Emozioni ad alta quota: in parapendio sopra Tenerife

A Tenerife non ci si annoia di sicuro. Per chi in vacanza non riesce a star fermo ed è alla ricerca delle attività più avventurose, quest’isola delle Canarie ne offre molte: trekking, diving, arrampicate, esplorare le cavità vulcaniche di Cueva del Viento, ma oggi vi voglio parlare della magia del parapendio.

Quando si vola per la prima volta lo si fa in tandem: l’istruttore alle vostre spalle comanda la vela e tutto il resto, a voi non rimane che rilassarvi ed enjoy the flight .. anche se è più facile a dirsi che a farsi visto che è tutto “nelle sue mani” e l’adrenalina, già prima della partenza, ti schizza alle stelle.

Ero assetato di forti emozioni e, nonostante il nervosismo della mia prima volta, mi è bastato uno di quegli scambi di sguardi che ti penetrano l’anima e due parole per fidarmi di Ibrahim (il mio istruttore per l’occasione) e del suo team, chiamato da me scherzosamente “gli spagnoli volanti“: gente che ha fatto della semplicità una maniera di essere, tutti con una grande passione in comune, quella del volo.

papapendio in tenerife

Ma ritorniamo alla mia esperienza. Le condizioni atmosferiche non promettevano nulla di buono, benchè il sole splendesse nel cielo, ci voleva il vento ascensionale per il take off e quindi ci siamo seduti ad aspettare. Secondo Ibrahim avevamo meno del 10% di possibilità di riuscire a decollare perchè continuava a ripetere: ” la sicurezza prima di tutto”, il ché non era un buon segno.

parapendio tenerife, canarie

Improvvisamente eccola che arriva: la corrente ascensionale. Bisognava cogliere il momento, ed in meno di un minuto mi ritrovavo pronto per il lancio. Dovevo solo buttarmi giù da uno strapiombo, una parola! Ma che cosa dovevo fare? Già imbragato mi dicono: “tiene que correr sin parar”  ovvero “corri senza fermarti”. E allora via di corsa, più forte che potevo, trattenuto dalla forza contraria esercitata dal parapendio che si gonfiava ed io spingevo a più non posso; ad un tratto ecco il magico momento che da sempre aspettavo: ero sempre più leggero, i miei piedi si staccavano dal suolo, si, stavo volando!

 

Parapendio biposto in Tenerife

Mentre ci libravamo nell’aria eravamo avvolti da un silenzio quasi surreale, si sentiva solo il fruscio del vento ed il beep beep dell’altimetro che segnalava il salir di quota; in quei momenti, più che paura, provavo un enorme senso di pace e pur essendo appeso ad una piccola “vela” a più di 900 metri d’altezza non avevo alcuna vertigine, guardavo in basso con un sorriso stampato che tuttora, ripensandoci, non riesco a spegnere.

In volo mi godevo il panorama dall’alto di La Corona, sorvolando – a volte anche sfiorando – le verdi scogliere  a picco sul mare e le spiagge di sabbia nera che serpeggiano lungo l’isola.

parapendio Tenerife

Ma ecco che mi viene alla mente un altro pensiero. Preso dal momento inaspettato del decollo, mi era sfuggito un piccolo dettaglio da chiedere all’istruttore, che però sarebbe tornato presto utile: ma come cavolo si atterra? Indovinate un pò, dovevo correre, ma non in una pista d’atterraggio bensì in uno stretto lembo di spiaggia, Playa del Socorro, che essendo una domenica di sole era anche abbastanza affollata.

spiaggia di tenerife, canarie

Meno male che a pochi secondi dal landing, magicamente tutti i bagnanti ci hanno fatto largo per un perfetto atterraggio in spiaggia.

E’ stata sicuramente una delle esperienze più belle che ho provato e che consiglio a tutti. Non c’è limite d’età per questo sport: tutti lo possono fare. Ibrahim raccontava che lo scorso mese una signora di 83 anni si era buttata con lui e, se l’ha fatto lei, pensate ancora che ci voglia un gran coraggio?

Concludo con una frase per me molto bella che mi son fatto ripetere da Ibrahim per ben 5 volte e che condivido al 100%:

Una volta che hai volato non andrai per la terra senza guardare il cielo perchè tu sei stato lì e al più presto ci vorrai tornare“.

 

Info utili:

Dove fare parapendio in Tenerife? I siti da dove prendere il volo sono davvero tanti e, a quanto pare, si può volare anche d’inverno ma a far la differenza è a chi vi affiderete e per la mia esperienza non posso che raccomandarvi il team di Ibrafly ; il costo di un volo è di €90 e li vale davvero tutti!

 

[metaslider id=10424]

 

 

The following two tabs change content below.
Chris
Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Ha girato in diverse parti del mondo a partire dalla nostra Italia, Spagna, Inghilterra, Olanda,Irlanda,Francia,Croazia ma anche in luoghi piu' lontani come Tailandia, Malesia, California, Florida, Australia,Hong Kong, Cook Island ma sono i paesaggi e la gente della Nuova Zelanda che gli sono rimasti nel cuore.
Chris

Latest posts by Chris (see all)

8 Commenti

  1. Il luogo, banale dire, che è meraviglioso, sarebbe troppo diminituvo.
    Hai raccontato non solo l’esperienza grandiosa del volo bensì il lato romantico del librarsi in aria.
    Inutile dire che mi hai colpito, la frase finale poi…descrive l’essenza del volo, la liberta che si prova e la conquista di un sogno innato dell’uomo che si perde nell’alba dei tempi.
    Bravo Chris!

    • Il volo per me è stata una grande esperienza,una cosa che nella vita tutti dovrebbero provare; la sensazione che si prova è davvero unica.. Grazie mille Matt.

  2. Ti giuro che mi batte il cuore solo a leggere di questa esperienza! Ora che sono più consapevole di quello che mi aspetta… Non so se ce la farò il prossimo weekend!! O.O AIutooooo!!

    • Valentina, ti devi…lanciare! si dice così no? Però non in senso figurato stavolta 😉
      Ti lanci con un paracadute che è già aperto perchè avere paura?
      Io lo voglio provare e adesso, per colpa di Chris, ne ho ancora più voglia!
      Ciao!

  3. che esperienza bellissima! anch’io non vedo l’ora di provarla la prox settimana! certo che quando ci si trova li le sensazioni saranno ben diverse 🙂 speriamo bene

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here