Il sentiero degli Dei – trekking lungo la Costiera Amalfitana

“Quella costa ripida, dove si abbandonano gli Dei, dove si ritrova un sé perduto…” così D. H. Lawrence descrive il Sentiero degli Dei, uno dei più meravigliosi paesaggi della nostra Italia e uno dei più bei percorsi trekking in assoluto.
Le immagini che regala riescono a mozzare il fiato, e neppure la fatica riesce ad averla vinta una volta che si è di fronte a quella vista. Immagini che fanno dimenticare la fatica che si è fatta per conquistarle, che regalano sensazioni di immenso, difficili da descrivere a parole.

Sentiero degli Dei Costiera Amalfitana Trekking

Un percorso che si snoda per circa 10 km a picco sul mare, ad un altezza di 600 metri, che regala un’emozione ad ogni angolo.
Ha vari punti di partenza, che lo rendono anche più corto, ma noi abbiamo optato per il percorso intero, così siamo partiti da Bomerano, una frazione di Agerola, e arrivati a Positano, accompagnati per più di metà percorso, dalla magnifica vista dell’isola di Capri.

Non eravamo per niente abituati a cosa ci aspettava, perché tutti i siti internet parlano di percorso facile, dove portare anche i bambini, e con indicazioni perfette. Se lo fate da soli, non date retta a tutto questo: non portate bambini e cercate di rimediare una cartina dettagliata del percorso. Magari, se riuscite, imparate le indicazioni dei percorsi alpini, vi saranno utili (ve ne do una io: non essendoci indicazioni, seguite le bandierine bianche rosse, indicano che state proseguendo sul sentiero giusto).

Sentiero degli Dei Costiera Amalfitana trekking più belli

Il nostro Sentiero degli Dei è iniziato da una piccola stradina in discesa, che nasce dalla Piazza Capasso di Bomerano. Una stradina sterrata, tra antiche mura e alberi verdi, che conduce ad un ponte di legno… roba da fare invidia a Indiana Jones!
Superato il ponte di legno e salita una alta scala di pietra ricoperta di erba (sempre più Indiana Jones, non vi pare?) il sentiero sbocca su una strada asfaltata, che bisogna percorrere in salita, la quale conduce all’inizio vero e proprio del Sentiero degli Dei, con tanto di targhe di benvenuto su cui sono dipinte anche le frasi che D. H. Lawrence e Italo Calvino dedicarono al Sentiero. Il panorama qui è ampio, con vista sui terrazzamenti verdi e il mare blu.

Qualche metro più avanti, il sentiero, dalle mille sfaccettature, vi farà finire nella Grotta Biscotto, dove potete bere acqua fresca di fonte e ammirare una costruzione, che sembra una volta servisse come magazzino, sospesa nel vuoto. Proseguendo avanti, attraverso un tratto in piano tra terra e alberi, vi ritroverete di fronte una guglia calcarea dove è appesa una lapide in ricordo di Ettore Padano, un alpinista napoletano che avviò all’arrampicata moltissimi ragazzi.

Trekking costiera amalfitana sentiero degli dei

Credetemi, ci posso provare, ma descrivere i paesaggi qua è difficilissimo, cambiano ad ogni tratto, passerete tra terra, alberi, erba, rocce, sulle quali vi troverete anche a dovervi arrampicare, scale di terra e di pietra, tratti in cui bisogna camminare quasi sul bordo del precipizio, intorno a voi solo splendidi paesaggi che vi distrarranno da tutto questo. In alcuni momenti viene da sedersi a terra, le gambe sospese nel vuoto e lo sguardo fisso all’infinito di fronte a voi, respirare quell’aria calda che sa di libertà, di fatica, di mete raggiunte. Magari avrete anche la fortuna di incontrare altri coraggiosi lungo il sentiero che vi chiederanno indicazioni, vi lasceranno la loro cartina, con cui scambiare un po’ d’acqua. Sotto di voi vedrete anche le strade, quella strada tutte curve che è la Costiera Amalfitana, definita da Lonely Planet una delle più pericolose d’Italia.

Non portate nulla, vi serviranno solo scarpe comode e tanta acqua. Nemmeno i telefoni prendono lassù! E’ una sfida con voi stessi.

Al termine di tutto questo, vi ritroverete a Nocelle, dove una nicchia di pietra vi attende per riposare all’ombra, con una fontanella d’acqua fresca.  Ancora non è finita però… per arrivare a Positano, dovrete affrontare ancora 1700 gradini in discesa, una discesa di circa 420 metri.

Una volta arrivati a Positano, potrete rilassarvi, guardarvi alle spalle cercando con lo sguardo il sentiero che avete appena affrontato, sentendovi fisicamente distrutti, ma mentalmente in splendida forma!

The following two tabs change content below.
Lucia e Nunzio

Lucia e Nunzio

Sono una coppia giovane, vivono a Roma, lei lavora come impiegata e lui nel campo informatico. Il loro primo appuntamento è stato un viaggio, che ha dato il via a molti altri. Riescono a sentirsi veramente vivi solo quando viaggiano, e il loro sogno è di girare il mondo in sella ad una Harley-Davidson, zaino in spalla e reflex al collo. Gli piace l’avventura e si sono imposti una sfida: finire sul serio la lista delle cose da fare. Il loro blog Viaggideimesupi.com
Lucia e Nunzio

Latest posts by Lucia e Nunzio (see all)

3 Commenti

  1. Che meraviglia ragazzi…. certo che iniziare l’anno così all’avventura promette davvero bene…. Tantissimi auguri a tutti per un 2013 ricco di meravigliosi viaggi!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here