Big Ben: icona di Londra ma perchè andarci?

L’immagine del Big Ben viene usata ovunque: centinaia di magneti lo rappresentano, migliaia di cartoline, pagine Facebook piene di selfi con lui in secondo piano, ha persino un account twitter  con più di 450’000 followers  anche se l’unica cosa che scrive è BONG. Ma ad amarlo non sono solamente i turisti, per i britannici infatti assieme al Parlamento è uno dei simboli di Londra.

 

Il Big Ben però non è propriamente il nome della torre dell’orologio che dal 2012 si chiama Elizabeth Tower… ne hanno messo di tempo per darle un nome, basti pensare  che è stata costruita attorno al 1858! Ma allora perchè Big Ben? Nessuno ne è sicuro ma si pensa che il nome derivi da una delle 5 campane: la Great Bell , un gigante da 16 tonnellate che con le sue 4 sorelle, scandisce il tempo con rintocchi ogni 15 minuti.

Big Ben London

Il Big Ben comunque è davvero Big: è alto quasi 100m ed è  una struttura imponente con il suo stile neogotico ed i suoi dettagli in color oro risplende nelle giornate di sole.

Un altro particolare interessante del Big Ben è il suo orologio: è composto da 4 quadranti dal diamentro di 7 metri, ognuno dei quali posto in uno dei punti cardinali. All’epoca della sua costruzione era uno degli orologi più precisi al mondo ma anche al giorno d’oggi non perde colpi; si dice che per equilibrare il movimento del suo pendolo lungo 4 metri si usino monete di un penny, a seconda, aggiungendole o togliendole ai bilanceri.

Big Ben By night

Anche di notte il Big Ben è uno spettacolo: 120 sono le luci che si accendono e lo rendono oltre che appariscente anche molto fotogenico. Attenzione però, a mezzanotte sparirà! No, non ha nulla a che fare con la fiaba di Cenerentola, le luci vengono semplicemente spente ;-).

Da dove vedere il Big Ben e come raggiungerlo.

Le stazioni della metropolitana più vicine sono quelle di Westminter (servite dalla line jubilee: la grigia, circolar: la gialla o district: la verde) oppure da quella di Waterloo (servita dalla linea Barkerloo: la marrone, jubilee: la grigia e district: la verde).

mappa

Per una bella vista sul Big Ben consiglio una breve passeggiata: uscite dalla stazione di Westminster, girate a sinistra verso il Westminster Bridge, il Big Ben sarà già davanti a voi. Per un selfie piazzatevi a metà del ponte con le spalle al Big Ben. La passeggiata continua fino dall’altra sponda del Tamigi, sia a destra che a sinistra, anche se più da lontano, appare in tutto il suo completo splendore.

Alcune curiosità:

-Si dice che i rintocchi del Big Ben possono essere sentiti a più di 8 chilomentri di distanza.

Una luce speciale illumina l’orologio quando il parlamento è in riunione.

-L’orologio della torre si è fermato raramente, ha continuato a funzionare anche quando durante la seconda guerra mondiale una bomba ha colpito la Commons Chamber.

I rintocchi del Big Ben sono stati trasmessi dalla BBC il 31 dicembre 1923, una tradizione che continua ancora oggi.

Le parole latine sotto il quadrante dell’orologio:  DOMINE SALVAM FAC Reginam nostram victoriam PRIMAM, significano: Dio tieni al sicuro la nostra Queen Victoria I”.

-Per la realizzazione di ognuno dei 4 quadranti dell’orologio sono stati usati 312 pezzi di vetro.

 

 

 

The following two tabs change content below.
Chris
Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Ha girato in diverse parti del mondo a partire dalla nostra Italia, Spagna, Inghilterra, Olanda,Irlanda,Francia,Croazia ma anche in luoghi piu' lontani come Tailandia, Malesia, California, Florida, Australia,Hong Kong, Cook Island ma sono i paesaggi e la gente della Nuova Zelanda che gli sono rimasti nel cuore.
Chris

Latest posts by Chris (see all)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here