La isla bonita: Tenerife

Molti associano Tenerife al mare ed al relax, ma oltre a questo l’isola ha un notevole potenziale tutto da scoprire.

I più bei ricordi dei miei viaggi sono associati alle persone del posto, ai luoghi più caratteristici e all’essenza del territorio; è proprio questo che vorrei farvi scoprire di quest’isola delle Canarie.

 

Puerto De La Cruz

Tenerife - Puerto de la Cruz

E’  una città turistica, dove tutto è a portata di mano, dove i divertimenti come lo zoo “Loro Parque” per i più piccoli o  il Lago de Martianez per il relax dei più grandi sono intrattenimenti disponibili tutto l’anno.

Tenerife - Vista al Teide y fuente

Benchè sia molto più di un villaggio, camminare per il centro città mi rievoca una frase della famosa poesia del Leopardi: “tutta vestita a festa la gioventù del loco lascia le case, e per le vie si spande e mira ed è mirata, e in cor s’allegra”. L’unica differenza è che oltre ai locali, tra il brusio di mille voci si distinguono esotiche lingue di turisti da tutto il mondo che attratti dal clima, dal mare e dalle tipiche botteghe dal sapore passato scelgono Porto La Cruz come meta di viaggio…come biasimarli 😉 .

Ma è a pochi passi dal centro di La Cruz che si incontrano scenari di vita quotidiana della gente del posto. Tra le vecchie case costruite a ridosso delle scogliere vulcaniche tra le onde che si infrangono, i pescatori cercano di catturare il pesce per la cena mentre intere famiglie dopo il lavoro prendono posto in spiaggia; sembrano conoscersi tutti, ognuno con quel sorriso genuino di gente spontanea. Alcuni di loro mi raccontano che c’è chi coltiva pomodori, chi banane, chi patate, chi l’orto non ce l’ha e chi non ha neppure un lavoro. Comunque sia, nessuno muore di fame perchè la cosa principale per gli abitanti di Tenerife è il senso di comunità e condivisione, un’unione che sembra legare tutti tra loro; questo è il vero spirito di Tenerife.

Una Tenerife sotterranea

Cueva Del Viento

A nord est di Tenerife nel comune di Icod si trova la Cueva del Viento: un complesso di tubi vulcanici che si estendono per circa 17km, alcuni dei quali devo essere ancora esplorati. Visitarli è possibile solamente con visite guidate e la parte percorribile è di 300 metri (€16). Consiglio questa escursione a chi è appassionato di vulcanologia ma se è l’avventura ciò che cercate questo tour non ne ha molta da offrire.

Villaggi tipici

Los Carrizales, Buenavista del Norte

Per vedere le parti un pò meno conosciute di Tenerife consiglio di noleggiare un’auto o un motorino ed avventurarsi  all’interno dell’isola. Le strade  sono ben tenute e sembrano essere disegnate per il piacere della guida ma specialmente in montagna sono tortuose e quindi non troppo adatte a chi soffre di mal d’auto. La strada TF-43 si snoda nel Parco di Teno ed offre  panorami imperdibili, come il piccolo villaggio di Masca, che sembra essere aggrappato precariamente tra alti burroni. Data la sua posizione difficilmente raggiungibile questo villaggio conserva  l’architettura di tempi passati ma ciò che più colpisce  è la sua magica atmosfera di un luogo dove il tempo si è fermato.

Garachico

Dirigendosi verso nord est con una piccola deviazione dalla strada TF-82  si arriva a Garachico, un paesino costiero che nel 1700 fu inghiottito dalla lava del vulcano Trevejo, ma dalle ceneri e’ rinata una piccola cittadina con antichi palazzi ed affascinanti conventi. Il mare è un altro aspetto affascinante di Garachico: la lava ha formato delle bellissime piscine di acqua blu protette dalle onde oceaniche dove locali e turisti si tuffano per un bagno rinfrescante.

Avvenimenti

Tenerife -  Mueca

Il Mueca festival è una serie di spettacoli gratuiti organizzati per la gente di Puerto de la Cruz che tra mimi, spettacoli di magia, musica, esibizioni circensi, DJ, concerti  e flamenco hanno creato un avvenimento che attira ogni anno visitatori dalla vicina Spagna ma anche dal resto del mondo. Il Mueca festival si ripete ogni anno ed è un’ottima scusa per visitare Tenerife, anche se di scuse ce ne sarebbero moltissime altre.

Cibo Tipico

Visitare un posto nuovo per me significa anche provare nuovi sapori e di questi Tenerife ne offre molti. Come posso non menzionare la Pata con Mojo? E’ praticamente impossibile che un visitatore dell’isola non assaggi questo piatto perchè è quasi ovunque offerto sia come antipasto che come contorno. Il piatto consiste in patate locali servite con due salse: una rossa un po’ piccante ed una verde dal sapore delicato, la base di entrambe è costituita da olio locale, aceto e aglio. La salsa verde contiene coriandolo e prezzemolo mentre gli ingredienti della salsa rossa sono paprica, noci, peperoncino ed un po’ di cumino, il tutto amalgamato omogeneamente. Ma questo è solo uno dei mille sapori che deliziano ed a volte stupiscono anche i palati più esigenti.

Dove alloggiare

Beatriz Atlantis & Spa - Terraza chill out

Nel mio weekend nell’isola ho alloggiato all’ hotel Beatriz: situato a pochi passi dal mare in pieno centro città, l’hotel è dotato di piscine esterne adatte a  grandi ed ai più piccini. All’ultimo piano si trova il circuito di benessere con una piscina coperta e la possibilità di trattamenti e massaggi. Le camere del Beatriz hanno un arredo semplice ma di classe ed un vero toccasana è il balcone esterno dove rilassarsi sorseggiando un buon vino locale e godendo di un bel panorama sul mare.

 

The following two tabs change content below.
Chris
Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Ha girato in diverse parti del mondo a partire dalla nostra Italia, Spagna, Inghilterra, Olanda,Irlanda,Francia,Croazia ma anche in luoghi piu' lontani come Tailandia, Malesia, California, Florida, Australia,Hong Kong, Cook Island ma sono i paesaggi e la gente della Nuova Zelanda che gli sono rimasti nel cuore.
Chris

Latest posts by Chris (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here