Oltre il lusso: la Dubai più autentica e low cost

Pensando ad un viaggio a Dubai, vien subito in mente il lusso sfrenato. Tuttavia, oltre alle solite attrazioni super turistiche e dispendiose, vi sono altre mete in cui è possibile vivere la parte più autentica della città spendendo davvero poco.
In pochi conoscono il museo di Dubai, situato a Bastakiya, la parte vecchia della città, in cui ho appreso che Dubai, prima del 1950, era una terra poco estesa, inesplorata e organizzata in maniera rurale. Solo dopo gli anni ’50, in seguito al boom del petrolio, ha iniziato ad espandersi miracolosamente nel deserto!

Bastakiya
Il prezzo dell’ingresso al museo è di soli 3 Dirham (meno di un euro) e l’accesso è rapido, poiché pochi turisti sono a conoscenza di questa attrazione.

Dubai Museum

Una volta usciti dal museo, è inevitabile passeggiare tra i vicoli della città vecchia, tra moschee, abitazioni e negozi di stoffe e calzature, fino ad arrivare all’Abra dock del creek, dove, con un solo dirham (circa 20 centesimi di euro) è possibile salire a bordo di un abra, l’imbarcazione usata dagli autoctoni per spostarsi da Bastakiya a Deira.

abra, dubai

Consiglio di approfittare di questo economico mezzo di trasporto sia perchè offre una vista della città direttamente dall’acqua, sia perché consente di entrare in contatto con la gente del posto lungo la breve tratta per Deira.

deira

Le temperature a Dubai sono molto alte, e una volta giunti a Deira è bene dissetarsi in uno dei numerosi chioschi che vendono noci di cocco preparate all’istante al prezzo di un euro. Da qui è d’obbligo far tappa all’ Heritage Village, una riproduzione della vita a Dubai il cui accesso è gratuito, partendo dalla visita alla dimora dello sceicco Jumaa Bin Maktoum Al Maktou.
Subito all’uscita dall’Heritage Village vi sono diversi ristorantini che danno sul creek. Uno tra questi è Al Bandar, in cui con soli 20 euro a coppia è possibile pranzare gustando ottimi piatti locali (stuffon rice, kabab…).

al bandar, dubai

Sempre a Deira ci sono gli imperdibili souk di Dubai, mercati tipici in cui acquistare prodotti locali. I souk sono tantissimi, ma i più belli e caratteristici sono quello dell’oro e quello delle spezie.

souk oro, dubai
Nella parte nuova della città vi è il Madinat Jumeirah Souk, un souk più moderno con una splendida visuale del Burj Al Arab.

Per coloro che hanno voglia di rilassarsi in spiaggia senza spendere un patrimonio, Dubai offre soluzioni molto economiche. La spiaggia di Jumeirah Beach è l’ideale per fotografare la celebre vela (il Burj Al Arab) che irrompe all’orizzonte, ma non mi sento di consigliarla alle famiglie perchè è priva di servizi.

Jumeirah Beach

Safa Beach Park è invece la spiaggia perfetta per coloro che vogliono godere di tutte le comodità in spiaggia. Si tratta di un’area verde con panchine, bar, sala 4D e fast-food con accesso in spiaggia. Qui è possibile affittare un ombrellone, due sdraio e due teli da mare a meno di dieci euro con ingresso incluso.

safa beach park, dubai

Ancora convinti che andare a Dubai sarebbe un salasso?

Io stessa mi sono ricreduta lasciandomi affascinare da questa città che ha subìto così tante trasformazioni nel giro di mezzo secolo. A dirla tutta, è proprio la zona vecchia quella che ho apprezzato maggiormente. Abbandoniamo i preconcetti!

 

The following two tabs change content below.
Manuela

Manuela

Barese, ha trascorso gran parte della sua infanzia in Salento.. e ci ha lasciato il cuore. Da quando ha iniziato a viaggiare non si è più fermata, ma torna sempre con piacere nella sua Puglia. Amante del sole e della street art, adora scoprire l'insolito e non si separa mai dalla sua reflex. Per lei viaggiare è una passione che si è trasformata in necessità!

2 Commenti

  1. Ok.. è vero che mi faccio convincere facilmente quando si tratta di viaggi ed in questo periodo in particolare.. però.. mi hai convinto!! 🙂 Dubai è un posto che mi affascina tanto, e penso proprio valga una visita, soprattutto dopo questo articolo.. Ci sono sempre passata solo per far scalo con l’aereo, prima o poi mi ci fermerò.. 😀 Grazie e benvenuta!! .. Se non mi sbaglio è il tuo primo post!! 🙂

  2. Ciao Lucia!
    Sì, è il mio primo post… Grazie del caloroso benvenuto 🙂
    A volte bisogna sfatare miti e preconcetti, come nel caso di Dubai. Una città dalle mille sfaccettature, un divario abissale tra la parte nuova super scintillante e un pò kitsch e la parte vecchia più autentica ed umile.
    Mi ha affascinato terribilmente il contatto con la cultura araba, tant’è che tornerei anche subito negli Emirati..
    Se ci vai non perderti le fontane.. mi è quasi scappata la lacrimuccia quando hanno trasmesso “Con te partirò” di Bocelli 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here