8 Motivi per innamorsi di Losanna in qualsiasi stagione

Losanna è una città che ti colpisce subito: ti aspetti una Svizzera seria e austera, matura. E invece trovi una Svizzera vacanziera, festosa, allegra, giovane.

Sapevi che il 36,4% della popolazione di Losanna appartiene alla fascia 20-39 anni? Inoltre Losanna è una città universitaria che conta 7 facoltà universitarie. Il risultato? Losanna è giovane, cordiale e gioviale.

Una visita di Losanna in un weekend lungo (almeno 36 ore, venerdì-sabato-domenica o un ponte), soprattutto nel periodo natalizio, con i mercatini e le offerte speciali delle ferrovie che permettono tariffe veramente vantaggiose, è possibile, senza correre troppo, godere di questa splendida città adagiata sul Lago Lemano, nella Svizzera francese.


# Centro storico


La zona più affascinante di Losanna è il suo centro storico, quasi completamente pedonale, dominato dalla cattedrale gotica di Notre-Dame e caratterizzato da vie lastricate, architettura medievale, laboratori artigianali e bistrot.


La Cattedrale di Notre-Dame di Losanna, che svetta fiera nella parte alta della città, è visibile da praticamente ovunque, caratterizzandone lo skyline.

È un edificio enorme, i cui vanti principali sono un portale completamente affrescato e un grande rosone formato da 105 vetrate multicolori.

Il campanile della Cattedrale offre, dai suoi 152 metri di altezza, un panorama della città e del lago che non si dimentica facilmente.


Molto carine, poi, le viuzze dietro la Cattedrale andando in direzione opposta al centro: tranquille e discrete, nascondono un po’ di interessanti localini e sono il paradiso per chi adora le vecchie insegne dei negozi.

Invece per raggiungere Notre-Dame, la strada indubbiamente più pittoresca è quella che percorre l’Escalier du Marché, una rampa coperta che un tempo collegava i due mercati della città medievale.

A rendere la cornice ancora più caratteristica sono i bei palazzi medievali, dai colori pastello e dalle insegne antiche, che si affacciano sulla strada.

Altro angolo imperdibile è Place de la Palud, da qui dipartono stradine in salita e in discesa che, al mercoledì e al sabato mattina, sono occupate dalle colorate bancarelle del mercato alimentare. Sotto Natale qui si trovano le migliori ghirlande e corone d’avvento.


# Il Flon 


Il Quartiere del Flon, un tempo impiegato come magazzino e interporto per le merci, vi erano anche mulini e concerie, si è trasformato in un gigantesco snodo di edifici d’avant-garde che ospitano oggigiorno centri commerciali, uffici, amministrazioni cantonali, bar, boutique, ristoranti e locali di divertimento notturno.

Gli architetti hanno attribuito particolare importanza al mantenimento dello stile originario di questo quartiere industriale del 1900, con la sua forma rettangolare, i suoi edifici squadrati e l’atmosfera del tutto particolare, integrando il quartiere di nuovi edifici in stile ultramoderno. 

Il Flon è animato di giorno e di notte, ed è il punto d’incontro per i cittadini e per i viaggiatori che ne ameranno l’anima cosmopolita. Un quartiere che fonde storia e innovazione, architettura e espressione artistica, e che oggi è un luogo imperdibile a Losanna.

Ad incuriosirci di più è stata Loz-art è un’associazione no-profit fondata da tre studenti della regione il cui obiettivo è quello di servire da trampolino di lancio per gli artisti svizzeri. Dalla pittura e fotografia al tatuaggio e alla scultura. Dal tardo pomeriggio alla notte così ospita vernisagge, esposizioni, silent disco ed eventi di ogni tipo.


# Il Lago Lemano


Che si voglia passeggiare in totale relax o che si desideri praticare sport godendo del lago, la risposta è solo una: Ouchy (Metro M2 Fermata Ouchy).


All’uscita dalla Metro (ecco la posizione con —Google Maps), Place de la Navigation presenta al viaggiatore il porto turistico di Ouchy in tutta la sua bellezza.

I lungolago, a est verso Lutry o a ovest verso St. Sulpice, sono verdi, fioriti, alberati e nei botteghini vicini allo Chateau d’Ouchy si possono noleggiare pedalò e kayak.

Si possono praticare moltissimi sport, tra cui vela, windsurf e nuoto: basta rivolgersi all’ufficio del turismo Lausanne Tourisme proprio a due passi dall’uscita della metropolitana.

Dalla primavera al tardo autunno il lago poi è solcato da battelli belle epoque che fanno rivivere i fasti del passato.


# Musei 

Classico, storico, innovativo, all’avanguardia, i musei losannesi offrono una varietà incredibile di esposizioni di ogni genere per grandi e piccini, esperti o appassionati. Losanna è un elemento chiave della cultura svizzera e lo testimonia l’agenda culturale fitta di esposizioni assolutamente da non perdere.

