O’Core e Napule

0

«È il tempo che hai speso per la tua rosa che ha reso la tua rosa così importante». Se penso a chi ho incontrato nel fine settimana napoletano mi vengono in mente le parole dette da quella volpe a quello strano Piccolo Principe.

Questo perché le strade del Rione Sanità e dei Quartieri Spagnoli parlano proprio di persone che si impegnano, che utilizzano bene il tempo, che abbattono i muri del pregiudizio e fanno brillare la bellezza.

Come ?

Con delle opere di azione e di bene che rendono il soggiorno a Napoli ricco e sempre più invitante. Perché, diciamolo chiaro, chi dice di evitare certe zone di Napoli perché troppo pericolose, dimostra di non esserci mai stato.

Noi invece, continuiamo a raccontarvi, una storia diversa …

# Dormire a “Casa Tolentino” e visitare i quartieri spagnoli

napoli (4)

Il bed and breakfast “Casa Tolentino” è nato da circa un anno all’interno del monastero seicentesco di San Nicola da Tolentino, nel cuore dei quartieri spagnoli e a pochi passi dalla funicolare di Corso Vittorio Emanuele.

E’ ben collegato con Via Toledo ed “i salotti buoni” di Piazza del Plebiscito, del Maschio Angioino e della Galleria ed anche con il Vomero, con le sue bellezze ed i suoi panorami mozzafiato.

E’ composto da uno splendido giardino silenzioso e odoroso di arancio, da una grande sala ricevimento, da camere ampie, pulitissime e dotate di wi-fi gratuito. Infine non perdetevi la sala colazione dove la mattina vi aspetteranno il migliore dei caffè e delle sfogliatelle appena sfornare.

I ragazzi che gestiscono la struttura sono cordiali e disponibilissimi, vi consiglieranno i luoghi da visitare e le migliori pizzerie. Vi faranno sentire a casa, nella loro casa.

Chiedete di accedere al terrazzo, da lì la vista si perderà sul golfo, sulle isole ed arriverà fino alle pendici del Vesuvio.

napoli (3)

Oltre alla funicolare potreste scendere verso il centro storico passeggiando nelle strade caratteristiche dei quartieri spagnoli fatte di panni stesi, cestini di vimini, uomini e donne accoglienti (pronti a mostrarvi le particolarità dei cortili e degli androni dei loro palazzi), di negozietti fermi nel tempo e chiese tanto belle e tanto sconosciute. Potrete tra queste strade incontrare anche opere di street art come i grandi murales dedicati a Maradona o arredi urbani realizzati da maestri dell’arte contemporanea.

napoli (2)

# La pizza di “Ciro”, prendere a morsi il Rione Sanità

Immaginate di poter assaggiare in un boccone solo il gusto fragrante e gustoso delle pizza e quello forte e speziato dei taralli napoletani.

Da Concettina – Ai Tre Santi” di Ciro Oliva questo è possibile ordinando la Fondazione: il cornicione è ripieno di formaggio e salame, la pizza condita con pomodoro e mozzarella e una spolverata di briciole di tarallo.

napoli (5)

Una fetta sola non vi basterà … Una parte del prezzo della pizza stessa sarà devoluta alla Fondazione San Gennaro, da qui il nome, per finanziare tutte le sue opere.

Potete poi ordinare anche qualche fritto (non lasciatevi scappare la frittatina di pasta) o semplicemente chiedere al pizzaiolo “fai tu!” ed attendete che appaiano delle pizze dai sapori gourmet con il limone, il ragù o i pomodorini San Marzano.

Infine sappiate che la famiglia Oliva promuove la “Pizza Sospesa”, come è in uso per il caffè, ovvero lasciare pagata una pizza fumante e saporita anche a chi non può permettersela.

Buon cibo, culturale e solidarietà, dunque.

napoli (6)

# Le opere

  • Fondazione di “Comunità San Gennaro”riunisce le associazioni dell terzo settore che operano nel Rione Sanità che insieme lavorano per promuovere la cultura del dono e favorire la coesione sociale.
  • Iron Angels” è una cooperativa che unisce creatività e fantasia per creare con materiali poveri e di riciclo complementi d’arredo, oggetti della vita quotidiana, composizioni e sculture.
  • Casa del monacone” è un B and B situato in un convento alle porte del Rione Sanità, è curato in ogni dettato e trasuda arte, colore e storia in ogni angolo.
  • Cooperativa “La Paranza” composta da guide espertissime e dal cuore grande che collaborano alla riscoperta del patrimonio artistico e culturale lavorando all’interno del circuito del Miglio Sacro.

Letteratura DA Viaggio

Proprio nel Rione Sanità nasce Totò e proprio tra queste strade e nel suo sottosuolo rivivono scene tipiche del grande maestro e i versi di “’A Livella dove culto dei morti, ironia e senso della vita si mischiano meravigliosamente insieme. Non potete non scendere nelle catacombe e non pensare al netturbino e al marchese così preziosamente descritti dal principe Totò.

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO