Medioevo, biscotti e Muscadet: solo a Nantes e dintorni.

1

Se l’altra volta vi ho parlato di una Nantes innovativa, di design e super creativa, questa volta vi parlo della Nantes più storica.. perché il bello di questa cittadina francese è che a distanza di qualche km ci sono due realtà e secoli ben diversi, medioevo e tecnologia a confronto.

Il quartiere medievale di Nantes è davvero molto carino. Il Medioevo è un periodo storico che mi ha sempre affascinato molto e quando mi capita di camminare per i quartieri medievali di una città, mi sembra di tornare indietro nel tempo.

A Nantes ho trovato alcune casine a graticcio davvero graziose e quanto mi piacerebbe poterci entrare!! Sempre fotografate da fuori come se fossero delle opere d’arte a cielo aperto, sarei curiosa di vedere le stanze all’interno.. ho come l’impressione che le persone che vivono all’interno di queste casette colorate vivano in un mondo a sé.. che fantasia che ho!!

NANTES BLOG TOUR-33

A due passi dal quartiere medievale e dalla cattedrale, c’è il Castello dei Duca di Bretagna, costruito nel XV sec. con Francesco II, ultimo duca della Bretagna poi con sua figlia Anna di Bretagna. Qui ci si allontana un po’ dal Medioevo e si raggiunge il Rinascimento, lo stile del castello ricorda i castelli della Loira. Semplice e maestoso. Non ci sono stanze di un tempo da visitare perché il Castello è diventato un vero e proprio museo che descrive la storia della città. Entrate nella corte, fate un giro attorno alle mura ed entrate nel Castello.

NANTES BLOG TOUR-25

Ci sono tante cose da scoprire all’interno del Castello, ci sono mostre e collezioni che raccontano la città: tra gli oggetti esposti che mi hanno colpito c’è il “Codice Nero”, ossia il codice contenente le regole su come trattare gli schiavi (da Nantes salparono tantissime navi negriere vero l’Africa e sul Molo della Fosse c’è il memoriale all’abolizione della schiavitù) e tutte le stampe e oggettistica varia legata alla famosa fabbrica di biscotti LU: nata nel 1885 come piccolo biscottificio Lefèvre-Utile e trasformatosi poi in una della aziende più grandi e conosciute dell’industria dolciaria. E’ qui che sono nati i famosi biscotti Petit Beurre.

Ma tornando indietro nel tempo, io vi porterei a Clisson, una cittadina a circa 30 minuti di macchina da Nantes, un piccolo gioiellino medievale ma dal cuore italiano. 
Ha tantissima storia Clisson, con il suo castello (o meglio fortezza) del tredicesimo secolo anche se parte del castello e della città furono distrutte durante le guerre della Vendea e ricostruiti per mano di due nantesi, i fratelli Cacautl, amanti dell’Italia.
Volevano costruire una scuola d’arte per far studiare nel proprio paese la pittura, scultura, architettura come la si studiava in Italia… e così a Clisson arrivarono tanti artisti che hanno rinnovato la città, dandole un tocco italiano.

NANTES BLOG TOUR-41

Non conoscevo per niente la città di Clisson, piccolina ma allo stesso tempo così ricca di storia e poi camminando per le sue stradine si ha davvero quasi la sensazione di teletrasportarsi in Italia.
E poi aggiungo un’altra cosa ancora, anzi due: alcuni scorci di questa cittadina sono fiabeschi, sembra di stare in un quadro.. e poi i macarons, ah quale meraviglia i macarons.. li ho assaggiati in una pasticceria vicino alla fortezza!! (ma tranquilli, del cibo francese ve ne parlerò presto).

NANTES BLOG TOUR-43

Curiosità e info

– L’avreste immaginato che a Clisson, così piccina, medievale e rinascimentale, si svolge uno dei più importanti festival metal d’Europa? Si chiama HellFest e ogni anno raggiungono la cittadina più di 140.000 persone. Anche voi vi state chiedendo dove dormono tutte queste persone??

– A proposito di musica ed eventi, vi ricordo l’evento estivo “Le Voyage à Nantes” dal 4 di luglio al 30 agosto 2015: due mesi ricchi di eventi, iniziative, spettacoli, tantissima arte e cultura per le strade della città di Nantes.

– Il quartiere medievale di Nantes è super attivo e pieno di locali: tantissimi bar, ristoranti, creperie, ci sono ristoranti con piatti locali francesi ma anche tantissimi locali etnici. Ma io vi consiglio le creperie, favolose!

The following two tabs change content below.
Martina
Curiosa, creativa e un po' vagabonda, viaggia da quando è piccola e non riesce a pensare ad una vita senza valigia. E' nata a Ravenna, è follemente innamorata della California e della vita losangelina, ed attualmente vive a Barcellona dove scrive e fotografa per la città che ama. Nei suoi viaggi ama documentare ogni storia ed ogni esperienza attraverso i suoi scatti.

1 COMMENT

LASCIA UN MESSAGGIO