–        La «Collection de l’Art Brut» è un insolito museo che presenta le creazioni di autodidatti, spesso degli emarginati, dei detenuti o degli internati. Le esposizioni permanenti o temporanee spingono i visitatori alla riflessione e alla comprensione di questi artisti che in realtà non sono artisti. Come arrivare con maps a Collection de l’Art Brut?

–        Il Museo Olimpico è un’esposizione, distribuita in tre livelli, che presenta le origini, le competizioni e lo spirito degli atleti con l’ausilio di 150 schermi e 1500 oggetti: dalle torce olimpiche e alle medaglie di tutti i Giochi Olimpici, così come pure le attrezzature dei più noti sportivi. I bambini adorano immedesimarsi negli atleti, cosa resa possibile dalle numerose attività interattive. Come arrivare al –> Museo Olimpico.

–        Aquatis Acquarium e Vivarium è il più grande acquario d’acqua dolce in Europa e, una cinquantina tra acquari, terrari e vivarium, ospitano oltre 10.000 tra pesci e rettili. Grazie a tecnologie digitali innovative, si possono scoprire animali vivi in una scenografia coinvolgente. Come arrivare a –> Aquatis Acquarium


# Le vigne 

Per un italiano sentir parlare di vigneti e di vino in Svizzera potrebbe far sorridere visto la grande tradizione nostrana, ma Lavaux è un luogo davvero speciale ed unico che merita di essere visitato.

Si tocca con mano un altro modo di vivere, di lavorare e di muoversi nel rispetto dell’ambiente tra cittadine pulsanti e vivaci inserite tra il lago, i vigneti e le montagne in un’atmosfera davvero particolare.

Una visita al tramonto renderà la visita a questo patrimonio Unesco ancora più affascinante. Vi consiglio di raggiungere questa località in treno, valore aggiunto ad un luogo così rurale e fermo nel tempo. 


# Le luminarie e i mercatini


Losanna durante il mese di dicembre si riempie di casette in legno dal tetto spiovente, luci, colori e luminare ed ovunque si legge il logo Bô Noël.

Si parte dalla piazza di San Francesco, fino ad arrivare alla cattedrale, per scendere al Flon.

La città riluce, anche grazie alle installazioni di Lausanne Lumières, per la gioia dei passanti che tra un sorso di vin brulé, un assaggio di salsiccia e non si sa perché di chorros, posso fare acquisti di oggettistica e artigianato. Un Natale magico e diverso dal solito.


# Dove dormire

Già il nome dell’Hotel Des Voyageurs, boutique hotel nel centro di Losanna, a pochi passi dalla metropolitana, fa risuonare i ricordi di tutti i viaggi intorno al mondo, dei grand tour e delle splendide villeggiature estive sul lago.

Lo stile dei classici chalet svizzeri, con le travi a vista, i dettagli contemporanei degli art hotel ed una vista sui tetti della città sono la prima coccola per oggi viaggiatore in cerca di un’esperienza di stile.

Grazie ai cuscini vaporosi come nuvole, al bollitore sempre a disposizione, ed ad una colazione gustosa ed internazionale sarà facilissimo chiamare per qualche giorno l’Hotel Des Voyageurs casa.


# Come arrivare e muoversi


Nel periodo di Natale, dall’Italia, da Milano, il modo migliore per raggiungere Losanna è il treno. Grazie alla Promo Mercatini, è possibile raggiungere in treno Zurigo, Basilea, Losanna, Lucerna e Montreaux, con prezzi a partire da € 25 a tratta in seconda classe, e a partire da € 45 in prima classe.


Per muoversi dentro Losanna, invece, bisogna dimenticate i taxi (troppo cari!) e dimenticate a casa i passeggini: a Losanna c’è un solo modo per muoversi, comodo, sicuro, puntuale. Si può (secondo me si deve!) usare la Metro. La rete della Metro serve efficientemente tutti i punti salienti della città.

Il mio consiglio è di utilizzare la Lausanne Transport Card (inclusa gratuitamente per chi alloggia in un hotel a Losanna) e usufruire tranquillamente della rete di trasporto pubblico, che oltre alla Metro comprende anche bus e treni suburbani e regionali (ad esempio fino a Cully potete prendere anche il treno e in 12 minuti sarete nel Lavaux!)

Articolo precedenteNuova stagione sciistica: in Trentino con gli sci ai piedi
Linda F.
37 anni, insegnante, viaggiatrice e un sogno: poter correre nei musei come Jules e Jim. Ama fare e disfare le valigie, crede che sia bello partire e anche ritornare. Crede anche nell'essenza profonda della fotografia e nel valore delle parole. Crede che non ci sia modo migliore di organizzare un viaggio se non i consigli di chi quel viaggio l'ha già fatto ...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.