Milano. Galleria Vittorio Emanuele. Mai stata così bella.

2

Il mattino ha l’oro in bocca dicevano i nostri nonni e potrebbe essere così per voi quando aspetterete l’alba levarsi  “sui tetti di Milano”. L’Associazione Neiade organizza un’incursione all’alba sui camminamenti a cielo aperto della Galleria Vittorio Emanuele II.

galleria_vittorio_milano

Un percorso inedito situato, lungo le passerelle destinate in origine all’uso esclusivo dei manutentori, sulle coperture di questo gioiello di vetro e cemento costellato mosaici liberty, decorazioni in ferro battuto e luoghi letterari assolutamente da visitare come il ristorante Savini dal quale Tommaso Marinetti lanciò, fortunatamente senza successo, la cucina futurista.

galleria_vittorio_milano (3)

Un cammino lungo 300 metri sospeso a 36 metri di altezza dalla vista mozzafiato vi farà scoprire il nuovo skyline di Milano in uno dei momenti più particolari della giornata: l’alba dove con le sue mille sfumature il sole che scaccia le ombre e illumina tutta la città. Arrivati in cima, l’aria fresca del mattino vi accompagnerà durante una bellissima sfilata di opere d’arte e di architettura: le guglie del Duomo, la Torre Velasca, il campanile di San Gottardo in Corte e l’inconfondibile mole del Castello Sforzesco. Ma vi basterà girare lo sguardo per trovare nuove meraviglie:  con i colori del cielo che cambiano minuto dopo minuto potrete guardare i nuovissimi palazzi ultramoderni, come l’Unicredit Tower, il Palazzo della Regione Lombardia, il Diamantone e il Bosco verticale.

galleria_vittorio_milano (2)

Scesi a terra e tornati alla realtà vi aspetterà un’inevitabile tappa nell’Ottagono, per dare il buongiorno alla Galleria, al celeberrimo toro portafortuna e a tutte le storie che questo posto splendido riesce ancora a raccontare.

Il salotto buono dei milanesi, poi, ha ritrovato colori, fregi e decori delle origini grazie ad un prezioso restauro finanziato anche da Versace e Prada. Rimarrete colpiti dalla quiete e dalla dolcezza che solo una giornata al suo principio puó regalare. Nessuna persona che corre ancora, le luci ancora accese, i negozi chiusi, i camerieri che allestiscono i tavoli e una metropoli che lentamente si sveglia per ricominciare la sua attività frenetica e eccitante.

galleria_vittorio_milano (4)

Ed a quel punto non vi resterà che ristorarvi con una gustosa e sana colazione presto il Bistrot del Mercato del Duomo, cattedrale del gusto nel cuore della città: quattro piani tra i quali si è costruito un percorso verticale dalle materie prime alla tavola, dalle bancarelle da mercato rionale al ristorante-laboratorio, passando appunto per il bistrot che è a metà strada tra un negozio alimentare e una caffetteria. Qui troverete buonissime le brioches e le torte da accompagnare con succi di arance fresche, caffè o cappuccini decorati con vaniglia, cannella o una spruzzata di cioccolato.

galleria_vittorio_milano (5)

Vi colpirà la bella location con ampio uso di superfici nere che fanno risaltare i colori dei cibi offerti perchè in fondo anche l’occhio vuole la sua parte, ed è lo stesso occhio che uscirà dalle finestre ed abbraccerà le guglie del Duomo, la piazza e le decorazioni a vista della Galleria. Così il Bistrot del Mercato del Duomo avrà saziato le menti e i corpi in maniera strepitosa.

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

2 COMMENTI

  1. La galleria Vittorio Emanuele di Milano, luogo in cui ho trascorso molti anni della mia vita, camminando e curiosando, nasconde altri tesori. Bisogna, però cambiare punto di vista, bisogna guardare a terra. Troverete inclusioni fossili bellissime. Lo dico spesso ai milanesi distratti e non vi dico nulla di più. Se vi documenterete troverete altre sorprese.

LASCIA UN MESSAGGIO