Disneyland Paris, non solo per bambini.

C’è un luogo dove la magia regna incontrastata e tutto sembra essere possibile. Io mi ci sono trovata dentro e sono ritornata una bambina emozionata di vedere e abbracciare i personaggi che hanno abitato le mie favole.
Sto parlando di Disneyland Paris, un luogo di perdizione per adulti e bambini.

Si trova ad un’ora dalla capitale francese ed è una tappa obbligatoria per lasciarsi alle spalle lo stress causato dal lavoro e dalle grandi città. L’entusiasmo che mi ha colpito era palpabile, ero felicissima in un luogo completamente e fedelmente ricostruito ad immagine e somiglianza di un cartone animato.

Ma chi l’ha detto che un parco giochi a tema sia solo per bambini? Noi adulti dobbiamo darci delle possibilità di ritornare all’infanzia, e questo è un buon metodo! Lasciare le inibizioni e urlare durante la discesa da una montagna russa fa bene, ma bene veramente.

Non amo particolarmente le giostre, ma questa volta mi sono lanciata in quella di Star Wars, dove ho riso e gridato divertendomi tantissimo. Seduta in una navicella sono stata lanciata nello spazio durante una battaglia stellare. Tutto perfettamente finto e allo stesso tempo apparentemente reale grazie alle nuove tecnologie 3D che mi hanno illusa di una realtà che non esisteva. Lo stesso per la nuova attrazione “Ratatouille” quella del topolino Remy che fa lo chef a Parigi, ve lo ricordate? Si sale su dei topi che scivolano in uno scenario identico a quello del cartone animato…il bello è che si è a grandezza di questo piccolo animaletto, e tutto il resto appare enorme e animato tanto da avere l’illusione di cadere dal tetto e di schivare un tavolo, quando in realtà si è quasi fermi. L’illusione mi ha disorientato, ma quando ho capito cosa è successo ho realizzato che è stata un’esperienza unica e stupefacente!

Disneyland Parigi

Come ci si gira nel parco c’è un’attrazione ad invitarti, sedurti e farti credere che sarà bellissima ed emozionante…ed in effetti è proprio così.

Per non parlare poi dei personaggi Disney che passeggiano e fanno degli spettacoli proprio lì accanto ai visitatori.  Il mio entusiasmo alle stelle mi ha fatto ritornare bambina, e mi sono semplicemente detta che Pluto, Topolino e tutti gli altri esistono perchè c’è qualcuno che crede in loro.

E io ci credo!

E come non farlo?…mi hanno abbracciata, e guardata con quegli occhioni dolci e le mani grandi! Anche questa è felicità!

Disneyland Parigi

Nel pomeriggio, per le strade del parco, avviene la parata, dove dei carri sfilano a ritmo di musica rappresentando i più bei cartoni animati Disney. La Sirenetta saluta con la mano mentre la sua coda di pesce brilla sotto i raggi del sole; Cenerentola abbraccia il principe nel suo abito migliore; Capitan Uncino cerca di spaventare i bambini, ma il solo risultato che ottiene è di farli sorridere…

Disneyland Parigi

E io sono rimasta lì incantata tra la musica e i colori di un mondo che non si vorrebbe mai lasciare.

La sera, poi, uno spettacolo unico nel suo genere tiene incollati gli ospiti del parco a testa in su. Sul castello della Bella Addormentata nel bosco, sono state proiettate, a ritmo di musica, scene animate di una bellezza unica, tanto belle da emozionarmi. I colori e le figure danzavano, mentre attorno a me gli ohhhh dei bambini (ma non solo) mi hanno commossa. I miei occhi scintillanti quella sera si sono addormentati felici.

Ci tornerò ancora, per continuare a credere, per continuare a tenere vivo il bambino che è dentro di me.

 

Informazioni Utili

Ho soggiornato all’interno del parco, all’Hotel New York. Sono rimasta impressionata dalla sua grandezza, e meravigliata dai particolari in stanza, come la coperta e le saponette con Topolino disegnato! Per i corridoi bambine con addosso i vestiti di Frozen e maschietti con quelli da Peter Pan.

Tutti i mesi sono affollati a Disneyland Paris, ma se potete, scegliete un periodo in cui non ci siano vacanze scolastiche in modo da poterlo godere nel miglior modo possibile.

Molti voli raggiungono giornalmente la capitale francese. Io ci sono arrivata con la Air France , e mi sono trovata molto bene! Dall’aeroporto al parco vi consiglio di prendere il treno che si ferma all’entrata: in questo modo eviterete di noleggiare una macchina e di trovarvi nel traffico.

Per ogni altra informazione e curiosità, consultate il sito ufficiale del turismo francese: redezvousfrance.com

 

 

The following two tabs change content below.
Crinviaggio
Il viaggio più bello? … il prossimo. Vive a Padova, una città a misura di uomo, ha scoperto che viaggiare riempie lo spirito, incontrare sguardi nuovi e stringere mani diverse riempie la vita. USA, Cina, Middle East, Africa, Europa …ha viaggiato un po’ di mondo e un altro po’ la aspetta, sempre alla ricerca di qualcosa, in continuo movimento. Adora fotografare per imprimere il momento, anche se sa che il momento rimarrà comunque e sempre impresso nella sua mente. Dopo ogni viaggio disfa una valigia di profumi, di respiri, di incontri, di immagini incise, di passi stanchi, di idee per la prossima meta! In viaggio sempre… Crinviaggio

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO