10 esperienze che renderanno la vostra visita a Madrid indimenticabile

Sono stata a Madrid in un fine settimana di luglio.

Madrid è una città piena di scorci che si aprono imprevisti allo sguardo di chi non guarda solo ad altezza uomo, ma anche verso l’alto e verso il basso.

Madrid è una città senza logica, carnale, vivida, terribilmente divertente e riflessiva a suo modo. 

Madrid é il “sol” non solo per la fermata della metro da cui tutto parte e tutto arriva, ma perché brilla, dal caldo eccessivo e dalla luce abbacinante, e vorrebbe avere una vita nuova.

Madrid è cosmopolita, la cordialità dei suoi abitanti verso gli stranieri aiuta i nuovi arrivati a sentirsi cittadini in una manciata di ore.

Madrid ha un’anima che pulsa, è energia contagiosa nelle sue piazze reali, nei suoi vicoletti del popolo e nei suoi particolari mercati.

E se vi capiterà di visitare Madrid, anche in un fine settimana lungo, potrete seguire alcuni dei nostri consigli.

  1. San Ginés

Fondata nel 1894, la chocolaterie di San Ginés è il luogo ideale per gustare la colazione preferita dei local: cioccolato e churros, anche con 40 gradi. Aperta 24 ore ogni giorno, merita sicuramente una visita sia al mattino sia la notte dove troverete i giovani madrileni che fanno una pausa dalla movida. Fermatevi a sedere sui divani verdi all’interno o sulle poltroncine all’esterno e tra un sorso e un morso guardate le persone andare e venire. Sarà un buon modo per cominciare a conoscere la città.

Poco distante, da poco restaurato, potrete visitare Palacio de Gaviria, uno dei luoghi simbolo di Madrid, situato nel centro della città, in calle Arenal. Progettato secondo il modello di lusso dei palazzi rinascimentali italiani colpisce per la sua scala con balaustra e gli affreschi di Joaquín Espalter y Rull.

  1. Reina Sofia 

Quando entrerete al Reina Sofia, il museo che raccoglie le opere d’arte dal novecento ai giorni nostri, costruzione nata come ospedale e come tale è stato utilizzato fino al 1986, non saprete veramente cosa aspettarvi. Ma siete li esattamente per un motivo: vedere la Guernica di Picasso. Davanti a questa opera tutto si ferma, tutti si congela, tutto rallenta. on siate superficiali, ma non limitatevi a questo quadro, fate un giro del museo e cercate le opere grandiose di Mirò o Dalì.

  1. Parque del Retiro

Quando avrete bisogno di una pausa mentale dalla visita dell’imponente Madrid, una passeggiata attraverso El Retiro vi trasporterà alla bellezza dei giardini del palazzo settecentesco. Non perdetevi il Crystal Palace, il laghetto con le barche o semplicemente fermatevi a guardare il gioco della luce, delle ombre e dei colori tra gli alberi del parco. Se state cercando, invece, un’atmosfera più vivace, ci sono sempre in giro  attività, mostre, concerti, spettacoli di burattini e artisti di strada che richiameranno la vostra attenzione.

  1. Mercado de San Miguel

Un vecchio mercato tradizionale è stato trasformato in un’esperienza gastronomica superlativa. Infatti qui non troverete i classici banchi con la merce, ma dei mini bar con tapas di tutti i tipi: carne, formaggi, frutta, verdure, frutti di mare, cioccolatini, yogurt, succhi di frutta, sangria, vino, jamon, sformati … tutto deliziosamente gustoso e fresco.

  1. Tempio de Debod

Un regalo arrivato in Spagna nel 1968; è un tempio egizio di 2200 anni dedicato a Amon e Isis che si trova su una collina del centro della città. E’ senza dubbio una delle migliori attrazioni turistiche di Madrid. Qui si possono gustare i migliori tramonti di Madrid quando il caldo sole della sera si riflette sull’acqua e diventa uno dei luoghi più instagrammabili che ci sono in giro, e tutto gratuitamente.

Come arrivare al tempio? Posizione su Googlemap

Poco distante cercate Calle de matìn de los Heros, dove si trova la walk of fame spagnolo con le stelle dedicate a Almodovar, Banderas e Penelopen Cruz. 

  1. Lavapiés

Probabilmente il quartiere più genuino di Madrid è Lavapiés. Con oltre il 50% della sua popolazione non spagnola, qui puoi trovare qualsiasi tipo di cibo: cinese, marocchino, thailandese, indiano, senegalese, greco o gastronomia cubana, tutti i ristoranti servono ottimi piatti a prezzi molto bassi. Qui troverete anche la street art più particolare della città e delle caffetterie molto in voga. Cercate Cafelito, miscele straordinarie, area Boho e chiacchiere garantite.

Come arrivare a Lavapies? Posizione su Google Map.

Lavapiès è una della strade per raggiungere il mercato dei Rastro, ma non lo troverete ricco e variegato come una volta. La maggior parte dei robivecchi e dei venditori di antichità sono stati sostituiti da banchi per la vendita di abbigliamento e poco altro.

  1. Vamos a tapear nel quartiere degli artisti 

La Huertas è una delle zone più antiche del centro dove si trovano molti degli edifici storici da visitare e dove ci si potrà perdere nelle curiosità che ne caratterizzano la storia. Si tratta infatti di uno dei quartieri dove vi sono sviluppate le principali sedi culturali della città e tuttora sono molto frequentate dagli studenti universitari e da giovani artisti. Qui si trovano le case degli scrittori del passato come Cervantes e qui si trovano i veri e più antichi “Bar de Tapas”. Potrete ordinare delle Cañas e mangiare panini con i calamari, jamon e crocchette di baccalà e vedere l’anima più vera della città.

  1. Círculo de Bellas Artes

Impossibile resistere alla bellezza di Madrid da questa altezza. Infatti la terrazza panoramica del Círculo de Bellas Artes è uno dei punti in cui ammirare la Gran Via e Calle de Alcàla. Nei mesi più miti, si allestisce una piccola zona bar, dove si può prendere qualcosa da bere e osservare il panorama. Il palazzo invece è stato progettato dall’architetto Antonio Palacios, ed ha un aspetto monumentale, con un’attraente facciata, a cui hanno lavorato rinomati artisti.

  1. Fatti guidare

Madrid è la capitale della Spagna, una città viva, sempre in competizione con Barcellona. E’ qui che risiede la Famiglia Reale, la sede del governo ed il centro dell’economia spagnola, oltre ad ospitare alcuni dei musei più importanti al mondo.

E’ di una bellezza rara anche se sa essere sobria e raffinata. Grazie alle Guide Marco Polo potrete organizzare i vostri itinerari ed esperienze di viaggio che vi aiuteranno a viverla a 360° anche grazie all’aiuto della dettagliata cartografia allegata alla guida. Madrid è una capitale viva, con una vita vibrante di giorno e di notte; sfogliate le pagine e cercate cosa più vi piace.

  1. Dormire in art hotel

L’ultimo consiglio riguarda il luogo dove soggiornare. In zona Retiro infatti si trova l’ Hotel One Shot Recoletos 04.  

Link dell’hotel su Booking

L’hotel si trova in una strada tranquilla, appena fuori dalla Plaza de Cibeles, nell’elegante quartiere di Salamanca. Si trova a due minuti a piedi dalla fermata dell’autobus per l’aeroporto e a cinque minuti dalla stazione della metropolitana Banco. Ci sono un sacco di ristoranti, bar, negozi e musei all’interno di un raggio di un miglio. Le camere hanno letti fantastici, bagni deliziosi, il set di benvenuto è tra i migliori che abbia mai trovato, e sono dipinte in eleganti sfumature pallide. Alcune hanno porte-finestre con balconi francesi – vale la pena di prenotare una di queste per ottenere il pieno effetto “live in Madrid”. 

The following two tabs change content below.
Linda F.

Linda F.

37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...
Linda F.

Latest posts by Linda F. (see all)

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here