Cosa vedere in Moldavia

Chisinau

A volte mi stupisco di quanti siano in realtà i bei paesi dove il turismo deve ancora arrivare, non certo perché manchino le attrazioni ma semplicemente perché pochi ne parlano: la Repubblica di Moldova, che in Italia è conosciuta come Moldavia, il suo nome storico, è sicuramente uno di questi.

Visitare la Moldavia per me è stato un tuffo in una realtà affascinante fatta di persone gentili ed accoglienti, prodotti tipici, villaggi caratteristici dove il tempo sembra essersi fermato e città da esplorare passo dopo passo.

Al ritorno dal mio viaggio in questa terra poco conosciuta, in molti mi hanno chiesto quali sono le cose più belle da fare e da vedere ed io ho risposto così:

Il villaggio di Butuceni ed il complesso archeologico Orheiul Vechi 

Il villaggio di Butuceni

A poco più di 60 km a nord di Chisinau si trova il caratteristico villaggio di Butuceni dove strade non asfaltate frequentate da alcuni carri trainati da cavalli e carichi di paglia mi hanno dato il benvenuto. Qui le basse casette appartenenti per lo più ai contadini locali sono quasi tutte dipinte di verde e di blu: per i moldavi infatti il colore blu simboleggia la libertà, mentre il verde è sinonimo di speranza per un futuro sempre migliore.

Tra queste vie respiro un’aria d’altri tempi e vengo stregato dalla tranquillità e dalla semplicità della gente del luogo.

La sorpresa più bella si trova sulla collina che sovrasta il villaggio: Orheiul Vechi, il complesso archeologico più importante della Moldavia. Questo luogo dalla magica atmosfera fu abitato fin dai tempi del paleolitico, l’area, di conformazione calcarea, è stata scavata dall’erosione del fiume Raut rendendola luogo ideale nel quale ricavare abitazioni dai fianchi rocciosi.  

complesso archeologico Orheiul Vechi 

Qui i primi monaci cristiani, dato l’isolamento dell’area, ricavarono dalla roccia il loro monastero per sfuggire alle persecuzioni. Oggi il monastero è visitabile da chiunque voglia inebriarsi di misticismo. Entrando da una porta laterale si accede alla grotta dove il monaco custode, tra le luci tremolanti delle candele e le immagini sacre che adornano il sito, recita preghiere ad alta voce.

Aprendo l’unica porta presente in questa grotta si viene inondati di luce e contemporaneamente appare un bellissimo panorama sulla valle sottostante che si perde all’orizzonte.

Il wine tasting: provare il vino locale

Cricova

 

A noi italiani non manca certo il buon vino, ma preso dalla curiosità di assaggiare qualcosa di diverso e attratto dai numerosi vigneti che si trovano in tutta la regione, ho deciso di visitare una delle cantine sotterranee più grandi del mondo: Cricova. Un trenino ci ha portato all’interno della cantina e ciò che ho scoperto mi ha lasciato a bocca aperta. Più di 125 km di gallerie sotterranee, una città sotto la città con i suoi segnali stradali, stop ed incroci. Tutti i cunicoli, come anche le strade qui hanno un nome che richiama famosi vitigni. Centinaia di migliaia di bottiglie di vino vengono custodite in questo immenso labirinto.

cricova

È stato sorprendente trovare tra i tunnel, lussuosissime stanze di degustazione dove il vino viene servito e accompagnato dalla tipica placinta: una pasta sfoglia ripiena di carne o verdure che accompagna quasi tutti i pasti in Moldavia. 

Tra queste gallerie il mitico Jurij Gagarin, il cosmonauta sovietico che per primo volò nello spazio nel 1961 dopo aver bevuto forse un po’ troppo, disse che non ci sarebbe bisogno di un razzo spaziale per andare sulla luna, basterebbero solo un paio di bottiglie di buon vino rosso!

cricova

Purcari e Castel Mimi, tra le cantine più antiche e prestigiose del paese.

Il complesso turistico Purcari, situato a sud-est della capitale moldava, fa parte della strada del vino ed offre la possibilità di degustare ottimi vini e cenare al ristorante assaporando i piatti tipici della cucina Moldava.

