La Rodi dei bambini

0

Recarsi a Rodi con i figli credo sia una delle scelte più azzeccate che possiate fare.
L’isola è famosa per le sue spiagge e la capitale lo è soprattutto per i suoi locali e la vita notturna. Ma per chi decidesse di recarsi qui in vacanza con i propri piccoli, le attrazioni non mancano. Innanzitutto occorre dire che l’isola è proprio adatta a qualsiasi tipo di turista: che vogliate arrostirvi sotto il sole, andare in giro, fare tardi la notte o conoscere la storia greca, di sicuro non vi annoierete.

 

Ecco allora alcuni luoghi che vi consiglio di visitare se andrete in vacanza a Rodi con i bambini.

# Rodi Vecchia

cosa vedere a Rodi shutterstock_236402377

Ne ho già parlato qui perché Rodi vecchia mi è rimasta impressa nella mente per la sua maestosità e per la sua bellezza. Non ci sono attrazioni specifiche per bambini, ma la stessa città vecchia si può considerare come tale. Passeggiare dentro le mura o nel fossato tra i bastioni dovrebbe scatenare la curiosità dei vostri figli sul perchè di tanta differenza tra ciò che sta dentro le mura e ciò che sta fuori. E soprattutto, portateli a vedere il palazzo dei cavalieri per vedere come mai fossero così importanti nel Medioevo.

# Un giro a dorso d’asino a Lindos

Lindos shutterstock_128710415 Lindos cosa vedere a Rodi shutterstock_187048250

Non che un asino sia la stessa cosa di un cavallo, ma se voi volete vistare l’Agorà e i vostri piccoli vogliono divertirsi e sono amanti degli animali, pagate i 5€ per il giro groppa al mulo dalla piazza principale all’Agora. Per voi sarà l’occasione per vedere una costruzione spettacolare, per loro l’opportunità di fare un giretto senza faticare e soprattutto per divertirsi. E se la coda per il giro a d’orso d’asino è lunga, possono sempre passare il tempo ad accarezzare gli asinelli dentro la staccionata che aspettano di ripartire.

Lindos con gli asini shutterstock_58796962

# Epta Piges

Valle delle farfalle, cosa vedere a Rodi

Per i più temerari. Benvenuti alle Sette Sorgenti. E’ qui che le sette sorgenti formano un piccolo fiume che passa dentro una collinetta e si congiunge dall’altra parte con un laghetto artificiale. Il fiume si getta dentro alla collina mediante un canaletto scavato artificialmente. Togliete le scarpe e munitevi di una luce (torcia o cellulare). Il tunnel è lungo circa una trentina di metri e vi assicuro che non si vede proprio nulla. C’è una via d’uscita verso l’alto a metà percorso, ma secondo me è inutile uscire, ormai che ci siete proseguite ed arrivate al lago dall’altra parte dove, se siete fortunati, potete vedere anche le tartarughe fare il bagno.

# La valle delle farfalle

La Valle delle Farfalle, cosa vedere a Rodi shutterstock_115862845

Seguite le indicazioni per Petaloudes o Valley of the Butterfly, nella parte occidentale dell’Isola. Si tratta di un percorso in mezzo alla natura della lunghezza di circa un chilometro -il dislivello è di trecento metri. Qui, le farfalle, attratte dai pini, si riproducono tra i mesi di giugno e settembre, richiamando ondate di turisti. Le farfalle non sono altro che delle falene di colore rosso, ma se siete fortunati si possono vedere anche dei granchi che nuotano nei fiumi.

Farfalla cosa vedere a Rodi

Il contesto naturalistico vale la pena di essere visitato e quindi suggerisco di stringere i denti e visitare tutto il percorso da cima a fondo. Ci sono tre entrate, a fondo valle, a metà e in cima. Nella punta della collina trovate anche un piccolo monastero da visitare e un ristorante che serve specialità greche. Il percorso lo potete fare tranquillamente in un senso, a riportarvi alla macchina ci pensa un trenino di colore verde che ogni mezzora parte e fa la spola tra i due estremi della valle, fermandosi ai vari parcheggi. Il costo dell’ingresso è di 3€, per gli adulti, gratis per i bambini. Il trenino invece costa 4€.

# Capre selvatiche

Capra cosa vedere a Rodi

Nonostante Rodi si stia modernizzando, alcune parti dell’isola rimangono selvagge ed incontaminate, specie le zone montuose. Non è raro fare incontri ravvicinati con greggi di capre selvatiche al pascolo se siete in macchina. Molto spesso stanno brucando l’erba ma vi suggerisco di rallentare. Incuriosite, si avvicineranno alla vostra auto e qualcuna di loro è anche disposta a farsi accarezzare.

spiagge di Rodi shutterstock_231807208

Alcune foto © Shutterstock.com

 

 

The following two tabs change content below.
lucapery

lucapery

Nasce in Veneto dove risiede tuttora ma scappa dalla sua terra 2 o più volte l’anno. Le sue compagne di viaggio inseparabili sono la compagna e la figlia. Ama la pizza, il caffè, i libri e soprattutto i viaggi. Non sa mai quale sarà la prossima destinazione ma quando torna a casa è felice lo stesso perché sa già che è ora di ripartire. Il suo blog capturingtheworldblog.wordpress.com

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO