Una local expert a Barcellona: Plaza Reial e l’Ocaña

0

Estate 2006: la prima volta che venni a Barcellona, per lavorare nei mesi estivi. Poi tornai a casa con l’intenzione di laurearmi e ripartire per la Spagna…e invece finii l’università e iniziai a lavorare a Ravenna, la mia città.
Sono rimasta in Italia fino allo scorso novembre, tornando però a Barcellona ogni anno, avevo bisogno di respirarne l’aria…facevo sempre il biglietto di andata e quello di ritorno, sapendo che prima o poi avrei fatto solo il biglietto di andata.. E così è stato il 25 novembre 2014.

E così voglio iniziare a dedicarmi ad una nuova sezione e come “local expert” voglio raccontare cosa offre la capitale catalana ma soprattutto raccontare questa città attraverso gli occhi di chi, come me, ci vive: i ristoranti che mi piacciono e che consiglio, i bar di tapas, i musei gratuiti, le gallerie d’arte, le degustazioni gratuite, le strade migliori, i parchi della domenica pomeriggio etc…

Ed inizio questa nuova sezione parlandovi di uno dei tre punti della città che più adoro: Plaza Reial.
Ammetto che ad oggi, dopo tanti anni, questa piazza è per me troppo turistica. Non mi sento più una turista e preferisco stare in zone più tranquille, con persone del posto o che comunque vivono qua, a prendersi una birra in una stradina sperduta del Born ad esempio, ma Plaza Reial rimane però una di quelle che mi piacciono di più.

Plaza Reial Barcellona

E’ stata la prima piazza che ho conosciuto quando sono venuta qua nel 2006 (la foto sopra è di allora e quella sotto è recente) ed è bello vedere i cambiamenti che ci sono stati e cosa invece è rimasto uguale in questi ultimi 8 anni…in verità sono cambiate poche cose, tranne… il Bar Ocaña (di cui vi parlo sotto).

Plaza Reial Barcellona oggi

Cosa c’è in Plaza Reial e dove si trova?

Si trova nel Barrio Gotico, quartiere alla sinistra della Rambla, scendendo giù verso il mare. E’ l’unica piazza porticata della città e confina con la Rambla, la strada Ferran, la strada Colon e la strada Escudellers.

Obiettivamente di giorno in questa piazza non c’è niente se non i ristoranti sempre aperti in cui potete mangiare, ma attenzione ai prezzi e alle fregature! Vi consiglio piuttosto di farvi un semplice giretto, scattare qualche foto, sedersi sulla fontana al centro della piazza, chiamata Tres Gràcies e disegnata da Antoni Rovira i Trias.

Di sera invece la piazza si trasforma: oltre ai ristoranti sempre aperti, aprono club e discoteche come ad esempio il Sidecar, il Jamboree e il Factory Club, dalla musica rock alla musica hip-hop, dalla salsa al reggae… Ma soprattutto si anima il Bar Ocaña.

Bar Ocana

Questo bar è stato inaugurato circa 3 anni fa e non è un semplice bar: è una caffetteria, un ristorante, un cocktail bar ed un club.  Situato in un edificio storico di tre piani, mescola stili e clienti completamente diversi tra di loro, l’arredamento è un mix tra lo stile architettonico originale di metà ‘800 e il design di epoche diverse: muri in pietra, affreschi, colonne romane, lampade barocche. Un posto davvero alternativo ed eccentrico.

Puoi prenderti un caffè, cenare, bere un drink, ballare…l’imbarazzo della scelta. E non ti preoccupare se incontri gente strana all’interno delle sale, è pura normalità!

Bar Ocana esterno

E’ aperto praticamente sempre, tutto il giorno e tutti i giorni, e ciò che mi piace di più sono le sedie e i tavoli super colorati che sono fuori sulla piazza e i cocktails che vengono preparati nei vasi delle conserve! Ottimi !!

Alla prossima!!!

 

 

 

The following two tabs change content below.
Martina
Curiosa, creativa e un po' vagabonda, viaggia da quando è piccola e non riesce a pensare ad una vita senza valigia. E' nata a Ravenna, è follemente innamorata della California e della vita losangelina, ed attualmente vive a Barcellona dove scrive e fotografa per la città che ama. Nei suoi viaggi ama documentare ogni storia ed ogni esperienza attraverso i suoi scatti.

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO