Livorno. Riscopriamo le Terme del Corallo.

0

A Livorno c’è un luogo che lascia il segno incantato della nostalgia: sono le terme liberty delle “Acque della Salute”.

Appena si mette piede all’interno del giardino il cuore comincia a battere un po’ più forte, gli occhi si riempiono di stupore e ogni pietra, ogni vetro rotto, ogni decorazione riportata alla luce grida di poter avere nuova vita e nuovo splendore.

# IL PASSATO

terme_corallo (7)

Intorno al 1850 vengono scoperte nella campagna livornese le sorgenti delle cosiddette “Acque della Salute” che hanno capacità curative. Nel 1856 viene costruito un primo padiglione, ma il vero e proprio stabilimento termale in stile liberty è del 1903. Nelle vicinanze sorgerà l’albergo “Corallo” e poi la stazione ferroviaria. Grazie ai bagni di mare e alle terme Livorno diventa una meta turistica di rilevanza nazionale, soprannominata “la Montecatini al Mare”. Nel 1904 le Terme, subito note per la salubrità delle acque e per la qualità delle cure, vinsero il Gran Premio “medaglia d’oro” all’Esposizione internazionale di Parigi come “luogo eccellente” di cura. Fu, anche, il primo complesso toscano ad essere realizzato in calcestruzzo.

terme_corallo (2)

Alla fine della seconda guerra mondiale però nel complesso si installano gli americani, e la struttura passa alla Coca Cola. Nel 1968 l’area è devastata da un incendio, poi nel 1982 proprio di fronte viene costruito un cavalcaferrovia che deturpa irrimediabilmente la zona e la struttura viene lasciata in precario abbandono.

# IL PRESENTE

Le rovine delle Terme del Corallo sono un pregevole esempio architettonico dei primi del Novecento. Ora sono in uno stato di apparente inesorabile decadenza, ma dopo anni di abbandono e degrado grazie a “Reset Livorno” e “Salviamo le terme del corallo” è possibile partecipare ad eventi e a aperture straordinarie. Queste due associazioni, coinvolgendo la cittadinanza (che ha risposto all’invito in maniera straordinaria) e l’amministrazione comunale, a poco a poco sta pulendo la struttura, riportando alla luce l’antico splendore e programmando un restauro in grande stile.

terme_corallo (3)

I sogni, le aspettativa, le energie di tutta la città, la fervida intelligenza però non bastano ed è per questo che occorrono finanziamenti e idee fattive. Una tra queste è la segnalazione delle “Terme del corallo” tra i luoghi del cuore del FAICon questi contributi una struttura così ricca di bellezze, tanto da essere, in passato, meta ambita di re e regine, potrebbe tornare a splendere e ad essere visitata come un tempo.

# IL FUTURO

terme_corallo (4)

Agli attuali lavori di pulizia del verde e di messa in sicurezza della struttura incantevole seguirà, sperano gli organizzatori, la possibilità di effettuare visite guidate all’interno del parco delle Terme per conoscerne storia e bellezze. Il ricavato di tale iniziativa sarà così finalizzato al recupero conservativo del complesso ed in particolare in primis al recupero del Padiglione della Mescita, una delle sale più belle dove restano ancora evidenti gli elementi architettonici e decorativi tipici dello stile Liberty.

terme_corallo (5)
Noi che grazie al viaggio di #marta4kids abbiamo scoperto questa magnificenza tutta italiana e crediamo nel futuro, crediamo che i grandi viaggi inizino con il primo passo e lo auguriamo anche a chi sta facendo di tutto per salvare il patrimonio architettonico del nostro Bel Paese.

 

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO