Come organizzare un viaggio alle Azzorre

0

Le isole con i loro magnifici paesaggi, le vedute panoramiche sull’acqua profonda e i segreti che si svelano solo ai cuori impavidi sono un po’ una nostra passione.
È ancestrale il pensiero di trovarsi circondati dall’acqua e inevitabilmente si è costretti a scoprire, ed un po’ ad amare, i ritmi di questi paradisi.
Ed è proprio per questo che visitare le Azzorre è stato un grande privilegio.

# VOLARE

azores

Il modo migliore per arrivare alla Azzorre, arcipelago delle meraviglie in mezzo all’oceano, è prendere un aereo. Anzi due.
Grazie a Tap, la compagnia di bandiera portoghese, è possibile volare da Milano, Roma e Bologna e atterrare a Lisbona. Dove, dopo una breve sosta si prende un altro aereo che condurrà a destinazione: Ponta Delgada sull’Isola di São Miguel ad esempio.

I voli, poi, nel viaggio alle Azzorre potrebbero diventare anche di più. Noi abbiamo fatto un day trip sull’isola di Terceira. Sata, che gestisce i voli locali, in meno di un’ora ci ha portato a scoprire i lati nascosti e segreti di quei luoghi che sono stati il ponte tra il nuovo e vecchio continente.
Infatti qui i grandi viaggiatori, Cabral, Vasco de Gama e Colombo si fermarono prima di intraprendere i loro straordinari viaggi.

# FARE

azores (2)

Uno dei sistemi migliori per conoscere, da casa, le Azzorre ed ideare i propri itinerari è quello di esplorare il sito dell’ente del turismo che vi mostrerà, isola per isola, le meraviglie naturali, storiche e architettoniche che potrete visitare.

A Sao Miguel, invece c’è un giovane ragazzo appassionato e innamorato del luogo dove abita che rende possibile ai viaggiatori la scoperta più intima dell’isola. Jorge, fondatore di Holistika, vi farà da guida tra fonti termali, piazzette coloniali, antichi giardini, paesaggi mozzafiato e piantagioni di tè. Farà in modo che ai vostri occhi le Azzorre diventino leggendarie e mistiche. Vi coinvolgerà in meditazioni, concerti improvvisati e assaggi tipici.

azores (3)

# INFO UTILI

  • Ricordatevi che le Azzorre hanno due ore di fuso orario rispetto all’Italia, quindi all’andata guadagnerete due ore e le riperderete al vostro ritorno.
  • Per le previsioni del tempo seguite le indicazioni di Wind Guro. In questo periodo si passa dal sole pieno alle nuvole cupe, dagli arcobaleni eccezionali alla pioggia battente.
    Portate sempre dietro un capo pesante ed il costume da bagno, solo così sarete pronti sia per il vento freddo sia per immergervi nelle piscine termali.

azores (4)

  • Tra i locali chiedere il conto si dice chiedere “la dolorosa” ovvero il momento più triste del pranzo o della cena quando bisogna terminare la convivialità e pagare. Questo avviene soprattutto nei posti meno turistici e frequentati dagli azzorriani. Provate!
  • TAP Portugal organizza voli giornalieri diretti da Lisbona verso Terceira e Ponta Delgada. 
    È possibile fare il Check-in online e mobile check-in da 72 ore fino a 90 minuti prima della partenza del volo, con carta d’imbarco da stampare o mostrare da dispositivo mobile. Inoltre c’è un’app free per avere informazioni sui voli e sulla destinazione scelta (City Info), ma anche la possibilità di connettersi al Chiosco digitale dove scaricare i vari contenuti multimediali legati alla compagnia, essi siano riviste o un in ampio catalogo di letture.

azores (5)

  • All’aeroporto di Lisbona, tra un volo e l’altro, fate una sosta nel corn-food e scovate “O Mercado” un localino organizzato come un vero e proprio mercato dove mangiare cibo tipicamente iberico. Vedrete che girando nelle varie piccole aree, panetteria, pesce, stuzzichini salati, dolcetti e frutta troverete quello che fa per voi.
  • Tutti gli aereoporti portoghesi sono dotati di una rete wi-fi libera, veloce e illimitata. Collegatevi alla rete _Vinci e navigate tranquillamente. L’attesa del volo successivo non si farà sentire minimamente.

# Letteratura da viaggio

Le Azzorre sono isole vulcaniche e nessun libro parla romanticamente di vulcani come la storia semplice e commovente de “Il piccolo principe”.
Sia a Terceira sia a Sao Miguel imparerete a prendervi cura di crateri, caldere e pietre laviche. E se siete fortunati potrete incontrare anche persone e personaggi che assomigliano a quelli della rosa spinosa e della saggia volpe.

 

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO