Highlands, qualcosa ancora da scoprire

La Scozia è una terra famosa per il suo whisky, per i numerosi laghi, per il mostro di Loch Ness, per i paesi deliziosi immersi nella natura e i suoi più di 2.000 castelli. In questo post in cui vi raccontiamo le Highlands vi portiamo proprio in cerca di tutto ciò che è “very scottish”.

Le Highlands, infatti sono una regione montuosa, scarsamente abitata, della Scozia a nord e ad ovest dell’Highland Boundary Fault, nella parte più settentrionale della Gran Bretagna. Si tratta di una regione estremamente suggestiva, costantemente spazzata dal vento, e non ci sono parole per descrivere i suoi paesaggi incredibili, quasi da cartolina.

# Castello di Blair

scozia-3
Il castello di Blair è stata la casa del duca di Atholl e la sede del suo esercito personale, l’unico esistente in Gran Bretagna. È una delle più grandi residenze private del territorio inglese ad essere stata aperta al pubblico. Questo castello è molto diverso dagli altri castelli e dai classici stereotipi di castello scozzese, cominciando dal colore, bianco, per la sua epoca di costruzione, molto più recente rispetto al resto, e per la sua funzione, più una dimora che un edificio costruito con intenzioni difensive.

Oltre i ricchi interni dove è proprio evidente vedere la vita nobiliare che scorre in arredi e suppellettili è essenziale visitare i giardini.  Potrete vedere cervi, cavalli, le famose mucche pelose che pascolano liberamente in enormi campi recintati. Fate un bel pic nic, ci sono alcuni tavoli in legno con le panche, altrimenti sul prato all’ombra di un albero. Visitate i Giardini di Ercole con il laghetto ed il ponte cinese, se siete nel giusto periodo potreste vedere un tappeto di ninfee che galleggiano placide sull’acqua. Passate per la vecchia chiesa senza tetto e godetevi il silenzio del piccolo cimitero da cui è circondata. Addentratevi nel bosco di Diana e cercate la sua scultura sentendovi piccoli in mezzo agli altissimi alberi.

# Distilleria Tomatin

scozia-4
La Tomatin è una delle più antiche distillerie Scozzesi, nel corso degli anni ha visto gloria e decadenza ma negli ultimi tempi sta recuperando il vecchio lustro.
Prenotate un tour, fatevi portare alla scoperta di tutti quei processi che trasformano i cereali, l’acqua ed i lieviti in quello che sarà un ottimo Whisky. Tra vecchi e nuovi macchinari e tra alambicchi e distillatori restate incantati da ciò che vi racconterà la vostra guida. La parte suggestiva è vedere tutte le botti pronte ad accogliere il distillato o che già riposano in attesa di essere aperte. Il tour, come la maggior parte, è in inglese però vi verrà consegnata una brochure con i principali passaggi e le spiegazioni tecniche in Italiano. A conclusione delle spiegazioni potrete degustare il vostro Whisky con annate diverse di invecchiamento.

# Dormire in una Hobbit House

scozia-2
Per chi è già stato in campeggio questa è una sistemazione più che valida e per chi non lo è mai stato e non ha mai condiviso bagni, docce, cucina e spazi di soggiorno questa potrebbe essere la volta buona per provare. Nelle vicinanze del lago che ospita la famosa Nessie vi è il BBC Lochness Glamping dove si può dormire nelle più caratteristiche stanze-botti, vicino al torrente ed immerse nella natura, come se si fosse dei veri e propri Hobbit di tolkeriana memoria.

Nelle Hobbit Hut non ci sono lenzuola ma potete affittare per tre sterline un sacco a pelo in reception, vi danno anche un sacco-lenzuolo da mettere all’interno del sacco a pelo e dormirete su materassini di gommapiuma abbastanza sostenuti e rivestiti di plastica spessa. Ogni botte ha un piccolo giardinetto recintato e  riservato dove si trova un tavolo con panche ed una griglia per il barbecue. Il consiglio è proprio quello di arrivare già con qualcosa da grigliare e accendere il fuoco così l’atmosfera “Gampling” sarà ancora più suggestiva.

Bagni comuni pulitissimi, wi-fi gratuito, ma solo nella sala comune arredata con gusto e dove è possibile godere del benessere della condivisione.

# Beauly

scozia-6

Beauly è una piccola cittadina come Stars Hollow di “Una mamma per amica”, con grandi fioriere al lati delle strade, il grande campanile, i viali piccoli e ben curati e i messaggi degli abitanti appiccicati qua e la sui muri. E poi c’è The square, una piccola bakery che offre prelibatezze mattutine con pochi eguali. Si tratta di un posto dove troverete un po’ di tutto, dagli scaffali dei vini da tutto il mondo, ai prodotti tipici della zona da portare a casa. Noi siamo arrivati prestissimo al mattino ed eravamo i primi clienti mentre le commesse stavano ancora allestendo i banconi ricchi di ogni dolce e torta salata. Potrete scegliere tra scones, red velvet, torte alla ciliegia, alle mele e tante altre varianti, fino ad ordinare la vera colazione scozzese. Il personale gentile vi accompagnerà nella scelta e se volete prendere un cappuccino qui è davvero ottimo.

scozia

Per questo giro nelle Highlands abbiamo deciso di segnalarvi i posti più particolari o meno conosciuti proprio perché alle volte perdersi o uscire dagli itinerari più turistici permette delle vere e proprie scoperte che riempiono di emozione.

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here