Grande New Mexico

Il New Mexico è uno stato enorme con tantissime meraviglie da visitare e non sempre conosciute.
Abbiamo passato 4 giorni in questo fantastico stato e abbiamo cercato di vedere il più possibile.
Entrando da El Paso, Texas, la prima tappa sono le Carlsbad Caverns National Park, patrimonio dell’umanità, sono delle caverne che si estendono fino a 230 metri sotto la superficie.

2_WEB
Sfortunatamente l’ascensore che porta alla caverna principale era fuori servizio e ci siamo fatti un’ora di discesa e una di salita a piedi. Arrivati giù c’è il percorso autoguidato lungo 1.6 km. Uno spettacolo unico, stalattiti e stalagmiti ad ogni angolo, sembra di essere finiti sul fondo di un oceano preistorico fossilizzato.

1_WEB
Non tutti i giorni è possibile visitare questo spettacolo perchè le caverne sono anche la tana di alcuni fantastici animaletti…pipistrelli! Quando questi esserini escono in volo non è possibile entrare, in compenso si può assistere a tutto un altro spettacolo.
Prossima tappa la pittoresca Roswell, nominata due volte All-America city dalla National Civic League, di cui la principale attrazione è il Ufo Museum, mecca per tutti i fautori del complotto sugli extraterrestri! I visitatori possono esplorare tutti i retroscena di quello che è accaduto nel
1947. Ovviamente c’è anche un piccolo store dove si possono trovare tutte le cose più assurde a tema alieno. Oltre questo Roswell è una cittadina molto accogliente e i cittadini sono cordiali e simpatici.

3_WEB
Breve sosta nel gioiellino dello stato, Santa Fè! La vecchia capitale, molto tipica, ci riporta indietro ai tempi del far west, con le sue costruzioni in adobe del centro che funge da museo a cielo aperto. Molto spazio è dato all’arte locale dei nativi americani che comprende anche un museo e uno spazio apposito nella piazza principale adibito alla vendita di gioielli e oggetti artigianali. Ci sono molte chiese tra cui la cattedrale di San Francesco. La prima casa e la prima chiesa costruita in città sono molto istruttive e belle da vedere.
4_WEB

Risalendo il Rio Grande fino alle montagne siamo arrivati a Taos dove, altro patrimonio dell’umanità, si trova in Taos Pueblo. Considerato la comunità ininterrottamente abitata più antica degli stati uniti. Con ingresso a pagamento, che aiuta a preservare il villaggio, una guida della tribù porta i visitatori in giro e spiega la storia e le usanze antiche e attuali. La ragazza, prima di lasciarci, ci ha anche insegnato alcune parole nella loro lingua madre Tiwa.

5_WEB

Come ultima tappa abbiamo visitato il Chaco Culture Historical National Park. Rovine di un’antica comunità che si trovano divise tra la cima e il fondo del canyon (quindi scarpe comode e zaino in spalla), raggiungibile in mezz’ora di strada sterrata in macchina (non sempre praticabile). Molto suggestivo, soprattutto visto dalla cima del canyon. Al visitor center i ranger coinvolgono i visitatori con spiegazioni pratiche di quella che era la cultura chaco, è possibile intrecciare tessuti e affilare punte di freccia.

7_WEBù
La nostra rapida incursione in questo grande grande stato è stata piena, intensa e mozzafiato, non mancherò di tornare sicuramente ad esplorare le altre mille esperienze che offre!

The following two tabs change content below.
Giorgia Sbardolini

Giorgia Sbardolini

Giorgia Sbardolini, 24 anni e ama viaggiare. Ha visitato diverse volte gli Stati Uniti, che adora, ama particolarmente la California. Ama la natura, non per niente ha visitato molti dei principali National Park d’America. Viaggia molto on the road perché crede che il paesaggio che scorre dal finestrino durante gli spostamenti sia la parte più bella del viaggio. Aspirante fotografa, è sempre con la macchina in mano per scattare.
Giorgia Sbardolini

Latest posts by Giorgia Sbardolini (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO