5 buoni motivi per visitare Firenze

Florence shutterstock.com

Manca ancora qualche settimana alle ferie estive, metti due bambini e una mamma che hanno una smisurata voglia di partire e poi aggiungici un weekend libero. Ecco il mix perfetto per un weekend a Firenze – indubbiamente la meta perfetta per un fine settimana-  salire sul treno in direzione del capoluogo toscano e godersi qualche giorno tra arte, cultura e buona tavola.

Abbiamo la fortuna di abitare lungo la storica linea ferroviaria faentina che collega Faenza a Firenze attraversando l’appennino tosco romagnolo. Solo la tratta vale il viaggio poiché vi ritroverete con il naso appiccicato al finestrino mentre fuori scorrono le colline, i torrenti, i boschi e le vecchie case coloniche. Noi non scenderemo per soste intermedie ma chi ha qualche giorno in più a disposizione potrebbe fare diverse tappe lungo la strada visitando per esempio il meraviglioso borgo medievale di Brisighella o gustando i prelibati marroni di Marradi.

100 km di distanza, 1 ora e 53 minuti di percorrenza, 14,25€ ed eccoci in stazione centrale a Santa Maria Novella.

Nessun programma, nessuna guida e solo tanta, tanta voglia di camminare e scoprire cose nuove (con una treenne al seguito la fascia rigida o un marsupio ergonomico sono d’obbligo).

Se come noi avete già visitato le imperdibili e più classiche mete (La galleria degli Uffizi, Palazzo Pitti, I Giardini di Boboli ecc.) allora siete pronti ad avventurarvi e lasciarvi stupire da ciò che troverete lungo il vostro cammino…. come dire, l’itinerario vien da sé ?.

Vi diamo cinque buone ragioni per andare o tornare a Firenze:

1: Forse non tutti sanno che Firenze è la città del gelato grazie ai due Fiorentini Ruggeri e BuontalentiE allora quale occasione migliore per una pausa golosa? Gelato per tutti! Se volete leggervi un po’ di storia guardate qui: http://www.ilforchettiere.it/inventore-gelato-sfida-fiorentina-buontalenti-ruggeri/

2: Farsi fare un ritratto dagli artisti di strada. Personalmente resto sempre affascinata nell’osservare la maestria con cui eseguono i loro capolavori. Lo so… è terribilmente turistico ma è così suggestivo e romantico che ho addirittura inserito questo punto nella mia bucket list. Me lo riprometto sempre e poi per un motivo o per l’altro non trovo mai il tempo di farlo. Adesso che ci penso ho un’ottima scusa per ripartire.

3: Mangiare un panino al lampredotto in uno dei chioschetti sparsi per il centro storico (i vegetariani, ahimè, dovranno optare per la pappa al pomodoro). Quando la pancia brontola guardatevi intorno e troverete senz’altro un lampredottaio pronto a soddisfare il vostro palato. È un piatto poverissimo ma è il RE dello street food locale. Potrete gustarlo “puro e semplice” oppure con la salsa verde (di cui vado matta) a base di prezzemolo, acciughe, aglio, mollica e condimenti vari. Non vi resta che accompagnare un buon rosso al lampredotto e l’affare è fatto.

Giardino delle rose Firenze foto di www.shutterstock.com

4: Immergersi nella natura al Giardino delle rose, uno dei posti più rilassanti della città. È aperto tutto l’anno e ingresso è totalmente gratuito. Da qui si possono ammirare la cupola del Brunelleschi e la torre di Palazzo Vecchio. A maggio, con le rose in fiore, è un’esplosione di gioia per la vista e l’olfatto.

tramonto a firenze

5: Last but not least…. godersi il tramonto a Piazzale Michelangelo. Benché ci siano diversi punti da cui osservare Firenze dall’alto, questo è di sicuro il mio preferito per diverse ragioni. Innanzitutto perché dalla terrazza si vede tutto, ma proprio tutto il centro storico (e anche di più). Qui una foto panoramica è d’obbligo! In secondo luogo è completamente gratis ed il costo del biglietto risparmiato lo potrete destinare ad un ottimo aperitivo, che non guasta mai. Infine, a differenza degli altri punti panoramici, non ha orari di chiusura e potrete fermarvi ad aspettare il tramonto… Firenze cambia volto ed è puro incanto.

Spesso le cose più belle sono quelle più semplici, quelle che scopri strada facendo senza averle programmate ed è per questo che vale la pena salire sul primo treno e lasciare che la magia accada.

DOVE DORMIRE

Hotel a Firenze: Brunelleschi

–          Hotel Brunelleschi, Piazza Sant’Elisabetta, 3 a Firenze +39 390 552 7370

DOVE MANGIARE

Per gustare i piatti tipici a spasso per la città

–          Sergio Pollini Lampredotto, via de’ Macci (angolo con Borgo la Croce) a Firenze +39 334 778 2350

–          All’ Antico Vinaio, Via dei Neri 74 R a Firenze +39 055 238 27 23

Tappa irrinunciabile per chi cerca la vera toscana in tavola

–          Lo sdrucciolo, via Sdrucciolo De’ Pitti 8R a Firenze +39 055 294803

Family restaurant

–          Lungarno 23, Lungarno Torrigiani, 23 a Firenze +39 055 234 5957

Per una merenda veloce

–          ITIT Il Sandwich Cafè, Via Camillo Cavour 45R a Firenze +39 800 789 317

Per una pausa golosa

– Gelateria dei NeriVia dei Neri, 9/11 a Firenze +39 055 210034

– Carapina gelateria, Piazza Oberdan 2 rosso, a Firenze +39 055 676930

 

LINK UTILI

https://www.visitflorence.com/

http://www.firenzeformatofamiglia.it/

The following two tabs change content below.
BlogdiViaggi

BlogdiViaggi

Vuoi condividere informazioni, consigli di viaggio o segnalare qualche iniziativa ai nostri lettori? Per collaborare con BlogdiViaggi scrivi a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here