MAGICHE BALEARI

Il primo viaggio con mia figlia? Ibiza e Formentera!

Una scelta un po’ obbligata (unico last minute che rientrava nel budget!) ma senza rimpianti!! Ibiza è nota a tutti come Isola del divertimento, delle discoteche e dei locali per giovani… beh posso assicurarvi che non è solo questo, basta documentarsi e cercare un itinerario alternativo ad una vacanza incentrata sulla vita notturna!!! Io l’ho fatto ed ho passato una splendida settimana nonostante mia figlia avesse solo 13 mesi!!

Ibiza e Formentera sono semplicemente stupende e a misura di famiglia. Innanzitutto per il clima, mai troppo caldo e afoso, sempre ventilato e poi, oltre alle magnifiche spiagge e ad un acqua cristallina, c’è la Dalt Villa, la parte alta e vecchia circondata dalle mura, dichiarate nel 1999 patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Questa parte della città, considerata il centro storico, domina tutto il porto e permette di ammirare la Cattedrale di Santa Maria la Mayor ed il Castello, il Rastrillo (ponte levatoio che difendeva la città) ed il Portal de ses Taules, una delle tre porte principali per accedere alla città costruita nel ‘500. Percorrendo il Paseo de sa Carossa si arriva alla chiesa barocca di Santo Domingo conosciuta per le decorazioni interne e per la suggestiva posizione a picco sul mare. Ancor più incantevole la passeggiata per gli stretti vialetti della città, ricchi di negozi e ristorantini.

calle_web

Il mio aparthotel (ottima soluzione quando si viaggia coi bambini, la cucina a disposizione è un grosso aiuto!) si trova a Es Figueral e per comodità era la spiaggia che frequentavo maggiormente, insieme alle altre nella zona sud est, Cala d’en Bossa, Santa Eularia, Es Canar; ma Ibiza è piena di spiagge uniche, magiche e di singolare bellezza! A nord le spiagge più selvagge ed hippy, come cala Benirras mentre a sud ovest spiccano Cala Conta e Cala Vedella ed è possibile ammirare l’isola di Es Vedra, oltre che un meraviglioso tramonto!

Da non perdere tra una spiaggia e l’altra i mercatini in tutta l’isola: c’è quello coloratissimo ed unico di Las Dalias ogni sabato, i mercatini hippy di San Antoni da lunedì a sabato e Punta Arabí ogni mercoledì, quello di Santa Eularia (solo in luglio ed agosto) dove è possibile trovare moltissimi prodotti artigianali, gastronomici ed oggetti orientali. O ancora, quello di Playa d’en Bossa, il venerdì dalle 11 alle 20. Da non dimenticare il mercatino degli artigiani di San Miquel, tutti i giovedì dalle 18 alle 20 e sempre di giovedì quello di Cala Llonga (località peraltro assolutamente magica).

Come muoversi ad Ibiza??

– bicicletta che io personalmente amo perché mi permette di vivere al meglio tutto ciò che il panorama offre!

– scooter che vi consentono estrema indipendenza, autonomia e rapidità negli spostamenti.

– auto (tariffe da 20 euro al giorno e la benzina costa quasi il 30% in meno rispetto all’Italia!)

– autobus economici, comodi e ben organizzati, attivi dalle 7:30 a mezzanotte mentre più tardi sono disponibili i taxi.

– barche e ferries, ottimi per visitare le più belle spiagge oltre che per raggiungere Formentera.

coche_web

Spostarsi da Ibiza a Formentera è estremamente facile, basta scegliere uno dei numerosi ferry boat in partenza dalla zona del porto, con grande flessibilità oraria e tariffe economiche.

A Formentera vi aspettano meravigliose spiagge di sabbia bianca, acqua cristallina, tranquillità e relax a contatto con la natura, le mie preferite? Playa de Ses Illetes, nel parco naturale Ses Salines e Playa de Migjorn .. vi lasceranno senza fiato! Formentera è assolutamente stupenda e tutta da vedere!

calle1_web

I ristorantini ed i locali ad Ibiza ad un prezzo più che accessibile sono davvero tanti!

Cosa mangiare??

– molti bar in zona Marina (porto) offrono menù a prezzo fisso, insalate, zuppe e piatti completi ad un prezzo accessibile! (8 euro);

– pinchos (ricordano molto i cichetti Veneziani)

– aperitivo con tapas, patatas bravas e salsa piccante, provoleta (formaggio fuso con spezie), tortillas, bocadillos al jamon serrano, tomate y queso, croquetas di calamaro e seppia alla plancha;

– paella di pesce (porzione enorme ma davvero ottima);

– nella zona del centro storico un piccolo ristorante, aperto solo la sera offre Magret ai fichi e aceto ed Orata al sale grosso.

Cosa portare in valigia oltre a costumi, infradito shorts e t-shirt ?

Io ho viaggiato con Ryanair, un bagaglio a mano per persona è stato sufficiente, partendo leggera ho potuto fare acquisti e portare un po’ di Ibiza nel mio armadio!!

Pannolini, alimenti da bambini e latte in polvere sono spesso più convenienti lì che qui in Italia, quindi consiglio di non portarsi peso in eccesso ed acquistarli secondo necessità all’arrivo (oltre alla normale scorta viaggio, ovvio). Economici anche i giochi da spiaggia, con soli tre euro si può acquistare un set composto da secchiello, paletta e formine e con 2euro in più anche i braccioli!

– un buon paio di scarpe per le escursioni ;

– una maglia leggera o un golfino per le uscite serali, soprattutto per i bimbi;

– passeggino o zaino porta bebè (dipende dall’età del vostro bambino) se il piccolo si stanca facilmente;

– non scordate una buona fotocamera;

– documento d’identità, patente (se pensate di noleggiare l’auto) e tessera sanitaria magnetica.

.. that’s it!! Enjoy your holiday!!

 

The following two tabs change content below.
federicag

federicag

32 anni mamma, impiegata commerciale, amante dei viaggi, una volta l’anno (due, quando il budget lo permette!) viaggia per conoscere, assieme alla figlia che ha visto crescere, maturare e migliorare dopo ogni singolo viaggio. il suo motto ..“Once a year go someplace you’ve never been before”.
federicag

Latest posts by federicag (see all)

Nessun commento

LASCIA UN MESSAGGIO