New York: 10 motivi per cui visitarla e magari ritornarci

Non ci credo che non siete mai stati a New York. Sì, magari avete fatto il giro del mondo, ma Manhattan l’avete sempre scartata perché troppo “mainstream” o semplicemente perché preferite altri tipi di viaggi. Ok, quindi tra una rovina Maya e un tempio Giapponese, metteteci anche la “capitale” americana e confondetevi tra i suoi 8 milioni e mezzo di abitanti. Consiglio spassionato (fate finta che io sia vostro fratello): non andate d’estate.
Ecco 10 motivi per cui andare in vacanza a New York
10. La metro puzza, gli hot dog profumano, a China Town non sembra di stare da Sephora e il grigio del cemento si alterna al verde di Central Park. Insomma, tanti contrasti, colori e odori differenti. Ma proposito di Central Park, sdraiatevi sul prato tra gente che gioca a football, calcio e pallavolo e andate a Sheep Meadow, uno dei posti più belli del polmone newyorchese.
parchi di New York viaggio
9. New York Yankees e New York Knicks vi dicono qualcosa? Baseball e basket. Ciò significa pop corn dolci, hot dog, birra e divertimento. La partita viene dopo!
8. Hamburger? Patatine fritte? Hot dog? Se siete patiti del junk food, beh… avete ampia scelta qui. Consiglio Dallas BBQ a Times Square.
7. Prezzi dei voli non troppo elevati. Diciamolo: un biglietto A/R non è così proibitivo. Prima costava molto di più, ma adesso si trova facilmente a 430€ circa, anche diretto da Roma e Milano. Per l’alloggio se trovate un buon hotel in una posizione centrale, andate per quello. Altrimenti vi consiglio uno dei tanti siti di affitti di case, appartamenti o anche una sola stanza per le vacanze.
viaggio a New York
6. Beh i musei come il MoMA e Guggenheim sono un must per chi ama l’arte (o per le giornate piovose!). Consiglio anche la Frick Collection.
5. Se siete un gruppo di amici, passare una serata in giro per la Big Apple in una limousine con musica e luci da club è un’alternativa divertente. Ci sono tante agenzie che offrono questi servizi, basta chiedere al vostro hotel.
viaggio a New York
4. Rockefeller Center. So bene che salire sull’Empire State Building è un piacere. Ma secondo me è una cosa da fare “tanto perché va fatta”. La vista dal Rockefeller è decisamente migliore. Oltre a vedere l’Empire (ma no?), vedrete Central Park, che invece non è visibile dall’86esimo piano dell’Empire. Al tramonto è il massimo.
3. Shopping. Il Macy’s a Herald Square è il più grande di sempre. 9 piani, il 10% di sconto (chiedete la card al visitors’ center) per i turisti e prezzi che qui in Italia li sognamo, almeno per le marche americane (Tommy Hilfiger, Ralph Lauren, Calvin Klein ecc).
2. Nelle “vicinanze” avete Boston e Washington DC (entrambe a circa 3 ore e mezza di autobus). E se volete anche le cascate del Niagara, ma lì vi consiglio di restare una notte, sono circa 6 ore di auto.
1. New York è la città che non dorme mai. E’ la città “where dreams are made of”, è la città in cui sembra di essere in un film. Luci, colori, odori, la gente e i grattacieli. New York City è unica: una volta visitata, sarà difficile non volerci ritornare. Almeno per è stato così.
viaggio a New York
The following two tabs change content below.
Giorgio N.

Giorgio N.

Alla ricerca di nuove destinazioni 24 ore su 24, sognando posti e città da esplorare. Ama i posti sul finestrino, gli Stati Uniti (e i suoi hamburger) e la fotografia. Attualmente laureando in Marketing e Comunicazione d’Impresa a Roma mentre lavora come social media manager e magazine editor. Inguaribile ottimista.
Giorgio N.

Latest posts by Giorgio N. (see all)

1 COMMENT

LASCIA UN MESSAGGIO