Milano da prendere a morsi

0

Immaginate di svegliarvi a Milano e avere una giornata per gironzolare tra i suoi monumenti e gustarne la gastronomia.
Pronti?

Da qualunque punto della città dirigetevi verso zona Porta Venezia. Lasciatevi alle spalle il traffico di Piazzale Loreto, le vetrine di Corso Buenos Aires ed entrate in Via Felice Casati. Nella parte di città dove una volta sorgeva il Lazzaretto di manzoniana memoria e vicino al quartiere etnico di matrice africana c’è una piccola oasi di pace: il “Mint Garden”.

mint garden: dove fare colazione a Milano

Fino a qualche anno fa era solo un grazioso negozio di fiori adesso è un bar dove fare una colazione o un brunch.
Luce soffusa, piccoli tavoli, buonissimi caffè e la proposta di alcune specialità: centrifugati, pancake e cornetti da gusti più svariati.
Il servizio è accurato e la location ricalca l’idea internazionale del posto in cui si può parlare, stuzzicare, bere, lavorare a qualsiasi ora della giornata. Aspettando alla sera di assaggiare anche ottimi cocktail.

Se invece volete provare un’istituzione proprio milanese cercate il “Princi” più vicino al vostro alloggio. Una pasticceria-panetteria dove fare un ottima colazione con laboratorio artigianale a vista.

princi, dove fare colazione a Milano

A questo punto spostatevi in zona Brera, visitate l’Orto Botanico, una delle bellezze meno conosciute di Milano, fermatevi a osservare le opere esposte alla Pinacoteca, affacciatevi nei cortili delle case nobiliari o fatevi conquistare dagli show room di artisti emergenti o di negozi di moda e per una piacevole pausa di metà mattina accomodatevi da “Di viole e di liquirizie”Sembra di essere alla tavola del Cappellaio Matto di “Alice nel paese delle meraviglie”: thè, biscottini, cupcake, squisite torte e caffè americano, manca solo qualcuno che festeggia il suo non compleanno.

di viole dove fare colazione a Milano

Da Brera potete tranquillamente raggiungere Piazza Duomo, nel tragitto potete passeggiare curiosi in Via Monte Napoleone o in Piazza della Scala. In zona Duomo è anche possibile visitare le mostre temporanee di Palazzo Reale, il nuovissimo museo del Novecento, fare shopping in Corso Vittorio o sotto la cupola della Galleria o semplicemente gironzolare senza meta in una delle aree più affascinanti del centro storico.

Per un pranzo al volo, ma gustoso ci sono tre proposte. Potete, anzi, dovete assaggiare i Panzerotti di Luini o la pizza di Spontini o cercare una piccola novità, l’Antica Salumeria Laghetto.

“Luini” non è il classico ristorante. Entri, scegli il tuo panzarotto, e uscito in strada lo mangi. Unico inconveniente o unica garanzia, la coda all’ingresso.

luini panzerotti, take away da provare a Milano

Si scrive “Spontini” ma di legge pizza al trancio. Alta al punto giusto, morbida all’interno e croccante fuori. Da consumarsi al volo sui tavoli del locale o da portare via.

spontini, una buona pizza al trancio a Milano

A due passi dal Duomo c’è poi una trattoria dall’aria casalinga, “L’antica salumeria Laghetto” che offre cibo fresco e un menù per tutte le tasche. Si possono consumare antipasti e primi o scegliere tra gli ottimi panini (focaccia o pane a scelta) preparati con salumi e formaggi di alta qualità, ma sono le salse a fare veramente la differenza.

salumeria dove mangiare a Milano

Dopo un caffé, ordinato rigorosamente da “Motta” sotto i portici, diverse strade si possono percorrere.
Si può percorrere via Torino e arrivare fino alle colonne di San Lorenzo, spingendosi fino alla darsena e ai Navigli o arrivare al Castello, visitare le sue sale, prenotare l’ingresso al Cenacolo di Leonardo da Vinci o  perdersi in tutte le meraviglie di un altro museo, quello della scienza e della tecnica. Vicino al museo c’è poi uno dei simboli di Milano, la chiesa di Sant’Ambrogio che è imperdibile.

A questo punto sarà l’ora dell’aperitivo. E cosa c’è di meglio che sorseggiare buon vino per provare la Milano da bere: recatevi dal “SignorVino”. I fondamentali ci sono tutti e sono molto solidi. L’ambiente é rilassato e piacevole, la vista é d’impatto: le guglie del Duomo non sono forse un bel panorama? La scelta dei vini, poi, é molto vasta, dai rossi corposi alle bollicine da brindisi. La cucina é saporita, tradizionale e curata é la preparazione dei piatti.

signorVino

A Milano il tramonto cambia i colori della città e dei grattacieli, soprattutto dei nuovi grattacieli, quindi con un cambio di metro si può raggiungere Piazza Gae Aulenti e il quartiere Isola. Ad Isola negli ultimi anni sono sorti, o risorti, ristoranti di ogni tipo. Uno di questi é l’ “Osteria Ex – Mauri”. All’interno si trova un ambiente vagamente retró: tavoli e sedie scompagnati, pareti in mattoni e, scavata nel pavimento, la cantina, ammirabile da una botola di vetro. La maggior parte dei piatti proposti sono di tradizione lombarda e veneta rivisitati dallo chef in chiave innovativa. Il clima è perfetto per una serata informale tra amici o anche per una cena romantica. Il personale è cortese e molto disponibile.

Se invece siete persone che scelgono il luogo dove cenare o pranzare sul momento, andate in zona Porta Genova, potete camminare lungo via Vigevano, che è stata protagonista di una vera e propria rinascita: sono nati come funghi nuovi ristoranti alla moda o che riscoprono la tradizione meneghina. Quindi fatevi guidare da gusto e odorato senza dimenticare di sbirciare i muri ricoperti di graffiti e i balconi pieni di fiori. Che non si mangiano ma sono un buon cibo per la vista.

A questo punto… occorre solo un buon sonno ristoratore.

Per chi ama vivere la notte, invece, c’è tutto un nuovo volto di Milano da scoprire.

 

 

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO