Merano che non ti aspetti

0
Merano, cittadina incantevole südtirolese è esattamente come ce la immaginiamo.
Alte vette la proteggono, l’aria è fine e soave come solo in montagna può essere, le sue strette vie sono arricchite da  negozi e locali particolari.
Ci sono delle storiche terme, interessantissimi musei e tanti dettagli raccontano la passione per cibi buoni e calici di vino.
Tutto questo, ve lo assicuriamo, puó essere vissuto, gustato e provato in un fine settimana.
Vi sveliamo già il segreto.
Alla fine delle 48 ore vorreste non (ri)partire più.
A Merano, poi, si scopre il tempo della quiete.
Tutto é a misura d’uomo, tutto si raggiunge a piedi, tutto ti impone di prendere fiato e respirare.
Merano ti chiede di mettere via l’orologio e vivere il suo tempo.
Noi per farlo vi diamo 10 suggerimenti … Almeno per adesso.
# Summer Promenade 
merano (3)
Tra le “turiste” più famose di Merano c’è l’imperatrice Elisabetta d’Austria.
 Sissi, più di una volta vi ha soggiornato, attratta dai suoi castelli, dal clime mite, dalla vivacità di questa cittadina che lei amava.

Lungo  il fiume Passirio é così possibile ammirare una statua a lei dedicata, eretta per ricordare le sue visite e ricambiarne l’amore.

Ma, percorrendo la Summer Promenade, partendo dalla Piazza delle Terme, si possono ammirare anche la Kurhaus, sala da concerti dal gusto classicheggiante e il ponte romano, che serviva da antico acquedotto, il tutto immerso in una natura che offre il meglio di se in ogni stagione.
Botteghe di antichi mestieri.
Palazzi e alte mura.
Negozi con prelibatezze e grandi firme della moda.
Scorci magnifici aperti sulle montagne innevate.
Tutto questo é il cuore pulsante di Merano, è una strada sola ovvero la caratteristica via dei Portici dove sotto le tipiche arcate si svolge la vita dei meranesi e il transito dei visitatori. 
# Museo delle donne 
merano (4)
Il particolare Museo delle Donne é situato in un antico convento in pieno centro  e lancia uno sguardo sulla storia femminile dalla rivoluzione francese ad oggi mostrando in teche ben allestite oggetti di ogni genere: la prima lavastoviglie, crinoline, abiti, spazzole e costumi da bagno.
Se ne esce più consapevoli sul rapporto tra donna e società e anche sui cambiamenti epocali che sono avvenuti negli ultimi decenni proprio grazie al femminismo.
# Terme 
merano (5)
Non si puó andare a Merano senza aver passato qualche ora alle terme.
Grandi piscine interne ed esterne.
Acqua calda e talvolta salata.
Saune di tutti i tipi, ma nudisti only.
Idromassaggi e delicate essenze profumare diffuse nell’aria.
Dedicate a voi stessi e al vostro benessere un po’ di tempo e godetevi anche le architetture ricercate che vi faranno sempre sentire immersi nella natura.
# Palais Mamming 
Al Palazzo Mamming, sede del museo civico,  sono esposte collezioni che non solo vi daranno una buona idea della città, ma spaziano in aspetti diversissimi della storia. È possibile vedere una mummia egizia, la maschera mortuaria di Napoleone, il prototipo della prima macchina da scrivere, antiche insegne commerciali, una collezione di armi sudanesi,una raccolta di arte contemporanea e pregevoli oggetti religiosi.
Questo miscuglio ordinato, divertente e particolare si rivelerà un punto di forza della vostra visita.
# Merano 2000 
merano
Merano2000, raggiungibile con una velocissima funivia, é un comprensorio sciistico e escursionistico che offre agli appassionati di sport da montagna oltre 40 Km di piste.
É una tappa obbligata anche per chi non scia, in quanto si possono fare lunghe passeggiate, discese in slittino e il nuovissimo alpin bob.
Concedetevi un pranzo tipico tirolese in uno dei tanti rifugi e gustatevi il panorama mozzafiato che spazia dalle Dolomiti all’Ortles.
#  Passeggiata Tappeiner
Tolstòj amava dire  che “felicità è trovarsi con la natura, vederla, parlarle”.
Niente di più vero accade sulla  Passeggiata Tappeiner, una strada di terra battuta panoramica dove natura e cultura si incontrano. 
Da una parte si può ammirare Merano dall’alto, dall’altra si rimane affascinati dalla varietà delle piante che crescono e verdeggiano sui pendii.
Potrete imbattervi in corsi d’acqua, vigneti, in un’antica polveriera e nel bellissimo giardino delle erbe aromatiche mediterranee e alpine.
# Ristorante Frost
L’offerta gastronomica di Merano é vastissima.
Noi abbiamo provato il ristorante Forst legato alla famosissima birra. 
Cucina tipica trentina, ottime materie prime, porzioni abbondanti ed estrema gentilezza dello staff sono il mix perfetto per rimanere conquistati da questa birreria situata proprio nel centro storico.
Se dopo il succulento piatto a base di canederli e costine avete ancora fame assaggiate lo strudel con gelato alla birra. Vi verrà voglia di chiedere il bis.
# Pur Südtirol 
La tentazione è sempre quella; ripartire con i prodotti tipici locali per gustare un po’ di Alto Adige a casa. Se volete comprare pane, formaggi, salumi, vini, infusi e altre delikatessen per riempire la dispensa dovete andare da Pur Südtirol.
Questa bottega-ristorante è un ottimo punto di approvvigionamento prima del rientro in città ed é anche ottimo per uno spuntino veloce e un delizioso calice di vino.
# ImperialArt Hotel 
merano (6)
Questo hotel è un piccolo diamante incastonato nel cuore di Merano, poche stanze ma di carattere, distinte una dall’altra da differenti complementi d’arredo di design e dotate di ogni confort. 

Da sottolineare che mancano spazi comuni eppure ciò non è un difetto. È proprio la caratterista di questa struttura … sembra quasi di soggiornare in un piccolo condominio,con una portineria pronta ad aiutarti, fare prenotazioni, dare suggerimenti ed elargire consigli.

La caratteristica che più ci ha colpiti è la sala per la colazione ovvero un dehor condiviso da clienti non ospiti dell’albergo. E’ stato un po’ come appartenere alla vita della città, insieme a noi, a gustare il caffé macinato al momento c’erano tanti avventori meranesi.
Guarda la galleria fotografica Blog_di_viaggi su Instagram
The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO