarsi a Vigo. Affacciata sull’Atlantico e con 300’000 abitanti, che la fanno la città più popolosa della Galizia, Vigo non è la classica meta turistica e nemmeno una città architettonicamente parlando bella ma per il viaggiatore che sapra’ andar oltre il primo colpo d’occhio si rivelera’ una città intrigante, tutta da scoprire. Ecco quattro aspetti su tutti.

Il fascino industriale di Vigo

Inutile negarlo, Vigo è un’importante città industriale e commerciale le cui attività ruotano attorno al mare. Ma è proprio questo suo aspetto che mi ha incuriosito. Basta andare oltre il classico itinerario turistico, racchiuso attorno alla marina, e recarsi al Museo Anfanco per capire il passato marittimo di Vigo. Si tratta di un piccolo museo dedicato all’industria della trasformazione e della conserva dei prodotti del mare dell’omonima associazione. Nessuno ama il pesce in scatola come gli spagnoli! Non si limitano a conservare tonno, acciughe, sgombro e sardine ma anche vongole, cannolicchi, cozze e molti altri pesci e frutti di mare… l’importante da queste parti è non chiedere il polpo in scatola, sarebbe un sacrilegio!

guida di viaggi di Vigo, Galizia - Spagna

Aiutati da un percorso fotografico si possono ammirare vecchie foto che “intrappolano” delle donne al lavoro ed e’ possibile vedere da vicino alcuni macchinari dei primi del ‘900. Una collezione di scatole di latta serigrafate illustrano l’evoluzione ed i cambiamenti nella comunicazione e nella pubblicità in questo settore.

Magari una volta usciti dal museo avrete appreso qualche segreto della salamoia e della conserva sott’olio da condividere con le vostre nonne. Unica pecca e’ la suggestiva location del museo Anfanco, ubicato su un piccolo colle al di sopra della citta’, raggiungibile con bus o in taxi. Piu’ comodo invece al porto turistico di Vigo e’ un altro museo dedicato al mare e alla pesca: il Museo Do Mar  (€3) dove conoscere anche l’ecosistema marino di questa parte della Galizia.

 

Il mare e le baie incontaminate di Vigo

Visitare Vigo, Spagna

Oltre ad essere un importante porto commerciale Vigo è anche uno dei principali porti turistici d’Europa, non a caso la città viene soprannominata la “Porta sull’Atlantico“. Gli amanti della nautica sportiva hanno chilometri di coste da esplorare nelle acque tranquille della Rias, lunghi fiordi che si fanno strada nella costa verde e collinosa, o solcando le acque più movimentate dell’Atlantico.  Non mancano poi gli appuntamenti internazionali con la vela.

Ma la citta’ di Vigo ha capito l’importanza e la bellezza delle sue risorse naturali e del delicato ecosistema marino che tutela rigidamente.  La pesca, come le immersioni marine e altri sport, sono strettamente controllate come anche la visita alle famose Isole Cies.

Anche se non siete dei diportisti potete raggiungere comodamente questo archipelago tropicale: se siete un gruppetto di amici potrete noleggiare una barca charter per esplorare la “ria” (a €30 a testa) e le Cies oppure imbarcarvi in uno degli imponenti traghetti giornalieri (€16) che in 40 minuti vi sbarcheranno nella famosa e bianchissa spiaggia di Praias das Rodas, nel Parco Nazionale delle Isole Atlantiche.

Consiglio: se optate per la barca a vela meglio munirsi di pastiglie per il mal di mare. Nonostante la Ria di Vigo e’ un’insenatura protetta dai venti e dalle correnti del mare aperto, lasciato il porto a metà via con le Cies si inizia a ballare.
 

 La Vigo turistica

Viaggio a Vigo, Spagna

Nonostante Vigo sia una città giovane, fiorita a partire dalla meta’ dell’800, non mancano delle tracce interessanti del suo passato. Basta passeggiare nel barrio O Berbés, il vecchio quartiere di pescatori, o tra il fascino decadente del Casco Vello fino ad arrivare ai sontuosi palazzi signorili dei primi ‘900 lungo la Rua do Principe, che mi ricordano uno stile quasi coloniale, per immergersi nella sua storia. Ma per scavare nelle origini piu’ antiche di Vigo bisogna dirigersi a O Castro, con la sua fortezza ed i resti di un insediamento celtico.

attrazioni di Vigo, Spagna

 

La Vigo che ti prende per la gola

visitare vigo galizia

La cucina gallega di Vigo è stata una gustosissima sorpresa, una vera celebrazione dei sapori dei prodotti locali. Dimenticatevi la paella e lasciate spazio a frutti di mare, crostacei, molluschi ed al pesce di ogni genere ma anche a gustosi affettati e piatti a base di carne, il tutto bagnato da ottimi vini o da una cañas – birra – ma rigorosamente Estrella Galicia!

cucina tipica Galizia

Non dimentichiamo poi che la Spagna è conosciuta per la sua movida e anche Vigo non è da meno: si inizia la serata con canas y tapas per poi passare il dopocena nei tanti locali che animano le notti di Vigo…. ah tenete a mente che in Spagna si cena tardi e si esce ancora più tardi… i bar iniziano a riempirsi attorno alle 2 del mattino!!

 

Verlo para querelo : questo lo slogan turistico di Vigo e se vi ho incuriosito almeno un pò andate a scoprirla da voi!

 

Informazioni utili:

– nel sito ufficiale del turismo de Vigo potete scaricare gratuitamente una mini guida sulla città di Vigo;
– se avete in mente un viaggio in Galizia e a Vigo tenete presente che le isole Cies sono accessibili a partire da aprile solo in alcuni weekend in occasione delle festività e successivamente, con collegamenti giornalieri, da giugno a settembre. Non vorrete venir fin qua e perdervi lo spettacolo naturale di questo arcipelago, no?

 

The following two tabs change content below.
Instancabile viaggiatrice, di quelle curiose e fai da te! Ha girato il mondo per quasi un anno con lo zaino in spalla per poi tornare con un bagaglio pieno di esperienze, ricordi e un'insaziabile voglia di continuare a viaggiare.

Latest posts by marta (see all)

4 Commenti

  1. In effetti non è una località che si sente molto negli itinerari turistici ma ha sicuramente molto da offrire.
    Ci andrei attirato soprattutto dal Pulpo a la gallega.
    Lo sogno da anni ma non sono mai riuscito ad assaggiarlo.

  2. Il Polpo a la gallega sarebbe sicuramente un buon motivo per andarci :DD
    Effettivamente Vigo è un pò fuori dalle classiche rotte di noi italiani – anche se molto popolare in Galizia e nel resto della Spagna – ma meno male che ci sono stata, ora posso ricredirmi!

  3. Mi dispiace, ma Vigo e orribile, niente interessante da vedere veramente. Se volete visitare due città bellissime in Galizia, andate a Pontevedra ed a Santiago di Compostella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here