Il Molise che esiste!

Inutile nascondere che il Molise è una regione poco conosciuta, inutile negare che purtroppo è poco servita da mezzi pubblici e per chi vive nel nord Italia come noi è un po’ fuori mano e, o si attraversa mezza penisola in macchina o si vola su Napoli, Roma o Pescara e con un’auto a noleggio si arriva a destinazione.

Ma perchè non approfittare di un invito da parte di amici per trovare una buona scusa per partire? Noi abbiamo scelto l’opzione auto spezzando il viaggio di andata con un paio di tappe per alleggerirlo e anche per sfruttare l’opportunità di visitare posti nuovi. Ci siamo così fermati nelle Marche Loreto Recanati.

Santuario Loreto
Tappa obbligatoria per chi passa da Loreto è il famoso santuario con la Santa Casa dove è custodita la Madonna Nera. La Santa Casa si trova all’interno della Basilica ed è completamente rivestita di marmo e molto decorata, molto suggestiva da vedere.Loreto

Recanati si trova a pochi chilometri da Loreto ed è molto bello passeggiare nel suo centro storico, girovagare tra i vicoletti facendo a gara per ricordarsi i versi del grande poeta Leopardi.
Potrete visitare il palazzo Leopardi (tutt’ora abitato dalla famiglia Leopardi), vedere la famosa torre citata nella poesia “Il passero solitario”, ammirare l’ermo colle che tanto stava a cuore al poeta e ritrovarsi faccia a faccia con la statua di Giacomo Leopardi nella piazza del municipio con la torre dell’orologio. L’atmosfera di Recanati è resa ancora più particolare e magica dai versi delle poesie riportati su pergamene e appese ai muri della città.

Recanati

Proseguiamo il nostro viaggio e il benvenuto in Molise ce lo da Termoli con la sua immensa spiaggia di sabbia fine. Facciamo due passi per il borgo antico e sbuchiamo al castello svevo che si affaccia direttamente sul mare con vista trabocchi (o trabucchi, le palafitte usate per la pesca), uno scorcio da cartolina.

TermoliTermoli copertina
Saremmo rimasti volentieri a crogiolarci al sole ma ci aspetta Campobasso. Un’oretta di strada tra le colline verdeggianti, passando per il lago artificiale di Guardialfiera, lasciando alle nostre spalle il borgo arroccato di Ripalimosani e arriviamo a Campobasso.

Non so perchè ma me l’immaginavo più piccola invece svettano tanti condomini, strade che si incrociano… il centro storico invece, è praticamente tutto pedonale.
Da piazza Gabriele Pepe potete dimenticarvi la macchina e camminare per le vie del centro.
Da un giro di shopping – andate alla ricerca della piazzetta Palombo e le sue botteghe artigianali – a un giro culturale nei luoghi dove si narra la storia di Fonzo e Delicata arriverete fino al castello Monforte. Campobasso
Una parte del castello è visitabile e dalla torre si ha una bella vista su tutta la vallata; un’altra parta invece è oggi sede di un centro meteorologico.

Se avete tempo potete tenere Campobasso come base ed esplorare l’entroterra molisano ricco di borghi come Ferrazzano e le sue caratteristiche case in pietra bianca.

Ferrazzano

Anche chi è interessato a tour enogastronomici non rimarrà deluso: ricotte fresche, stracciate di mozzarella, caciocavallo, ventricina, crioli (tipica pasta fresca), pastiera molisana… sono solo alcune delle specialità locali che potrete assaggiare e portare a casa, il tutto “innaffiato” da un buon vino rosso Tintilia.

La processione del Venerdì Santo a Campobasso ci ha dato un’idea di come siano ancora vive qui le tradizioni e sicuramente dovremo tornare per il corpus domini: i Misteri (e non solo) ci aspettano!

 

Info utili

  • Per visite al Santuario di Loreto www.santuarioloreto.it
  • Per informazioni per visitare Palazzo Leopardi www.giacomoleopardi.it
  • Visitare il Museo dei Misteri www.misterietradizioni.com/Museo
  • Per info e curiosità sul centro storico di Campobasso www.centrostoricocb.it

Dove dormire a Campobasso 

BBsavoia

 

 

 

The following two tabs change content below.
FrancescaP

FrancescaP

Viaggiatrice per passione quando dice di partire per un viaggio la risposta di amici e parenti è "ma sei sempre in giro!" anche se per lei il tempo passato a viaggiare è sempre troppo poco. Viaggiatrice fai da te, le piace organizzare tutti i viaggi che fa. Ha vissuto 6 mesi a Tenerife e anche se poi è tornata "alla base" il suo spirito viaggiatore e curioso non l'ha abbandonato anzi l'organizzazione di un viaggio dà sempre qualcosa in più alla sua quotidianità.
FrancescaP

Latest posts by FrancescaP (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO