Gustando un po’ di cibo francese a Nantes

1

Si sa, in Italia si mangia bene e un buon italiano quando va all’estero non sa mai di quale cibo o ristorante fidarsi. Da buona viaggiatrice però, io mangio di tutto! Ammetto che la cucina italiana rimane una tra le migliori, ma amo sperimentare e adoro mangiare cibi e pietanze tipiche del luogo che visito.

Della Francia amo tantissimo i formaggi e la famosa fondue. E sapevo che in Francia mi avrebbero trattato bene. Nella cittadina di Nantes e dintorni ci sono ristorantini e creperie davvero molto accoglienti e le pietanze offerte sono più che accattivanti. Vi racconto un po’ dove ho mangiato io…

C’è il ristorante “La Cigale” che si trova in pieno centro città. In verità si tratta di una brasserie, una sala da thè, un caffè. Uno dei locali più famosi della città. Nata nel 1895, è conosciuta per la sua architettura Art Nouveau, per il cibo e i piatti curatissimi e per il suo essere così elegante ed aristocratica. Tante persone famose e conosciute scelgono questo locale per cenare o prendersi un caffè. Si trova sulla piazza principale, Place Graslin e si può scegliere di mangiare all’interno oppure godere della vista seduti sui tavolini fuori.

Nantes food 1

Io ho scelto un menù tutto a base di pesce: come antipasto ho mangiato un’ottima tartare accompagnata da un’insalatina condita con la mostarda e come secondo un’orata con contorno di verdure da condire con una piacevole cremina al burro ed erbette. E poi il dolce, una specie di crema catalana buonissima! Ah, da non dimenticare: il tutto accompagnato dall’ottimo vino Muscadet!

Nantes food 2

Nel piccolo paesino di Trentemoult ho mangiato al ristorante La Civelle.
Un paesino di pescatori pieno di casette colorate, piccoli vicoletti e ristoranti con musica. I nantesi spesso raggiungono questa località per allontanarsi un po’ dalla città.
Questo piccolo paesino si trova sulle rive della Loira e così anche il ristorante dove ho mangiato. Ed è proprio qui che ho provato l’esperienza dell’ “andouillette: si tratta di stomaco e intestino di maiale a forma di salsiccia che viene grigliato o cotto con del vino rosso o sidro e servito con patate fritte e/o verdure.
Per me un’esperienza un po’ traumatica perché ho scoperto cosa c’era dentro solo dopo averlo mangiato, i miei compagni di viaggio non me l’hanno voluto dire prima… e ammetto che mi ha fatto un po’ senso saperlo, ma il piatto è buono ed è comunque considerato una leccornia della cucina francese. Quindi siate coraggiosi e provate!! Poi comunque mi sono rifatta con il dolce, una meravigliosa mille foglie con i lamponi! Ovviamente anche qui si beveva il Muscadet!

nantes food 3

E parlando sempre di Muscadet, mi sono allontanata da Nantes per spostarmi verso i vigneti, visitare i luoghi in cui tale vino viene prodotto, assaggiarne le diverse stagionature e mangiare ancora!!
Il ristorante La Gaillotière si trova proprio in mezzo ai vigneti di Château-Thébaud, un panorama splendido! Qui ho assaggiato un muffin molto particolare con salsiccia e cozze (stranissimo abbinamento, lo so!), un pollo arrosto con verdure aromatizzate e uno spettacolare sorbetto! Tre gusti diversi quali pera, pesca e fragola accompagnati da un macaron alla vaniglia!!

nantes food 6

Non ho finito di farvi venire l’acquolina in bocca perché ammetto che nei giorni trascorsi a Nantes, oltre ad aver visto e fatto bellissime cose, non ho mai spesso di mangiare!!

Vi consiglio innanzitutto di mangiare una crepes salata in una delle tante creperìe che ci sono in città. Ognuno di voi nella propria vita avrà mangiato una crepes alla nutella, ma vi consiglio di assaggiare quelle salate! Io ne ho mangiata una con formaggio Roquefort, funghi e prosciutto…. deliziosa!!

nantes food 8

E poi non posso non parlarvi dei famosissimi Macarons… beh, li trovate ormai dappertutto, in Francia sono super conosciuti e venduti ed ovviamente anche Nantes ne era piena! Sono esposti nelle vetrine di ogni forno e/o pasticceria e non si può non comprarli, è impossibile resistergli, non si può… Tutti colorati, dai gusti più particolari che ti invogliano paurosamente. Dico paurosamente perché si rischia di comprarne 15 e mangiarli tutti in una volta!! Sono troppo buoni!

nantes food 9

Ed infine (nel frattempo vi sarà venuta una fame assurda), i formaggi. Vi ho detto fin da subito che amo i formaggi e la Francia ne ha tanti, ma tanti davvero. Basta andare in un mercato e dare un’occhiata tra le bancarelle… comprerei tutto!
Io sono stata al mercato Talensac, il mercato più vecchio di Nantes: trovate di tutto ovviamente, non solo formaggi, ma io ho dato un’occhiata veloce alle bancarelle del pesce, della carne e dei dolci e poi mi sono buttata sui formaggi.
Tanti, troppi, tantissimi: dai formaggi freschi a quelli stagionati, da quelli dal sapore semplice a quelli aromatizzati.
La Fromagerie Beillevaire offriva tutto questo e non solo. Ho assaggiato il formaggio alle noci, il Roquefort, il Brie e una specie di ricottina dolce ed ovviamente l’ho comprato e mi sono portata a casa il bottino!

nantes food 10

Gli indirizzi dove mangiare:

Dove dormire a Nantes:

Hotel Pommeraye in Rue Boileau, pieno centro.
Hotel davvero super carino, con 50 stanze distribuite su 5 piani serviti da ascensore. Oltre alle 50 camere standard ce ne sono 4 realizzate e decorate da artisti locali e io ero in una di quelle. Ottima anche la colazione!

nantes food 10

The following two tabs change content below.
Martina
Curiosa, creativa e un po' vagabonda, viaggia da quando è piccola e non riesce a pensare ad una vita senza valigia. E' nata a Ravenna, è follemente innamorata della California e della vita losangelina, ed attualmente vive a Barcellona dove scrive e fotografa per la città che ama. Nei suoi viaggi ama documentare ogni storia ed ogni esperienza attraverso i suoi scatti.

1 COMMENT

  1. Chère Martina,

    Grazie mille per il suo articolo riguardo Nantes. Piu grazie mille per lo che hai scritto a proposito de la Civelle.

    Nous serons enchantés de vous accueillir à nouveau!!
    Stéphanie

LASCIA UN MESSAGGIO