Le dieci più belle spiagge della Sardegna

Scrivere un post sulle più belle spiagge della Sardegna non è un compito facile. Potrebbe suonare come un cliché, ma la Sardegna è davvero tutta meravigliosa, e la sua bellezza in realtà va ben oltre le spiagge e il mare cristallino. È ricca di borghi graziosi; tradizioni ancestrali; percorsi di trekking difficili e mozzafiato; festival musicali e gastronomici interessanti; chiese campestri che sbucano all’improvviso; siti archeologici come non se ne vedono da nessun’altra parte. E che dire del cibo delizioso?

Ma siamo in piena estate e, com’è giusto che sia, tutta Italia si riversa nelle spiagge. Ecco allora che è giunto il momento di mettere insieme una lista di quelle che sono le mie spiagge preferite in Sardegna, iniziando dalla costa est per proseguire verso nord e infine spostarmi verso l’ovest dell’isola. Tengo a precisare che la mia scelta è totalmente arbitraria e personale!

# Punta Molentis (Villasimius)

sardegna le spiagge più belle: punta molentis

Nell’area marina protetta di Capo Carbonara, la piccola spiaggia di Punta Molentis (da “su molenti”, ovvero asino, in riferimento all’animale che veniva usato per l’attività estrattiva del granito della zona) si raggiunge partendo dalla strada panoramica che collega Villasimius a Costa Rei e seguendo un breve percorso a piedi fino alla scalinata. La sabbia bianca e finissima e le acque cristalline la rendono speciale. Si affolla particolarmente, ma vale la pena stringersi un po’.

 

# Costa Rei (Muravera)

sardegna le spiagge più belle: costa rei

La bellissima Costa Rei è un insieme di spiagge e piccole cale che includono la bellissima Monte Nai, fantastica lunga spiaggia di sabbia dorata citata da Lonely Planet come una delle più belle spiagge del mondo; Cala Sinzias, dove nidificano le tartarughe; Cala Pira, con la sua torre spagnola; e la suggestiva Monte Turnu. Tutte le spiagge possono essere raggiunte in auto e sono attrezzate.

 

# Cala Goloritzé (Baunei)

sardegna le spiagge più belle:  cala goloritzè

Raggiungibile solo attraverso un percorso di trekking che parte dall’altopiano del Golgo, sopra Baunei, la fantastica Cala Goloritzé è stata giustamente inserita tra i siti patrimonio dell’UNESCO per la sua bellezza e unicità. I minuscoli ciottoli candidi, le fredde acque turchesi e l’arco di roccia la rendono un vero paradiso. Tra le peculiarità c’è il fatto che è frequentata dalle capre che vagano libere nella zona e che scendono sino alla spiaggia per abbeverarsi alle sorgenti di acqua dolce. La quota d’accesso è un simbolico euro. La spiaggia non è attrezzata nemmeno con cestini per la spazzatura.

 

# Oasi di Bidderosa (Orosei)

Poco a nord di Orosei, la fantastica oasi di Bidderosa è una spiaggia protetta il cui accesso è consentito giornalmente ad un limitato numero di persone – è consigliabile prenotare in anticipo la visita. L’area di Bidderosa è un paradiso di mare trasparente, sabbia argentata finissima, stagno e una foresta di pini, eucalipti e ginepri, oltre che 5 bellissime calette. Vale la pena programmare una visita.

 

# Cala Brandinchi (San Teodoro)

sardegna le spiagge più belle: Cala Brandinchi

Poco distante da Olbia, andando in direzione Siniscola, Cala Brandinchi fa parte dell’area di Capo Coda Cavallo. Conosciuta anche come Tahiti per il suo aspetto esotico, è caratterizzata da sabbia molto fine, acque turchesi e poco profonde, una foresta circostante di pini e ginepri e dune di sabbia. È qui che il 17 Ottobre 1867, dopo essere scappato da Caprera, Giuseppe Garibaldi si imbarcò sul St. Francis per raggiungere Piombino e da lì Roma.

