Visitare Bordighera – 8 cose da fare e vedere

Di Pampuco - Opera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

In quest’articolo troverete una lista di 8 cose da visitare e da fare a Bordighera: comune ligure della provincia di Imperia, luogo amato da vacanzieri e amanti dei paesi suggestivi dai panorami indimenticabili.

Bordighera è situato al confine con la Francia e il comune si trova nella parte più meridionale di tutta la Liguria. Il panorama della zona è caratterizzato da montagne a picco su un mare cristallino, un posto di grande bellezza. 

Mappa delle attrazioni 

Villa Regina Margherita

Villa Margherita Bordighera
Di YouflavioOpera propria, CC BY-SA 3.0, Collegamento

Un tempo villa Regina Margherita fu la residenza della regina Margherita di Savoia, che apprezzava molto Bordighera e la Liguria. La villa è parte degli immobili tutelati dalla Soprintendenza dei beni architettonici e paesaggistici di questa regione. È una piccola reggia che custodisce capolavori imperdibili come il quadro di Monet nel quale è ritratta la valle del Sasso che con la sua natura rigogliosa incornicia Bordighera.

Biblioteca Museo Bicknell

Cosa vedere a Bordighiera Museo Bicknell
Di BettylellaOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

La Biblioteca Clarence Bicknell è stata realizzata tra il 1886 e il 1888 su progetto dell’architetto inglese Clarence Tait. Questo edificio fu il primo museo della Liguria Occidentale. Il suo eclettico fondatore fu l’inglese Bicknell: naturalista, botanico e matematico oltre che filantropo. Nel salone che ospita la biblioteca sono esposti calchi che riproducono le incisioni preistoriche scoperte da Bicknell sul Monte Bego e del materiale archeologico costituito da resti di una tomba romana scoperta a Bordighera nel 55. Nel museo è presente anche una collezione di farfalle e un erbario riguardante la flora della zona.

ORARIO

lunedì: 8.30-13.00 / 13.30-17.00

martedì-giovedì: 09.00 – 13.00

Le visite guidate si svolgono tutti i mercoledì alle ore 10.00

Prenotazione per i gruppi  —> tel. 0184.263694

Spiagge di Bordighera

Il litorale di Bordighera si sviluppa per  una lunghezza di circa 2 km dove si susseguono bellissime spiagge sia attrezzate che  libere. Da est a ovest, eccole in ordine: 

– Arziglia: spiaggia un po’ isolata e adatta a chi cerca la tranquillità;

– Scogli di sant’Ampelio: si trovano direttamente sotto alla Chiesa di Sant’Ampelio e li consiglio a chi ama tuffarsi dagli scogli o per chi ama fare snorkeling esplorando il fondale tra le rocce;

– Spiaggia della stazione: è facilmente raggiungibile dal lungomare del centro tramite i sottopassaggi. Non è una spiaggia di sabbia ma è composta da piccoli sassolini (come tutte le spiagge della zona).

– Spiaggia dei Rattaconigli: la più grande di Bordighera è principalmente una spiaggia libera.

Chiesa della Madonna dei Fiori

Che sia periodo natalizio o meno, all’interno di questa chiesa potrete visitare il presepe permanente in ogni momento dell’anno.

Tra il ’75 e il ’79 Giuseppe Baldo arricchì la chiesa con le sue opere sacre come la pala dell’altare e la statua di Cristo Predicatore. 

La Chiesa della Madonna dei Fiori è aperta alle visite tutti i giorni dalle ore 16,00 alle ore 18,00.

Ecco come arrivare alla chiesa con —> Google Maps 

Chiesa di Sant’Ampelio

Questa chiesetta è davvero molto bella, costruita sopra gli scogli a poca distanza dal mare, è un ottimo spot per gli amanti della fotografia. Sorge a Capo Sant’Ampelio, il promontorio più meridionale della Liguria. Secondo la leggenda, Ampelio era un profeta che arrivò per mare dal deserto della Tebaide e che visse in una grotta tra gli scogli vicino a questa chiesa. Nella chiesa è conservato un blocco di pietra che – sempre secondo la leggenda – fu il letto del santo. 

Villa Garnier

Villa_Garnier_retro
Di BettylellaOpera propria, CC BY-SA 4.0, Collegamento

La villa Garnier fu la storica dimora del celebre architetto Charles Garnier (conosciuto per aver progettato l’Opera di Parigi) e merita senza dubbio di essere vista. L’architetto visse a lungo a Bordighera, dove progettò Villa Bischoffsheim che ora si chiama Villa Etelinda, il municipio di Bordighera e naturalmente la sua abitazione dove spicca la bellissima torretta tra le colline e il mare. L’architetto amava così tanto questa città che prima della sua morte raccomandò agli amministratori locali di conservare il paesaggio e la magia di Bordighera, volere che fu rispettato.

Ecco come arrivare a Villa Garnier con —> GoogleMaps

Lungomare Argentina

Il lungomare Argentina è una passeggiata pedonale di due chilometri situata tra la spiaggia e la ferrovia, fiancheggiata da curatissimi giardini che in primavera ed estate fioriscono in tutto il loro splendore. Il nome del lungomare Argentina deriva da Evita Peron, moglie del presidente argentino, che passò una giornata a Bordighera e inaugurò il lungomare. Curioso sapere che questo lungomare è il più lungo di tutta la riviera.

Giardino esotico Pallanca 

Questo Giardino Esotico è bellissimo e vi consiglio vivamente di visitarlo. È specializzato in cactus ed è una grandissima collezione privata, frutto di anni di acclimatazione e nomenclatura da quattro generazioni della famiglia Pallanca. 

Ben 10000 metri di parco che si estende fra le rocce e i pendii del Monte Nero in un panorama assolutamente da non perdere. 

ORARI DI VISITA

09.00 – 17.00 Aperto dal Martedì alla Domenica
5/11 – 5/12 Chiusura Annua 

INGRESSO

Ingresso Intero € 6,00
Ingresso Ridotto  € 5,00 

Come arrivare al giardino Pallanca con —> GoogleMaps

Dove soggiornare 

Hotel

Molte sono le strutture di Bordighera tra le quali il Gold Hotel, consigliato per le sue camere dalle grandi finestre tutte dotate di Tv a schermo piatto. Qui non mancano ampi spazi come il giardino con il prato all’inglese dove rilassarsi nelle sdraio a disposizione degli ospiti. il Gold Hotel gode di una posizione privilegiata sia per l’esplorazione di Bordighera sia per le attrazioni turistiche in zona come Sanremo, Nizza, Ventimiglia o Mentone. 

Articolo precedenteVisitare Bergamo in un giorno – itinerario –
Prossimo articoloI migliori hotel di Padova
Viaggiatore indipendente, Chris ama esplorare i luoghi piu’ incontaminati, pescare, fare del sano trekking ed esplorare le citta’ a piedi per coglierne i suoi dettagli. Ha girato in diverse parti del mondo a partire dalla nostra Italia, Spagna, Inghilterra, Olanda,Irlanda,Francia,Croazia ma anche in luoghi piu' lontani come Tailandia, Malesia, California, Florida, Australia,Hong Kong, Cook Island ma sono i paesaggi e la gente della Nuova Zelanda che gli sono rimasti nel cuore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.