Lecco: provincia, ma nel mondo

Lecco la conosco da sempre e la amo da poco, ammetto; è la città della maturità, se così si può dire, nel senso che ho imparato ad apprezzarla quando ho iniziato a “diventare grande”, che prima ad essere sincera un pò la snobbavo. Mi ricordo che era la squadra del cuore di mio nonno, che di calcio si interessava quel tanto che bastava per farti giocare una colonna alla schedina e poi ne riparliamo la prossima settimana; io da fanatica nerazzurra sta cosa non l’ho mai capita: “Ma che squadra è il Lecco, dai!” E all’epoca si poteva dire, che attorno al 1989 con l’Inter eri praticamente inattaccabile.

Tutto ciò per far capire che per me questa città ha un pò del sapore di quel piccolo mondo antico (vero, l’originale era ambientato su altri lidi, ma l’atmosfera è la stessa) che quando sei troppo giovane sente solo di stantìo.

Lecco

Sarà colpa del lago e della sensazione di pace che ti regala quando gli dai un’occhiata girando le spalle al resto del mondo; sarà colpa degli anziani ai tavolini dei bar, che si giocano una briscola lanciandosi imprecazioni in un dialetto che sa un po’ di Campari, o sarà il profumo che sfugge alle panetterie quando passeggi per le vie del centro.

Lecco

Di chiunque sia la colpa, non è certo una brutta cosa, anzi.

O forse è anche perché a Lecco ci vado in treno, mi piace così, che tanto la stazione è troppo comoda: arrivi e scendi giù verso il lago, in un mikado di vie che si arrendono giusto davanti alla riva.

Lecco

A Lecco c’è il mio negozio di the preferito, il Nyanda Tea Shop, che ha aperto da poco e già si è guadagnato questo posto d’onore; mi piace perché è piccolo ma pieno di miscele che arrivano direttamente dalla fantasia di chi ce lo ha portato da Parma, che tutto è nato da quelle parti, e mi piace perché mi ha fatto cambiare idea sull’Earl Grey, che prima non mi entusiasmava troppo.

A Lecco (o meglio, a Pescarenico, se vogliamo fare i pignoli) c’è anche il mio ristorante preferito, il Masala, un indiano che appena posso ci torno, per la cucina e per l’aria che si respira, che anche se sa di curry pare di stare a casa.

immagimondo festival lecco

A Lecco ogni anno a settembre c’è Immagimondo, “festival di viaggi, luoghi e culture”: durante il quale le vie del centro vengono colonizzate da mostre, seminari e bancarelle, e dove si possono fare incontri con i più diversi rappresentanti del genere umano, in grado di aprirti gli occhi su realtà meravigliose.

Poi come si fa a dire che questa è una città di provincia.

The following two tabs change content below.
Cabiria TriporTreat

Cabiria TriporTreat

Maledettamente curiosa, ha trovato nei viaggi e nella scrittura quello che le permette di tenere un po’ a bada il suo spirito irrequieto che la mette alla prova da trent’anni. Ama i libri, la cucina e tutto ciò che è bello (dicono che è perché sia bilancia, ma ci crede poco). Da pochissimo nel mondo dei blog - la trovate su www.triportreat.it - ci si è buttata con tutte e due le scarpe, dopodichè starà a vedere che succede!
Cabiria TriporTreat

Latest posts by Cabiria TriporTreat (see all)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here