 

# Cala Sarraina (Trinità d’Agultu e Vignola)

sardegna le spiagge più belle: Cala Sarraina

A circa 10 km da Costa Paradiso, sulla strada per Santa Teresa di Gallura, si trovano segnalazioni per la bellissima Cala Sarraina, una piccola insenatura circondata da rocce rosse, vegetazione mediterranea e mare incontaminato spesso battuto dai forti venti di maestrale. Da Cala Sarraina partono vari percorsi di trekking che offrono bellissimi scorci della spiaggia e, nelle giornate più terse, una vista meravigliosa che arriva sino alla Corsica. Imperdibile il tramonto.

 

# La Pelosa (Stintino)

sardegna le spiagge più belle: la pelosa

Con la sua vista su Isola Piana e Asinara, la torre spagnola, e il mare trasparente e poco profondo, La Pelosa è una gemma imperdibile. Affollata di visitatori nei mesi di punta della stagione estiva, La Pelosa resta un angolo di paradiso che merita di essere visitato, di facile accesso e perfettamente attrezzato.

 

# Is Aruttas (Cabras)

sardegna le spiagge più belle: Is Aruttas

Facile da raggiungere in auto, Is Aruttas è una delle spiagge più caratteristiche della Sardegna per la sua sabbia fatta di piccolissimi granelli di quarzo, così particolari che alcuni turisti poco rispettosi a volte ne rubano intere manciate – per poi essere fermati dalla polizia e multati. Le acque profonde sono di intense sfumatore di azzurro. Ai lati della spiaggia si trovano suggestive formazioni rocciose.

 

# Cala Domestica (Buggerru)

sardegna le spiagge più belle: cala domestica

Come non amare la bellissima Cala Domestica? Vista dall’alto, grazie al facile percorso di trekking accessibile direttamente dalla spiaggia e che porta fino ad una torre spagnola, ha l’aspetto di un fiordo, una profonda insenatura dal mare azzurrissimo e dove la sabbia è dorata e soffice. Alle sue spalle, natura selvaggia e dune di sabbia. Il consiglio è di non andarci nelle giornate di maestrale forte, perché le correnti rendono la balneazione pericolosa.

 

# Porto Pino (Sant’Anna Arresi)

Raggiungibile comodamente in auto, accessibile anche ai disabili e attrezzata di tutto il necessario, se ci si sposta dai punti di accesso la spiaggia ha un aspetto veramente selvaggio grazie alle bianchissime dune di sabbia degne del deserto del Sahara, con tanto di pini d’Aleppo e vegetazione mediterranea. Inutile dire che il mare dalle acque poco profonde è trasparentissimo.

 

# Su Giudeu, Chia (Domus de Maria)

Sardegna spiagge pula

Spiaggia amatissima dai Cagliaritani che la affollano nei fine settimana, Su Giudeu Chia è poco distante da Pula (famosa per il Forte Village). È una bellissima spiaggia attrezzata, dalla sabbia dorata, con alle spalle lo stagno di Spartivento, luogo di nidificazione dei fenicotteri rosa, e una fitta vegetazione mediterranea. I fondali bassi permettono di raggiungere facilmente l’isolotto de Su Giudeu.

 

 

 

The following two tabs change content below.
Claudia T.

Claudia T.

Ex ricercatrice nel campo dei diritti umani, Claudia ha abbandonato la sua carriera per seguire la sua vera passione: viaggiare. È vissuto tante avventure e disavventure attorno al mondo, facendo rafting su fiumi impetuosi; facendo trekking verso siti archeologici nascosti; canopy sui canyon; mountain bike sulle strade più pericolose; piazzando la tenda su isolette sperdute e scalando vulcani attivi. Col suo blog, Claudia spera di ispirare con le sue storie, di dare qualche consiglio di viaggio e ogni tanto si lascia andare ad uno sfogo. La sua missione è scalare tutti i vulcani del mondo.conseguenza naturale, per tenere amici e famiglia aggiornati sulle sue avventure. Seguitela su www.myadventuresacrosstheworld.com

2 COMMENTI

  1. Piu o meno le stesse che anche io adoro da buona sarda… Un articolo che ho scritto e rivisto piu volte sia in Italiano che in inlgese 🙂 Ma e’ cosi’ dura metterne solo 10! Sto giusto per partire per un paio di giorni all ri-scoperta dell’Oasi bidderosa… non vedo l’ora!

  2. il problema è che il post dovrebbe intitolarsi le 100 spiagge più belle della Sardegna (e comunque ne dimenticheresti qualcuna…). Che nostalgia!

LASCIA UN MESSAGGIO