5 buoni motivi per visitare Firenze

Florence shutterstock.com

Manca ancora qualche settimana alle ferie estive, metti due bambini e una mamma che hanno una smisurata voglia di partire e poi aggiungici un weekend libero. Ecco il mix perfetto per un weekend a Firenze – indubbiamente la meta perfetta per un fine settimana-  salire sul treno in direzione del capoluogo toscano e godersi qualche giorno tra arte, cultura e buona tavola.

Abbiamo la fortuna di abitare lungo la storica linea ferroviaria faentina che collega Faenza a Firenze attraversando l’appennino tosco romagnolo. Solo la tratta vale il viaggio poiché vi ritroverete con il naso appiccicato al finestrino mentre fuori scorrono le colline, i torrenti, i boschi e le vecchie case coloniche. Noi non scenderemo per soste intermedie ma chi ha qualche giorno in più a disposizione potrebbe fare diverse tappe lungo la strada visitando per esempio il meraviglioso borgo medievale di Brisighella o gustando i prelibati marroni di Marradi.

100 km di distanza, 1 ora e 53 minuti di percorrenza, 14,25€ ed eccoci in stazione centrale a Santa Maria Novella.

Nessun programma, nessuna guida e solo tanta, tanta voglia di camminare e scoprire cose nuove (con una treenne al seguito la fascia rigida o un marsupio ergonomico sono d’obbligo).

Se come noi avete già visitato le imperdibili e più classiche mete (La galleria degli Uffizi, Palazzo Pitti, I Giardini di Boboli ecc.) allora siete pronti ad avventurarvi e lasciarvi stupire da ciò che troverete lungo il vostro cammino…. come dire, l’itinerario vien da sé ?.

Vi diamo cinque buone ragioni per andare o tornare a Firenze:

1: Forse non tutti sanno che Firenze è la città del gelato grazie ai due Fiorentini Ruggeri e BuontalentiE allora quale occasione migliore per una pausa golosa? Gelato per tutti! Se volete leggervi un po’ di storia guardate qui: http://www.ilforchettiere.it/inventore-gelato-sfida-fiorentina-buontalenti-ruggeri/

2: Farsi fare un ritratto dagli artisti di strada. Personalmente resto sempre affascinata nell’osservare la maestria con cui eseguono i loro capolavori. Lo so… è terribilmente turistico ma è così suggestivo e romantico che ho addirittura inserito questo punto nella mia bucket list. Me lo riprometto sempre e poi per un motivo o per l’altro non trovo mai il tempo di farlo. Adesso che ci penso ho un’ottima scusa per ripartire.

3: Mangiare un panino al lampredotto in uno dei chioschetti sparsi per il centro storico (i vegetariani, ahimè, dovranno optare per la pappa al pomodoro). Quando la pancia brontola guardatevi intorno e troverete senz’altro un lampredottaio pronto a soddisfare il vostro palato. È un piatto poverissimo ma è il RE dello street food locale. Potrete gustarlo “puro e semplice” oppure con la salsa verde (di cui vado matta) a base di prezzemolo, acciughe, aglio, mollica e condimenti vari. Non vi resta che accompagnare un buon rosso al lampredotto e l’affare è fatto.

Giardino delle rose Firenze foto di www.shutterstock.com

4: Immergersi nella natura al Giardino delle rose, uno dei posti più rilassanti della città. È aperto tutto l’anno e ingresso è totalmente gratuito. Da qui si possono ammirare la cupola del Brunelleschi e la torre di Palazzo Vecchio. A maggio, con le rose in fiore, è un’esplosione di gioia per la vista e l’olfatto.

tramonto a firenze

5: Last but not least…. godersi il tramonto a Piazzale Michelangelo. Benché ci siano diversi punti da cui osservare Firenze dall’alto, questo è di sicuro il mio preferito per diverse ragioni. Innanzitutto perché dalla terrazza si vede tutto, ma proprio tutto il centro storico (e anche di più). Qui una foto panoramica è d’obbligo! In secondo luogo è completamente gratis ed il costo del biglietto risparmiato lo potrete destinare ad un ottimo aperitivo, che non guasta mai. Infine, a differenza degli altri punti panoramici, non ha orari di chiusura e potrete fermarvi ad aspettare il tramonto… Firenze cambia volto ed è puro incanto.

Spesso le cose più belle sono quelle più semplici, quelle che scopri strada facendo senza averle programmate ed è per questo che vale la pena salire sul primo treno e lasciare che la magia accada.

DOVE DORMIRE

Hotel a Firenze: Brunelleschi

–          Hotel Brunelleschi, Piazza Sant’Elisabetta, 3 a Firenze +39 390 552 7370

DOVE MANGIARE

Per gustare i piatti tipici a spasso per la città

–          Sergio Pollini Lampredotto, via de’ Macci (angolo con Borgo la Croce) a Firenze +39 334 778 2350

–          All’ Antico Vinaio, Via dei Neri 74 R a Firenze +39 055 238 27 23

Tappa irrinunciabile per chi cerca la vera toscana in tavola

–          Lo sdrucciolo, via Sdrucciolo De’ Pitti 8R a Firenze +39 055 294803

Family restaurant

–          Lungarno 23, Lungarno Torrigiani, 23 a Firenze +39 055 234 5957

Per una merenda veloce

–          ITIT Il Sandwich Cafè, Via Camillo Cavour 45R a Firenze +39 800 789 317

Per una pausa golosa

– Gelateria dei NeriVia dei Neri, 9/11 a Firenze +39 055 210034

– Carapina gelateria, Piazza Oberdan 2 rosso, a Firenze +39 055 676930

 

LINK UTILI

https://www.visitflorence.com/

http://www.firenzeformatofamiglia.it/

The following two tabs change content below.
Angelica

Angelica

Anima da viaggiatrice, Angelica ama esplorare posti nuovi costruendo itinerari che seguono il suo istinto ed il momento, questo le permette di raggiungere luoghi a volte meno conosciuti ma degni di essere visitati. La sua personale ricetta di viaggio trasforma ogni esperienza in racconti davvero speciali.
Angelica

Latest posts by Angelica (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here