Praga, una città senza tempo

Il centro di Praga è uno dei più caratteristici, romantici e sensazionali che si possa trovare in Europa. E’ come un racconto mistico e pieno di misteri. E questi misteri sono stampigliati sui muri delle case, nei vicoletti stretti, nelle torri, nelle grandi piazze, nelle chiese e negli antri più nascosti del castello o nelle insegne di Mala Strana.

Ed è proprio qui che oggi vogliamo portarvi costruendo un itinerario che va dalla Porta delle Polveri fino alle alture della cattedrale e del fossato dei cervi.

# La città vecchia (Starè Mestro)

Questo pittoresco labirinto di vicoli e viuzze medievali è affollato, giorno e notte, di turisti, praghesi, musicisti e artisti di strada.

Iniziate a percorrere Via Celetna partendo dalla Torre delle Polveri, antico ingresso della città e da lì, senza perdervi la Chiesa di Nostra Signora di Tyn, arrivate al fulcro di Starè Mestro, ovvero la Piazza della Città Vecchia, con il Municipio e la sua torre, sulla quale, dopo una breve coda potrete salire e farvi stupire da un panorama eccezionale, con l’orologio astronomico, un capolavoro di meccanica orologiaia che si anima ad ogni ora, lasciando incantati i turisti. Nella piazza si trova anche il monumento a Jan Hus, simbolo dell’identità nazionale ceca.

Questa piazza va visitata, più e più volte, infatti l’illuminazione notturna rende Staromestske Namesti molto suggestiva, quasi surreale, come se fosse uscita da una fiaba. Poi seguite la folla in direzione del fiume e attraversate il celebre Ponte Carlo, non prima di esservi fermati a visitare un interessante edificio, il Klementinum, oggi sede della Biblioteca Nazionale.

# Birra Praghese

Il rischio di mangiare a Praga sono le classiche trappole per turisti, prezzi bassi, ma anche cattiva qualità. Il consiglio è quello di andare a pranzare o cenare a U Supa Pivovar. Il locale, una tipica birreria praghese, si trova poco lontana dalla Piazza della Città Vecchia: il menù è multilingue, il personale cortese e celere, pronto a consigliare abbinamenti tra carni e contorni, la birra è classicamente bionda, non filtrata e di produzione propria. La sera poi il vostro pasto sarà accompagnato da musica dal vivo. Ordinate stinco di maiale, costine marinate o salsicce. Niente vi lascerà deluso e la vostra fame sarà sedata. Accettate il consiglio di provare i dolci: anche questi spesso aromatizzati alla birra.

# In giro con White Umbrella

Per visitare Mala Strana e il Castello le possibilità sono veramente tante, noi, vi proponiamo di seguire le guide, professionali e preparatissime, di White Umbrella. Un gruppo di giovani spagnoli, italiani e inglesi che metto al servizio dei viaggiatori il loro amore per la storia e la cultura renderanno indimenticabile la vostra esperienza tra le vie di Praga. I tour sono pensati e creati in maniera intelligente e divertente: intrecciano arte, politica, vita quotidiana e aneddoti leggendari, alcuni dei quali poco conosciuti e straordinari.

# Il castello

Seguendo le guide di White Umbrella e prendendo il tram 22 si arriva nella corte più alta del Castello. Scelta intelligente se pensate che da li in avanti la strada sarà tutta una piacevole discesa fino a Ponte Carlo.

La fortezza di Praga, sede anche politica della città, è tra le più sorprendenti al mondo e con la sua importanza e magnificenza è ancora oggi il centro nevralgico del Paese. Ci sono voluti più di mille anni per costruirla e renderla così variegata e piena di fascino, al pari della Cattedrale, ospitata tra le sue mura, dove è possibile vedere l’architettura cambiare dal gotico al neoclassico, dal barocco all’art decò delle vetrate di Mucha.

Re, imperatori, santi, alchimisti, artisti ed imbroglioni vi aspettano con le loro storie all’interno del Castello. Sicuramente il vostro tour comprenderà il Vicolo d’Oro, nome bellissimo e pieno di fascino, per un luogo ormai perso nel tempo.

# Città Piccola (Mala Strana)

Mala Strana è uno degli angoli più romantici di Praga, ed è anche un bell’esempio di architettura barocca locale, che unisce elementi cechi con influenze dell’Europa occidentale. Passeggiate per via Nerudova, lungo la quale si affacciano decine di eleganti palazzi dalle facciate decorate con insegne e sculture particolari. Soffermatevi ad osservare quella dell’Ambasciata italiana. Proseguite il vostro giro fino alla chiesa del Gesù Bambino di Praga per arrivare al muro di Lennon, nato spontaneamente dalle mani della gioventù ceca, che dopo la morte del cantante, cominciò a lasciare testimonianze di affetto, frasi delle canzoni sue e dei Beatles, graffiti, disegni e messaggi di pace e libertà.

# Isola Kampa

Sotto Ponte Carlo, dalla parte della Moldava del Piccolo Quartiere, vi troverete l’isola di Kampa. Lasciatevi alle spalle le folle di turisti in rotta verso il Castello o verso il centro storico e prendetevi una pausa su questo isolotto caratteristico. Trascorrete piacevoli ore passeggiando tra le sue viuzze, gustandovi il verde parco e ammirate le curiose opere d’arte moderna esposte all’interno del museo Kampa o perdetevi negli aneddoti dedicati ad antichi ponti, buffi folletti e mulini.

Prima di concludere la giornata potete fermarvi a mangiare il più vero street food della città proprio sotto ponte Carlo dove in classici baracchini si vendono salsicce e verdure speziate, gnocchi con crauti e pancetta, soprattutto birra, buona, a fiumi. Vi troverete anche i classici dolci, arrotolati, tipici della città, cotti al momento e coperti di zucchero.

Spesso vi è allestito un palco dove si ritrovano a suonare gruppi emergenti, band di musica popolare o si improvvisano concerti di ogni tipo.

# Prague Card


Per aiutarvi nel vostro giro nel centro della città vi consigliamo di comprare la Prague card, che con varie opzioni di prezzo e durata comprende 50 tra monimenti e musei, tutti i trasporti e sconti per attrazioni e ristoranti. Potrete così salire sulla torre del municipio, entrare al castello e prendere l’autobus senza costi aggiuntivi. La card, poi, è accompagnata da una pratica guida tascabile in cui troverete chiare spiegazioni delle varie attrazioni e tutte le informazioni utili per organizzare al meglio i vostri itinerari.

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here