Sydney: un giro al sud

Sydney è la capitale del Nuovo Galles del Sud, forse la più famosa città australiana tanto da considerarla spesso come Capitale.

Oltre alle bellezze di questa città da scoprire giorno dopo giorno, ho deciso di rendervi partecipe di un bellissimo giro al sud, lungo la costa fino a Gerroa, passando per il Royal National Park e scoprendo angoli nascosti di questo Paese incredibile.

Australia Saddleback Mountain Lookout

COSA VEDERE:

Il mio weekend aveva come prima tappa il Royal National Park, il secondo Parco Nazionale più vecchio del mondo. Ci si arriva seguendo le indicazioni venendo da Sutherland e l’ingresso costa 11$. Seguendo la strada si arriva a Audley, dove è presente il centro informazioni che vi aiuterà nella scelta dell’itinerario.

Per chi ha voglia, si può parcheggiare la macchina e godere di alcuni sentieri nella foresta pluviale, altrimenti seguendo le indicazioni per Wattamolla si arriva ad un panorama sulle cliff, che può fare da cornice ad un inusuale picnic… Bellissima ed assolutamente da non perdere è Garie Beach.. praticamente deserta. Io ci ho passato un po’ di ore a godermi il sole estivo. Dei vari punti panoramici lungo il parco l’ultimo è Bald Hill, da cui si scova la strada che porta verso il sud.

Australia

In una giornata di sole, si rimane le ore ad ammirare il panorama. L’oceano infinito da una parte e tutte le spiagge fino a Wollongong dall’altra…

Prendendo la Grand Pacific Drive, appena usciti dal Royal National Park, si attraversa il bellissimo Sea Cliff Bridge, un ponte sospeso tra le insenature di questa costa spettacolare.

Per chi ha più di un weekend a disposizione, le spiagge di Coalcliff, Coledale, Bulli e Bellambi sono bellissime, quasi sempre deserte, ed ideali per un po’ di relax e di surf per chi ne avesse voglia. Quando ci sono passata era brutto tempo, ma nonostante questo, lo spettacolo era disarmante. Mi sono fermata a dormire nei dintorni di Wollongong, una cittadina a circa 82 km a sud di Sydney, una delle poche a poter vantare di ben due fari. Mangiate il fish&chip al porto.. imperdibile!!

Riprendendo la Grand Pacific Drive, da non perdere Killalea Beach: oltre ad essere un famoso spot di surf, è una riserva naturale spettacolare. Da qui si continua per Kiama Downs, dove si ammira la “Cathedral Rocks“: anni di erosione hanno modificato questa roccia vulcanica che ha assunto la forma di una chiesa: un posto perfetto per le foto!

Bombo Beach - spiagge Australia, nei dintorni di Sydney

Da qui si raggiunge la bellissima spiaggia di Bombo, con una passeggiata incantevole fino alle rocce particolarissime a picco sul mare, ed infine Kiama, dove il Blowholw Point regala uno scenario emozionante. Quando tira vento da Sud-Est, le onde entrano nella cavità e vengono spinte fino in superficie, dando vita ad uno spettacolo naturale simile ad un geyser.

Australia Blowhole Point, Kiama

Intorno a Kiama c’è lo sconosciutissimo Saddleback Mountain Lookout, collegato da fantastiche stradine di montagna in cui si aprono vasti campi pieni di cavalli e mucche. Un punto panoramico da cui si può ammirare la costa, nel silenzio più assoluto.

Saddleback Australia

Da Kiama parte anche il Coast Walk, 22 km di passeggiata percorrendo le spiagge più belle di questa regione.

La strada termina a Shoalhaven Heads, non prima di essersi fermati a Seven Mile Beach, che, da come si buon intendere dal nome, è una spiaggia sconfinata e perfetta per godersi le ultime luci del tramonto.

 

Come muoversi:

Girarsi l’Australia in macchina è secondo me il modo migliore per visitarla, anche se naturalmente non è la soluzione più economica. Per l’affitto della macchina ricordate che serve la patente internazionale (si può fare in motorizzazione) che non ha validità se non avete con voi anche la patente italiana. Io mi sono affidata alla Europcar, pagando in media 50$ al giorno. Come tutte le agenzie che affittano la macchina, assicuratevi di aver letto il contratto e di capire cosa è compreso nel prezzo. L’assicurazione costa, e costa molto, per quanto non sia obbligatoria sta a voi decidere cosa fare. Ogni danno alla macchina, indipendentemente dalla colpa, verrà pagato in maniera salata: al solito ognuno deve decidere se rischiare e potenzialmente risparmiare, oppure se investire il proprio denaro per una maggiore sicurezza.
Altro piccolo consiglio: se vi trovate già a Sydney, non affittate la macchina in aeroporto: costa di più come è facile immaginare. Su William Street si trovano moltissime agenzie, ed è a due passi da Hyde Park, quindi facile da raggiungere.

 

Per tutte le informazioni sulla strada da seguire: Grand Pacif Drive oppure il sito del turismo Visit New South Wales.

 

 

The following two tabs change content below.
Lucia

Lucia

Scoprire nuovi posti la affascina, vicini o dall'altra parte del mondo. Macchina, autobus o a piedi, viaggiare la rende felice; ama raccontare quello che vede in ogni suo dettaglio, cercando di entrare in empatia con il luogo e le persone. Dopo tanti viaggi, l'Australia le è rimasta nel cuore, avendola vissuta per un tempo più lungo. E' da qui che nasce il suo blog Respirareconlapancia.it Spera che viaggiare e lavorare prima o poi si fondano in un'unica cosa..Staremo a vedere!

3 Commenti

  1. Concordo con Flavia: panorami mozzafiato!! Ogni volta che penso all’Australia mi ritornano in mente tutti i ricordi relativi a quel bel paese, cosi’ lontano eppure sempre nel mio cuore. Bell’articolo, complimenti 🙂

  2. Grazie mille! Effettivamente intorno a Sydney ci sono dei posti meravigliosi.. oltre a Sydney che di per sé merita assolutamente una visita.. non c’è nulla da fare.. l’Australia rimane nel cuore!!
    Presto vi racconto anche le Blue Mountains.. troppo belle!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here