Uno sguardo su Parigi

Ero stata a Parigi già due volte, la prima volta da ragazzina con i miei genitori e la seconda qualche anno fa e da brava viaggiatrice avevo già visitato tutto. Poi quest’anno l’occasione di tornarci di nuovo per un motivo ben preciso e per me più che valido..la musica. Ebbene si, sempre più spesso mi ritrovo a parlare di “viaggi musicali”: prendo un treno o un aereo per andare ad un concerto, viaggi che organizzo per inseguire una delle mie più grandi passioni e durante queste trasferte approfitto per visitare le città.

Sono giorni molto intensi, sempre di corsa e pieni di cose da fare..  

Ed eccomi quindi nuovamente a Paris…io e le mie amiche abbiamo prenotato all’ Hotel Amiot, vicino a Gare De L’Est, hotel molto semplice, costo non eccessivo e posizione piuttosto comoda per raggiungere il centro.

Alcune di loro non avevano mai visitato la città e abbiamo quindi cercato di raggiungere ogni angolo di Parigi sfruttando al massimo i nostri tre giorni di permanenza (+2 giorni dedicati alla musica).
Essendo già stata a Parigi in passato, ho deciso di sfruttare queste giornate per vedere la città con occhi un po’ diversi…

Parigi è piena di luoghi “tipicamente” turistici: la Torre Eiffel, il Sacro Cuore, gli Champs Elysees, Notre Dame, il Moulin Rouge e ammetto che le foto ormai banali viste e riviste le ho fatte anch’io, però ho cercato di osservare oltre, di soffermarmi anche sui tanti piccoli aspetti di contorno.

Un esempio? …ma quante persone fanno jogging nel parco vicino al Museo del Louvre? 🙂
E’ bellissimo vederle, è bellissimo vedere che in un luogo tanto turistico come il Louvre ci sia uno spazio perfettamente sfruttato dai cittadini per fare un po’ di sano sport. Ci si rende conto che anche nelle grandi città si trova sempre e comunque un po’ di verde dove andare a farsi una camminata, una corsetta oppure anche semplicemente farsi una chiacchierata seduti su di una panchina.

Paris 2, France

E Ponts Del Arts? E’ il ponte vicinissimo al Louvre e a quanto pare sembra essere molto famoso ma io non lo avevo mai visto e questa volta ho voluto dare un’occhiata: è il famoso ponte dove tutti gli innamorati mettono un lucchetto promettendosi amore eterno…beh, è tanto romantico pensare a quanti sognano l’amore eterno…su quel ponte non c’è uno, e dico UNO, spazio libero: ci sono lucchetti ovunque.. ma che meraviglia questo ponte! C’est l’amour!

Paris 2, France

La Torre Eiffel…vi siete mai soffermati ad osservare tutte le persone che vi sono sotto? E non parlo solo dei turisti che quelli sappiamo, ce ne sono tantissimi….parlo di tutte le persone che “lavorano” sotto la Torre..ci sono i negozi di souvenir, i baretti che ti vendono i churros (ma non erano spagnoli?), i ragazzi che ogni due secondi ti fermano per strada cercando di venderti la Torre Eiffel in miniatura.
Nel giro di 300/400 metri c’è un concentrato di persone tanto diverse tra loro che rende il luogo a mio avviso unico. Nella confusione più totale che si può percepire, rimane comunque lì la Torre, maestosa con tutto il suo fascino di sempre.

Paris 4, France

Qualche consiglio utile
– camminate più che potete: è vero, la città è grande e girarla tutta a piedi è forse impossibile ma ne vale la pena: si respira un’aria trés chic e serena, si incontrano persone tanto diverse tra loro, tante culture diverse, è davvero molto piacevole;
– andate a mangiare nel quartiere di Saint Michel: è pieno di localini e ristoranti tipici dove potete assaggiare la famosa Fondue oppure la Raclette;
– se riuscite, salite sul campanile di Notre Dame, la vista è spettacolare!

Paris 1, France

The following two tabs change content below.
Martina
Curiosa, creativa e un po' vagabonda, viaggia da quando è piccola e non riesce a pensare ad una vita senza valigia. E' nata a Ravenna, è follemente innamorata della California e della vita losangelina, ed attualmente vive a Barcellona dove scrive e fotografa per la città che ama. Nei suoi viaggi ama documentare ogni storia ed ogni esperienza attraverso i suoi scatti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here