Purcari fu fondata nel 1827 con decreto dello zar di Russia. Questa vineria, che riforniva persino la regina d’Inghilterra, ha fatto della vinificazione un’arte garantendo prodotti di alta qualità che non hanno nulla da invidiare ai blasonati vini italiani e francesi. Al giorno d’oggi questa cantina produce due milioni di bottiglie l’anno tra cui uno dei vini moldavi più conosciuti al mondo.

A poco più di un’ora di distanza, consiglio di visitare anche Castel Mimì , (indicazione posizione su –> Google Map) una vineria locale la cui storia inizia nel 1893. Il suo glorioso passato lo si percepisce immediatamente, anche solo guardando l’imponente castello che convive in un magico equilibrio con le nuove e moderne strutture per turisti e congressisti create da un architetto italiano. Frutto di un sapiente restauro e di una grande cura del luogo garantisce una esperienza unica ed indimenticabile in Moldavia.

 

Visitare Chisinau

Ogni qualvolta visito una nuova città cerco il mercato locale, principalmente per avere uno spaccato di vita cittadina dei suoi abitanti. E così, eccomi qui al mercato di Chisinau, immerso tra i colori della frutta di stagione, tra le noci e il miele che viene venduto a litri. I venditori non gridano ad alta voce per promuovere i loro prodotti, ma attirano i clienti esponendo frutta e verdura che sembra lucidata da mani esperte.

Visitare Chi?in?u

Tra le tappe da non perdere della vostra visita a Chisinau, oltre alla cattedrale e all’arco di trionfo, consiglio di vedere il parco di Stefano il Grande e il monastero di San Teodoro, con le cupole dorate che svettano sulle pareti azzurre e bianche. 

Rimarrete come me stupiti dai parchi ben curati della città dove, seduti sulle panchine sotto gli alti alberi, donne, anziani e bambini si ritrovano chiacchierando a gran voce.

Consiglio alle donne di portare un foulard da indossare per visitare le numerose chiese ortodosse, che senza alcun dubbio vale la pena vedere. Anche se non è obbligatorio, è un segno di rispetto e gentilezza nei confronti della gente del posto che usa fare così. 

Tiraspol (Transnistria)

Tiraspol (Transnistria)

Transnistria è una regione secessionista della Moldavia, dichiaratasi indipendente nel 1991 con il nome di “Repubblica Moldava della Transnistria”, una repubblica di fatto che non è stata riconosciuta dalla comunità internazionale, situata a circa un’ora e mezza d’auto da Chisinau e che davvero pochi conoscono. Proprio per questo motivo visitare Tiraspol sarà sicuramente un’esperienza tra le più intriganti e surreali di un viaggio in Moldavia.

Già alla frontiera (ricordatevi il passaporto!) sembra di entrare in una macchina del tempo che catapulta il visitatore in tempi passati appartenenti alla vecchia repubblica URSS. Dopo i meticolosissimi controlli e aver ottenuto il permesso di visitare il paese per poche ore, procediamo verso la capitale Tiraspol dove auto d’epoca adornano le vie della città nella quale regna una surreale atmosfera di tranquillità.

Tiraspol (Transnistria)

Nel centro si trovano le statue di Lenin, Gagarin e carri armati trasformati in monumenti dal nostalgico strascico bellico. Curioso sapere che l’unica moneta di plastica del mondo si trova qui: il Rublo, valido tra le strade di Tiraspol, dove molti sono gli esempi di architettura sovietica tra i palazzi del centro.

Tiraspol (Transnistria)
Dopo una giornata passata a visitare la città consiglio di vedere l’antica e gloriosa distilleria Kvint, fondata nel 1897. Ad oggi è uno tra i migliori produttori di brandy al mondo e offre la possibilità di degustare vari prodotti. Ricordatevi di non fare troppo tardi con i vostri brindisi, poiché il permesso di permanenza in Transnistria dura solo 12 ore!

The following two tabs change content below.
Chris
Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Ha girato in diverse parti del mondo a partire dalla nostra Italia, Spagna, Inghilterra, Olanda,Irlanda,Francia,Croazia ma anche in luoghi piu' lontani come Tailandia, Malesia, California, Florida, Australia,Hong Kong, Cook Island ma sono i paesaggi e la gente della Nuova Zelanda che gli sono rimasti nel cuore.
Chris

Latest posts by Chris (see all)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here