Lapponia da fiaba

La voglia di andare in Lapponia in inverno ha vinto sui brividi al solo pensiero di certe temperature, quindi non pensate ai  …° (ecco non pensateci) e partite. Il freddo sarà messo in secondo piano dai paesaggi innevati, dai colori e dalle luci del cielo e dalla pace che ti circonda.

All’andata voliamo su Ivalo, paesino a nord della Lapponia finlandese, e ci immergiamo subito nella sua magica atmosfera. Non dobbiamo pensare ad altro che a rilassarci e a vivere lentamente la giornata. La mancanza di sole e le poche ore di luce, mandano un pò in confusione la nostra cognizione del tempo ma anche questo fa parte della nostra esperienza nordica.
Il sole a Ivalo noi non l’abbiamo mai visto, la luce c’era dalle dieci alle due e mezza mentre a Rovaniemi abbiamo addirittura visto sorgere il sole a mezzogiorno per poi vedere il tramonto un’oretta dopo, lasciando la linea dell’orizzonte infuocata. Il bianco della neve (tanta, tantissima neve) rende più luminoso tutto il paesaggio anche in assenza di sole.Paesaggio LapponiaA Ivalo la gita in slitta con gli husky è assolutamente imperdibile. Guidare la slitta è stato abbastanza facile e molto divertente, chilometri e chilometri in mezzo ai boschi innevati. La cosa buffa è vedere i musi degli husky appena fermavamo la slitta, si giravano a guardarci con la lingua a penzoloni come per dirci “allora andiamo?”, impazienti di ripartire. Piccoli ma con una forza disarmante possono arrivare a percorrere fino a cento chilometri al giorno. La nostra escursione è durata quattro ore, con pranzo a base di zuppa di salmone cotta su un fuoco appena acceso in una tipica tenda sami.HuskyAl nostro ritorno in guesthouse non poteva mancare una bella sauna per riscaldarci e tirare l’ora di cena.
Un’altra esperienza che abbiamo voluto provare in questo viaggio in Lapponia è stata la guida della motoslittadue ore tra boschi, renne ed un fiume ghiacciato… molto divertente anche se gli husky rimangono i miei preferiti!RenneDa Ivalo ci siamo spostati a Rovaniemi con il pullman, quattro ore di paesaggi mozzafiato, alberi che sembrano ricoperti di panna montata e una distesa di neve infinita. Sembra di stare in un mondo a brillantini, basta poca luce e la neve prende vita.NeveRovaniemi si sa, è il paese di Babbo Natale e, anche se non era l’obiettivo del nostro viaggio, non potevamo non andare al suo villaggio (facilmente raggiungibile dal centro con il bus n.8). La città me l’aspettavo molto più influenzata dall’immagine di Babbo Natale e invece mantiene la sua sobrietà; per chi vuole vivere la magia del Natale il villaggio e il parco giochi a tema di Santa Claus non deluderanno le aspettative. Dopo la foto di rito con “l’omino vestito di rosso” (molto costosa per i nostri gusti), la vera magia si respira nell’ufficio postale, tantissime letterine da tutto il mondo vengono smistate e divise per cassette in base al paese di provenienza. L’Italia è il primo paese al Mondo per numero di letterine inviate, tutte le letterine spedite arrivano qui (anche senza indirizzo, basta solo la scritta Babbo Natale).Babbo NataleAndiamo al motivo principale del nostro viaggio: l’Aurora Boreale. Ogni sera potrebbe essere quella buona, bisogna solo armarsi di tanta pazienza, aspettare e sperare di vederla. La nostra serata fortunata è stata l’ultima, a Rovaniemi; le altre sere il cielo era troppo nuvoloso e non era possibile vedere l’aurora. E’ stato emozionante, vederla muoversi così velocemente e sembrava di vedere un pennello che pitturava di verde il cielo: fantastico!
L’attesa fa apprezzare ancora di più questo spettacolo della natura. In gruppo su una collina in mezzo al bosco, lontano da tutto e da tutti, una tenda e un fuoco acceso per arrostire salsicce e bere qualcosa di caldo; cavalletti con le macchine fotografiche puntate verso nord, sempre in attesa, senza avere la certezza che l’aurora boreale si faccia vedere.
Quando appare all’improvviso, senza preavviso, è una vera gioia e vai a letto chiedendoti se è stato solo un sogno o se l’hai vista per davvero.Aurora Boreale

 

Info utili

Voli: con Finnair per Ivalo e Rovaniemi

Dove dormire a Ivalo: alla GuesthouseHusky.fi  una bellissima guesthouse a conduzione familiare, ambiente molto accogliente e immerso nel bosco. E’ anche un allevamento di husky (ne hanno 150) e potrete organizzare direttamente con loro le escursioni in slitta, ce ne sono di vari tipi in base a durata e costi.

Dove dormire a Rovaniemi: Guesthouseborealis.com , comoda guesthouse con un ottimo rapporto qualità-prezzo, stanze un pò piccole ma se vi accontentate va bene così.

Escursioni:
-> a Ivalo ci siamo affidati a Clubnord.info , con loro abbiamo prenotato la gita in motoslitta.
-> a Rovaniemi a Laplandwelcome.fi per il safari “Northern Lights trip by car and on foot” ovvero caccia all’aurora boreale!

Come spostarsi: da Ivalo a Rovaniemi in pullman Matkahuolto.fi/en/ ; è consigliabile comprare i biglietti on-line.

 

 

 

The following two tabs change content below.
FrancescaP

FrancescaP

Viaggiatrice per passione quando dice di partire per un viaggio la risposta di amici e parenti è "ma sei sempre in giro!" anche se per lei il tempo passato a viaggiare è sempre troppo poco. Viaggiatrice fai da te, le piace organizzare tutti i viaggi che fa. Ha vissuto 6 mesi a Tenerife e anche se poi è tornata "alla base" il suo spirito viaggiatore e curioso non l'ha abbandonato anzi l'organizzazione di un viaggio dà sempre qualcosa in più alla sua quotidianità.
FrancescaP

Latest posts by FrancescaP (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO