Vi piace la buona cucina e vi trovate in zona Belluno? Ecco dove potete andare

0

Si sa, in Veneto la buona cucina e il buon vino non mancano, e anche io ho avuto la possibilità di assaggiare alcune prelibatezze durante un week end trascorso nella zona di Belluno. Siccome ammetto di non essere un’esperta di vino (mi piace berli ma non me ne intendo), preferisco parlarvi in questo post di un argomento in cui mi sento più ferrata….la buona cucina.

Sono rimasta affascinata da un locale in particolare, in cui ho cenato una sera. Si tratta dell’ agriturismo Bon Tajer, a Lentiai. Oltre al fatto che si trova in una splendida posizione panoramica, è l’ interno che più mi ha colpito. L’ ambiente è molto caldo e accogliente, e davvero particolare, perché tutto il locale è ricoperto da più di 800 taglieri di legno dipinti da vari artisti che lo rendono decisamente colorato e fantasioso.

 I taglieri colorati

Il proprietario ci ha prima mostrato le cantine, dove vengono conservati gli alimenti prodotti nell’agriturismo (come salumi e marmellate), e dove l’ ambiente è davvero molto intimo grazie alle luci soffuse, per poi salire nella sala per la cena.

Vogliamo parlare di alcuni piatti da non perdere? Ecco qualche esempio da provare!

Gusci d’ uovo con crema e cipolla in agrodolce, gustosissimi, da assaggiare anche solo per il modo in cui vengono presentati.

Tutti gli antipasti, a dire la verità, sono delle piccole opere d’ arte… perché anche un piatto semplice come una selezione di formaggi viene proposta in maniera del tutto particolare.

Crema di zucca con panna acida: l’ abbinamento sembra un po’ strano, ma vi assicuro che questo contrasto dolce/acido per il palato è davvero fantastico!

I piatti tipici da assaggiare sono il “crosticcio”: un piatto caldo fatto con le croste di polenta e insaporito in vari modi, da vedere può assomigliare ad una lasagna, ma il sapore è diverso; inoltre i maltagliati di mais, anche questi conditi in vari modi.

Il piatto tipico per eccellenza è però il “pastin”: una specie di polpetta di carne tritata e insaporita con vino, aglio e spezie, di solito viene servito con la polenta…decisamente gustoso! 

Come si può notare molti piatti tipici sono a base di polenta… e c’è un motivo piuttosto curioso: proprio in questa zona cresce il mais “sponcio”, si chiama proprio così, è un particolare tipo di mais che ha i chicchi appuntiti, invece di quelli arrotondati che siamo abituati a vedere, ed è proprio autoctono di questa zona.

 Il pastin, agriturismo Bon Tajer, a Lentiai

Pensate che con questo mais si può fare anche la birra! Io l’ ho assaggiata, ed è proprio buona! Nemmeno sapevo che si potesse fare la birra col mais, l’ ho scoperto a Lentiai!

E per finire in bellezza….il latte stregato! Non vi dico cosa c’è in questo bicchierino di latte servito a fine pasto….anche perché l’ elenco degli ingredienti non gli renderebbe giustizia…prima bisogna assaggiarlo!

Spostandoci di qualche km, ma rimanendo sempre nella provincia di Belluno, vi consiglio una cena anche alla Locanda alla Stazione, a Ponte nelle Alpi.

Anche questo locale mi è piaciuto molto per l’ ambientazione, perché assomiglia ad una vecchia stazione, e i sottopiatti sono dei veri e propri dischi in vinile, un’ idea davvero originale!

Locanda alla stazione, Belluno

Florio, il simpatico proprietario, saprà consigliarvi i piatti migliori del giorno, mentre io posso invece consigliarvi ciò che ho assaggiato: un gustosissimo tortino di zucca servito come antipasto, un ottimo piatto con polenta, funghi e formaggio, e per finire in dolcezza il tortino di cioccolato col cuore caldo abbinato al gelato!

Vi ho fatto venire un po’ fame?

 

Contatti:

Agriturismo Bon Tajer
Via San Gervasio 112/A  Lentiai (BL)
Tel. 0437/751105
www.bontajer.it
Attenzione: non è sempre aperto, meglio fare una telefonata!

La Locanda alla Stazione
Viale della Stazione, 1  Ponte nelle Alpi (BL)
Tel. 0437/989031
www.lalocandaallastazione.it

 

 

The following two tabs change content below.
Lisa V.

Lisa V.

Appassionata di viaggi fin da quando era ragazzina, al punto che ha fatto diventare questa sua passione un lavoro, diventando agente di viaggi. Appassionata anche di fotografia, le piace immortalare ogni esperienza in giro per il mondo con la sua inseparabile macchina fotografica. Apprezza particolarmente i paesi orientali e il mare, ma spera col tempo di riuscire a visitare in lungo e in largo tutti e 5 i continenti. Romagnola doc, ma amante del mondo intero!

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO